Segnala alla redazione

ATED
ULTIME NOTIZIE ated ICT Ticino
CANTONE
14 ore
Quando lavorare a un videogioco ti fa crescere come professionista
E non solo se siete degli informatici, scopriamo assieme il perché ma anche il come e... il dove
CANTONE
20 ore
Swisscom è in testa nei servizi cloud e di sicurezza
La società di ricerche di mercato indipendente ISG ha valutato i principali fornitori di cloud svizzeri. Swisscom è ancora una volta leader con un portafoglio attraente, completo e una forte posizione competitiva
FOTO
LUGANO
4 gior
Il Ticino “sorride” e tifa per il team Smilebots
Lo scorso fine settimana si sono tenute a Trevano le sfide regionali del torneo di robotica della FIRST LEGO League
LUGANO
6 gior
ated per il 2020 rafforza la squadra e si tinge di rosa
Cristina Giotto assume la carica di Direttrice, Anastasia Gautschi mantiene il ruolo di Relationship e Event Manager Assistant. Iniziano Benedetta Soldati e Simona Miele
SVIZZERA
1 sett
Wikimedia.ch: come si tutela e promuove il sapere svizzero
Wikimedia CH è un'organizzazione non-profit ufficialmente riconosciuta e rappresenta il Capitolo ufficiale svizzero della Wikimedia Foundation.
ICT TICINO
2 sett
La sfida dei Big Data
Un seminario promosso da ated – ICT Ticino, in collaborazione con AIEA e ISACA CH, si terrà a Lugano il 22 gennaio 2020
SECURITYLAB
3 sett
Moodle: in arrivo due nuovi eventi formativi
Dopo il successo del corso di novembre, Security Lab organizza altri due eventi dedicati alla piattaforma open source di Learning Management System più diffusa al mondo
CANTONE
4 sett
Come si svelano le Fake News? La risposta di Alex Orlowski
Grande esperto dei meccanismi che guidano la diffusione di bufale o notizie false sui principali social. Lo abbiamo incontrato e intervistato per carpire qualche segreto e trucco da seguire
ated ICT Ticino
1 mese
Global Game Jam: Ticino presente!
Il più grande evento al mondo dedicato allo sviluppo dei videogiochi si svolge dal 31 gennaio al 2 febbraio 2020 in contemporanea in oltre 100 nazioni, fra cui in Svizzera a Lugano (Manno)
ICT TICINO
1 mese
L'Internet of Things nella vita di tutti i giorni
Si stima che entro il 2025 ci saranno 75 miliardi di dispositivi connessi. Come cambierà la nostra vita conl’IoT?
CANTONE
20.11.2019 - 13:330

Baloise ringrazia la digitalizzazione: «Ora siamo più vicini alla gente»

Così l’innovazione - e la cyber security - hanno cambiato (anche) il mondo assicurativo. «Il nostro compito? Fare informazione»

Silenziosa entra nell’immaginario quotidiano: e arriva il giorno in cui pare sia sempre esistita. Invece, era impensabile fino a pochi anni fa: trovare la parola Cyber nelle brochure di un’assicurazione, sintesi arcana di un pericolo che a fatica si riconosce tale.

Troppo piccoli, troppo lontani dai centri del business più maturo, per essere appetibili dagli hacker. Così ancora si vedono gli imprenditori del Ticino. «Quando ne parliamo con i clienti, la prima risposta è che a loro non succederà mai di essere presi di mira». Succede invece, testimonia Michelangelo Venturo, agente generale e membro di direzione, distribuzione e marketing di Baloise, che ha introdotto la copertura contro gli attacchi informatici a partire dallo scorso anno. «Un cliente che ne è rimasto vittima già lo abbiamo avuto. Gli abbiamo pagato tutto il danno. Un altro, invece, non aveva ancora aderito. Peccato, anche perché il premio è davvero alla portata di tutti. Capita, una volta letto l’importo, che ci chiedano se non ci sia per caso un errore di calcolo».

Che si adatta, effettivamente, al grado di tutela che un’azienda già realizza per se stessa. «Maggiori sono le misure di prevenzione già in atto, meno si paga». La consapevolezza di un rischio che è cresciuto svelto, però, rimane scarsa, o comunque insufficiente. «Le richieste che riceviamo per iniziativa del cliente sono ancora poche. Piuttosto, siamo noi che andiamo nelle ditte a parlarne. Oppure organizziamo eventi, conferenze con esperti. La gente viene, ascolta. Poi però non sottoscrive. È convinta di non avere bisogno di protezione».

Nessuna sorpresa, del resto, per chi è del mestiere. In fondo, racconta Venturo, è sempre andata così, per ogni prodotto vecchio o nuovo. «Faccio questo lavoro da ventisette anni e l’esperienza me l’ha insegnato. Finché non si tocca con mano il problema, non si corre ai ripari». Una violazione dei dati, però, non è come il furto di una macchina. Può mandare a monte contratti, credibilità, reputazione; futuro. «Il cambiamento è un passo obbligato: per stare sul mercato, bisogna innovare. E il digitale porta tanti vantaggi, ma anche tanti rischi, che si evolvono rapidamente. Anche noi, come assicurazione, dobbiamo stare al passo, garantire aggiornamenti».

Non resta che una strada, quella dell’informazione, che Baloise ha deciso di percorrere al pari degli altri. A tutto campo: con Ated, che sostiene dal 2016 apprezzandone «l’orientamento verso le nuove tecnologie e l’apertura a un pubblico variegato, come quello dei bambini»; con i social, i video su YouTube, i corsi di formazione. E con il buon esempio. La digitalizzazione che tutto riguarda e tutto stravolge non ha certo tagliato fuori la realtà assicurativa. Il rapporto con il cliente, per esempio, si è fatto giocoforza più snello, a portata di click. «Ne bastano due per assicurare la propria economia domestica». I sinistri si possono annunciare tramite chatbox, in un paio di minuti. In pochi passaggi si può stipulare online un’assicurazione sulla vita. «Inoltre abbiamo cambiato i pc ai nostri collaboratori», così che il rapporto col cliente sia più diretto, meno schermato da barriere verticali. «Abbiamo aperto pagine social, ogni consulente ha un profilo LinkedIn attivo». Insomma, «la digitalizzazione ci ha dato l’occasione di farci più vicini alla gente».

ATED
Ingrandisci l'immagine
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-21 07:00:48 | 91.208.130.87