Segnala alla redazione

Deposit
CANTONE
20.01.2020 - 16:520

Quando lavorare a un videogioco ti fa crescere come professionista

E non solo se siete degli informatici, scopriamo assieme il perché ma anche il come e... il dove

LUGANO - Mettersi alla prova creando un videogioco può aiutare a migliorare le proprie abilità ed è una cosa vera non solo per chi si occupa di programmazione. Sono diversi i portali che lo sostengono, dalla community indipendente per sviluppatori Dev fino al portale Hackernoon.

Fare un game non è così difficile come si creda – anche grazie a diversi tool facili da usare e disponibili gratuitamente sul web e a portata di… Google – e può portare a diversi benefici personali e interpersonali. Se già palleggiate un po’ la programmazione l’occasione è quella di cimentarsi con nuove possibilità, nuovi linguaggi e interagire con altri sviluppatori.

Se non lo siete è un ottimo modo per avvicinarsi all’informatica e sviluppare il pensiero logico e il problem solving. Per tutti, invece, vale il plusvalore dell’aspetto creativo, del lavoro d’équipe e del… divertimento!

Siete almeno un po’ incuriositi? Allora sappiate che anche in Ticino ci si può provare con il Progetto Ingame di Ated, un percorso d’avvicinamento allo sviluppo dei videogame in 73 ore di lezione divise in sei moduli didattici, si parte il prossimo 15 gennaio.

Info: www.ated.ch

Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-25 01:51:59 | 91.208.130.87