Immobili
Veicoli

ated ICT TicinoElon Musk punta al 100% di Twitter

15.04.22 - 07:29
Dopo l'acquisto di oltre il 9%, il patron di Tesla ha dichiarato il suo interesse alla totale acquisizione.
Ated
ated ICT Ticino
15.04.22 - 07:29
Elon Musk punta al 100% di Twitter
Dopo l'acquisto di oltre il 9%, il patron di Tesla ha dichiarato il suo interesse alla totale acquisizione.
Ma Musk è anche l’uomo più ricco del mondo per Forbes e ha mandato 5.000 terminali in Ucraina per consentire le connessioni internet via satellite.

Dopo l'acquisto di oltre il 9% del capitale di Twitter, avvenuto il 4 Aprile scorso, il fondatore di Tesla e SpaceX ha rotto in scorsa settimana gli indugi, puntando al 100% della società. Musk ha offerto 54,20 dollari per azione per un’offerta totale di oltre 43 miliardi di dollari. Fra l’altro, proprio l’acquisizione del 9% del capitale del social network più amato dai giornalisti, ha reso Elon Musk il maggiore azionista individuale. E in ragione di questa quota detenuta, la società gli aveva offerto un posto nel consiglio d’amministrazione, ma Musk aveva deciso di non accettare la proposta. Quella di Musk, come lui stesso ha spiegato in una lettera diffusa in un suo tweet, è un'offerta pubblica di acquisto (opa) finalizzata al delisting di Twitter dagli indici di Wall Street.

«Ho investito in Twitter perché credo nel suo potenziale per essere la piattaforma per la libertà di parola in tutto il mondo, che credo sia un imperativo sociale per una democrazia funzionante». Questa la dichiarazione che Musk ha espresso nel documento inviato alla Sec a proposito dell'offerta per il 100% della società. 
«Tuttavia, da quando ho fatto il mio investimento, mi rendo conto che l'azienda non prospererà né servirà questo imperativo sociale nella sua forma attuale. Twitter deve essere trasformata in azienda privata». Inoltre, ha aggiunto Musk: «Se l'offerta non sarà accettata dovrò riconsiderare la mia posizione di socio. Twitter ha un potenziale straordinario, lo sbloccherò». Quindi Musk avrebbe in mente un cambio radicale della struttura, soprattutto di controllo e di moderazione del social network, che per alcuni osservatori potrebbe essere foriera di derive pericolose e incontrollabili, come era avvenuto con il blocco dell’account di Donald Trump. Il profilo Twitter di Trump, infatti, era stato sospeso in modo permanente lo scorso anno, a causa delle preoccupazioni della società per"il rischio di ulteriori incitamenti alla violenza", come riporta Business Insider, a seguito dell’assalto del Congresso statunitense il 6 gennaio 2021.

Dal Board di Twitter hanno fatto sapere che l’offerta è «una proposta non vincolante» che «non vi può essere alcuna garanzia che un accordo definitivo verrà raggiunto o se l'operazione sarà realizzata». Se l'operazione, che vede Morgan Stanley come advisor finanziario, andrà a buon fine Twitter sarà delistata e dirà addio alla Borsa di New York. Twitter, ha inoltre, fatto sapere che esaminerà con attenzione l'offerta di Elon Musk e risponderà nel «miglior interesse di tutti gli stockholder (azionisti)».

Ma nel solo mese di aprile Elon Musk è salito agli onori delle cronache anche per altre questioni, oltre al suo investimento personale su Twitter. Infatti, nell’ultima classifica sui multimiliardari del pianeta stilata da Forbes, Musk si è aggiudicato il primo posto, con un patrimonio che vale 219 miliardi di dollari. Al secondo posto c'è il fondatore di Amazon Jeff Bezos con 171 miliardi, mentre in terza posizione - per il terzo anno consecutivo - con 158 miliardi si piazza Bernard Arnault, proprietario del gruppo LVMH che comprende molti marchi di moda, tra cui Louis Vuitton e Christian Dior, di gioielleria e di editoria.

Infine, sempre Musk ha risposto a un invito pressante del governo ucraino, che nella persona del vicepremier – sempre su Twitter - aveva chiesto al fondatore di Tesla di attivare per la prima volta il servizio Starlink per l'Ucraina. In particolare, sono stati consegnati 5.000 terminali Starlink con l’obiettivo di consentire: “una connessione senza limiti in tutto il Paese”, permettendo così a funzionari pubblici e operatori umanitari a continuare a comunicare all'interno dell'Ucraina e con il mondo esterno.

ULTIME NOTIZIE ATED ICT TICINO