ated ICT TicinoGli iPhone possono prendere virus?

30.12.22 - 08:47
Ecco i consigli degli esperti per difendersi dalle minacce esistenti per i telefoni Apple
ATED
Gli iPhone possono prendere virus?
Ecco i consigli degli esperti per difendersi dalle minacce esistenti per i telefoni Apple

La premessa è d’obbligo: anche gli iPhone possono essere infettati dai virus informatici, ma è molto raro che accada. I virus per smartphone sono diversi da quelli pensati per i pc, perché sono progettati specificamente per determinati modelli e sistemi operativi. Va, infatti detto che, gli iPhone sono meno esposti ai virus perché esistono pochi virus per iOS che, come sistema operativo, è più sicuro rispetto a Windows o ad Android. 

Ma nonostante iOS sia il più sicuro, questa sicurezza viene meno in due casi: se effettuiamo il cosiddetto jailbreak (letteralmente "evasione", ovvero la procedura che rimuove le restrizioni software imposte da Apple sui suoi dispositivi iOS), o se non aggiorniamo con continuità il software.

Dal momento in cui viene fatto il jailbreak, infatti, la protezione del sistema operativo non è più la stessa. La maggior parte dei virus attuali per iPhone è pensata per approfittare proprio del jailbreak e sovrascrivere alcune funzioni del sistema operativo “aperto”. Anche perché iOS è sviluppato dall’azienda di Cupertino in modo da impedire l’accesso a virus e malware, per cui è assolutamente sconsigliato effettuare il jailbreak.

Inoltre, esistono due funzionalità di iOS che lo rendono più sicuro rispetto alle alternative. La prima è che Apple ha elaborato il proprio sistema in modo che le app restino distinte e “confinate” nei propri spazi virtuali, dato che molti virus si diffondono tramite le interazioni tra app. Infatti, sui dispositivi Apple è possibile installare solo app verificate dall’App Store ufficiale, dove per essere verificate, le app devono superare dei controlli di sicurezza e funzionalità: in alternativa verranno escluse dallo store. La seconda è rappresentata da Safari, il browser di Apple, molto sicuro contro malware e cyberattacchi rispetto a browser alternativi.

Come capire se hai un virus sull’iPhone

Poiché, però, come detto non è impossibile che il sistema venga violato, se si teme di aver contratto un virus sull’iPhone, le seguenti evidenze o strani comportamenti del dispositivo potrebbero indicare effettivamente che c’è stato un attacco. Va prestata attenzione a: 

    • Surriscaldamento
    • Consumo eccessivo di dati
    • Popup al di fuori del browser o delle app
    • Presenza di app sconosciute sull’iPhone
    • App che smettono di funzionare ogni volta che vengono aperte
    • Batteria che si scarica rapidamente
    • Rallentamento dell’iPhone
    • I falsi avvisi di virus sugli iPhone

Gli avvisi di virus sono notifiche popup che, teoricamente, dovrebbero informare sulla presenza di un virus sul dispositivo. Questi popup sono fraudolenti: contengono un link infetto che fa leva sulla paura sperando che gli utenti lo clicchino. In caso di visualizzazione di questo avviso, bisogna ricordare che Apple blocca i virus e le attività illecite senza informare l’utente. Ci sono poi dei software antivirus approvati da Apple, e disponibili sull’App Store come Panda Dome, che creano una barriera all’entrata contro le minacce e i malware che cercano di entrare quando si è connessi a Internet. 

ated-ICT Ticino

ated - ICT Ticino è un’associazione indipendente, fondata e attiva nel Canton Ticino dal 1971, aperta a tutte le persone, aziende e organizzazioni interessate alle tecnologie e alla trasformazione digitale. 

Dal suo esordio, ated - ICT Ticino organizza manifestazioni e promosso innumerevoli conferenze, giornate di studio, visite e viaggi tematici, workshop e corsi.

NOTIZIE PIÙ LETTE