Deposit
ULTIME NOTIZIE ated ICT Ticino
ICT ATED TICINO
1 gior
I primi 40 anni di Pac Man
Lanciato sul mercato in Giappone nel maggio 1980 è il videogame più popolare di tutti i tempi insieme a Super Mario
ATED
3 gior
I Bachelor SUPSI in Ingegneria gestionale e informatica PAP anche in modalità blended learning
Da settembre una nuova opportunità di formazione universitaria professionale che coniuga studio e lavoro
ATED
5 gior
Da Apple un nuovo aggiornamento IOS contro il Covid-19
Dal contact-tracing al miglioramento del FaceId quando si indossa la mascherina, ecco le novità del sistema operativo Ap
ICT ATED TICINO
1 sett
Google Maps ha compiuto 15 anni
Oltre 1 miliardo di persone gli utilizzatori mensili delle mappe di Google (preCovid), nate a inizio 2005
ATED
1 sett
L’obbligo di comunicazione delle violazioni di sicurezza: da FINMA alla futura Legge federale sulla protezione dei dati
Contributo dell’avv. Gianni Cattaneo, Studio legale CBM (www.cbm-lex.ch)
FOTO
ICT ATED TICINO
1 sett
#Coronavirus: terreno fertile per le mail di phishing
Quali sono gli attacchi più diffusi, come riconoscerli e arginarli?
ATED
2 sett
Introduzione allo sviluppo di videogiochi con Construct 3
Vuoi costruirti da solo un tuo videogame? Trovi nella guida di Michel Palucci le fasi per realizzarlo in autonomia
CANTONE
2 sett
Il #coronavirus spopola sui social
Un'analisi di intarget ha fotografato da dicembre a fine aprile come sui social svizzeri si è parlato della pandemia.
ICT ATED TICINO
2 sett
La tecnologia al servizio del post pandemia
Con DOS Group soluzioni di business complete e affidabili per rinnovare strumenti e processi aziendali
ATED ICT TICINO
3 sett
RSI tra tecnologia e informazione
Maurizio Canetta ci spiega come la pandemia abbia ridefinito il ruolo dei media e della comunicazione di qualità
ATED
3 sett
Il lockdown triplica i nuovi consumatori online in Italia
Sono 2 milioni i nuovi consumatori online in Italia e l’ecommerce è il settore che crescerà di più a livello mondiale
ATED ICT TICINO
3 sett
La notte del racconto (anche) in veste digitale
Podcast per l’ascolto di audiostorie sul sito www.solidarietadigitaleated.ch e al via un concorso per bambini e ragazzi
ATED ICT TICINO
1 mese
Anche la formazione migra online
Al via i webinar targati Ated Academy per i professionisti
SPONSOR
1 mese
Servizi indispensabili tra sicurezza e tecnologia
AIL porta nelle case ticinesi l’elettricità e i servizi fondamentali per tutte le nostre attività domestiche
ATED
1 mese
Video Conferenze: questa volta tocca a Teams!
Non c’è pace per i software di comunicazione e collaboration in tempi di Covid-19
SPONSOR
1 mese
Cloud: le tecnologie che spingono la Digital Transformation
Un webinar in quattro tappe destinato alle piattaforme abilitanti
ATED ICT TICINO
1 mese
Daniele Menotti nuovo Presidente di ated-ICT Ticino  
Prima elezione online del Presidente di ated-ICT Ticino in 49 anni di vita dell’associazione
ATED
17.04.2020 - 12:240

i-Health quando la salute passa dalla tecnologia

Una piattaforma applicata al campo sanitario consente di effettuare diagnosi in tempo reale e in situazioni di emergenza

Viene dalla Spagna, si chiama i-Health e potrebbe diventare un’arma tecnologica fondamentale per circoscrivere il contagio da Covid 19. Si tratta di una tecnologia innovativa adattata al campo sanitario, ovvero ai settori della telemedicina e del telesoccorso, e che in tempi di pandemia può rivelarsi di estrema utilità. In sintesi, gli ingegneri spagnoli hanno sviluppato un’applicazione molto evoluta, che possiamo scaricare sui nostri cellulari e che dialoga con un termometro e un saturimetro digitali. Ma l’app i-Health, che combina l’uso dell’Intelligenza Artificiale in una piattaforma digitale integrata, è programmata per effettuare indagini diagnostiche individuali e di monitoraggio in tempo reale della salute pubblica. E come si può immaginare, essere oggi in grado di realizzare controlli medici a distanza, consente di risolvere in totale sicurezza numerose problematiche sanitarie, comprese le situazioni di emergenza che stiamo vivendo in tutto il mondo. D’altra parte, molti Paesi, come ad esempio la Corea del Sud, hanno utilizzato proprio i cellulari per tracciare i movimenti della popolazione, così da circoscrivere i contagi, informare le persone e controllare chi non rispetta l’obbligo di rimanere in casa. E se qualcuno si ammala, si analizzano i suoi spostamenti e si cerca di mappare chi è entrato in contatto con un potenziale malato, così da isolare queste persone impedendo al virus di propagarsi ulteriormente.

Per capire meglio come funziona questa tecnologia e sapere quando l’applicazione i-Health sarà disponibile anche in Svizzera, abbiamo parlato con Eolo Tagliavini, Presidente di Sensytouch Innovation, che ci ha raccontato come: «Tecnicamente, tramite la nostra app i-Health è possibile verificare la temperatura corporea e la saturazione del sangue di un individuo. A questo, si aggiunge anche una puntuale analisi dello stato generale di una persona, tramite domande chiave appartenenti ad un database sanitario, in un vero e proprio triage condotto a distanza. Ma all’applicazione è collegato un sistema di modelli statistici sofisticati che, proprio attraverso l’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale, generano alert e segnalazioni direttamente ai medici per quei pazienti che si rivelano essere bisognosi di cure ulteriori o che necessitano di essere ospedalizzati. Naturalmente il fatto che l’applicazione sia in uno smartphone consente anche un’immediata geolocalizzazione, così da rendere molto rapido per le autorità sanitarie il recupero del paziente».

Quali sono gli altri punti di forza di i-Health e dove state sperimentando questa soluzione tecnologica?
«Alcuni punti di forza sono per esempio legati al fatto che abbiamo sviluppato una piattaforma multilingua, poiché il sistema dialoga in 69 lingue ed è in grado di riconoscere la lingua dell’interlocutore e rispondere nella sua lingua. A questo si collega anche una comprensione semantica molto sofisticata, visto che l’app è in grado di comprendere la domanda indipendentemente dal modo in cui è formulata e poi si possono gestire un numero illimitato di utenti nello stesso momento. Un altro elemento che vorrei sottolineare è la grande riduzione del rischio sanitario e del rischio di contagio. Infatti, l’interazione costante in remoto e a distanza tra sistema-utenti-autorità ed il monitoraggio attivo permettono di controllare e ridurre il rischio sanitario, poiché si può interagire e si possono monitorare i pazienti che sono nel proprio domicilio, il tutto sette giorni su sette e nell’arco di tutte le 24 ore. Infine, abbiamo sviluppato nella piattaforma una componente di active medicine, ovvero per i pazienti la possibilità di dialogare in teleconferenza e in tempo reale con il personale medico di servizio».

Siete una realtà spagnola, ma come vi state organizzando per rendere disponibile la vostra soluzione anche negli altri Paesi, fra cui la Svizzera?
«Il sistema è in grado di operare in tutto il mondo, essendo una piattaforma digitale, raggiungibile 24/7 ovunque nel mondo con ogni strumento attraverso i maggiori canali di comunicazione internet, social (facebook), whatsapp. Il gruppo Sensytouch Innovation ha sede in 5 paesi, tra cui anche l'Italia, ma può operare rapidamente in Svizzera, e infatti stiamo ipotizzando anche di aprire un'unità locale».

La vostra società Sensytouch Innovation ha sviluppato una tecnologia proprietaria in cui l’intelligenza artificiale si combina con un algoritmo proprietario. Oltre all’ambito sanitario in quali altri settori siete attivi?
«Abbiamo progettato e implementato soluzioni tecnologiche altamente innovative in grado di accelerare il business e i servizi delle PMI. Le soluzioni realizzate sono finalizzate al miglioramento delle performance, all’acquisizione o al mantenimento del vantaggio competitivo attraverso la consulenza strategica e l’adozione combinata delle nostre piattaforme tecnologiche basate sull’ingegneria dell’intelligenza artificiale».

Le principali linee di business del gruppo sono: - Health, Smart City; - Infrastructure Monitoring; -Tourism; - Governance e Educational

Quali sono le altre applicazioni che avete già realizzato?
«Abbiamo realizzato la prima piattaforma di marketing conversazionale studiata per permettere alle aziende di entrare in contatto con i potenziali clienti ed instaurare relazioni utili ad accrescere il business. Tutti i servizi offerti sono supportati da un’innovativa tecnologia di Intelligenza Artificiale, vincitrice di importanti premi internazionali, capace di rendere il processo di acquisizione e di assistenza estremamente interattivo ed efficace. Inoltre, sviluppiamo algoritmi per la predictive maintenance di infrastrutture (ponti, edifici, etc.) sia singoli che connessi anche a livello urbano».

 Per ulteriori informazioni : https://www.sensytouchinnovation.es/

Ing. Mansueto Fabrizio responsabile infrastructure monitoring e smart city

Dott. Rossi Giovanni responsabile governance e educational

Dott. Tagliavini Eolo CEO

Dott. Di Cuia Francesco responsabile public affairs

Ing. Cortivo Fabio responsabile IT e AI development

 


 

Ated
Guarda le 2 immagini

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-31 03:46:58 | 91.208.130.86