Cerca e trova immobili

ATEDCarenza di ingegneri in Svizzera: la risposta della SUPSI

11.07.24 - 08:00
Per affrontare le sfide del settore, SUPSI forma professioniste e professionisti pronti a entrare nel mondo del lavoro.
ATED
Fonte ATED
Carenza di ingegneri in Svizzera: la risposta della SUPSI

NEWSBLOG
Rubriche argomentali a pagamento curate da aziende e inserzionisti esterni

Per affrontare le sfide del settore, SUPSI forma professioniste e professionisti pronti a entrare nel mondo del lavoro.

La Svizzera sta affrontando una crisi nel settore dell'ingegneria a causa della crescente carenza di figure professionali qualificate. Questo fenomeno mette sotto pressione lo sviluppo delle infrastrutture, la competitività tecnologica e la crescita economica del paese. Nel Canton Ticino, in particolare, il calo di studentesse e studenti in ingegneria rappresenta una sfida importante per il futuro. In questo contesto, la Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI) emerge come un'istituzione chiave nella formazione di ingegnere e ingegneri competenti, in grado di rispondere alle esigenze del mercato del lavoro. Il Bachelor in Ingegneria meccanica della SUPSI, ad esempio, offre un percorso formativo che unisce teoria e pratica, preparando studentesse e studenti a diventare protagonisti nel settore.

Oleksiy, un giovane studente del Dipartimento tecnologie innovative (DTI) della SUPSI, incarna l'efficacia di questo approccio. Dopo aver completato un apprendistato come progettista meccanico, ha scelto di iscriversi al Bachelor in Ingegneria meccanica e lo descrive come "interessante, impegnativo e motivante", grazie alla vasta gamma di materie trattate e alle numerose opportunità di applicare le conoscenze teoriche in progetti concreti. "Uno dei punti di forza del nostro percorso è la possibilità di essere seguiti da docenti che lavorano anche come ricercatrici e ricercatori," spiega Oleksiy. "Questo ci permette di acquisire competenze pratiche attraverso progetti concreti, come la realizzazione di una clip per un corso opzionale di plasturgia". Questa esperienza pratica non solo motiva gli studenti, ma li prepara anche in modo ottimale per le sfide del settore.

Oleksiy aspira a continuare i suoi studi con un Master in Ingegneria meccanica, con l'obiettivo di lavorare nel settore dell'aviazione. La formazione ricevuta alla SUPSI gli ha fornito una base solida per raggiungere questi traguardi, dimostrando come una preparazione di qualità possa aprire numerose opportunità professionali.

La SUPSI, con il suo impegno a fornire una formazione di alto profilo, risponde così alla crescente carenza di professioniste e professionisti nel settore. Il Bachelor in Ingegneria meccanica rappresenta una soluzione concreta, fornendo al mercato del lavoro esperti preparati e pronti a contribuire al progresso tecnologico ed economico del territorio. Scegliere di studiare ingegneria alla SUPSI significa investire nel proprio futuro professionale e partecipare attivamente allo sviluppo della società. Con un percorso formativo che combina teoria e pratica, le studentesse e gli studenti sono pronti ad affrontare le sfide del mondo del lavoro e a garantire un futuro migliore per il settore ingegneristico svizzero.


Questo articolo è stato realizzato da ated - Associazione Ticinese Evoluzione Digitale, non fa parte del contenuto redazionale.
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE