Segnala alla redazione

Ated
ULTIME NOTIZIE ated ICT Ticino
CANTONE
21 ore
Una jam session lunga un weekend per creare un videogioco dal nulla
Si terrà a Manno dal 31 gennaio al 2 febbraio, è un evento unico e da non perdere
ATED
1 gior
AAA cercasi Mentor per ated4kids
Nell’ultima sfida regionale del torneo di robotica FIRST® LEGO® League erano tre i team supportati da Roboticminds, il programma promosso da ated4kids. Ora ated-ICT Ticino cerca nuovi 100% Mentor per le prossime iniziative
CANTONE
3 gior
Quando lavorare a un videogioco ti fa crescere come professionista
E non solo se siete degli informatici, scopriamo assieme il perché ma anche il come e... il dove
CANTONE
3 gior
Swisscom è in testa nei servizi cloud e di sicurezza
La società di ricerche di mercato indipendente ISG ha valutato i principali fornitori di cloud svizzeri. Swisscom è ancora una volta leader con un portafoglio attraente, completo e una forte posizione competitiva
FOTO
LUGANO
1 sett
Il Ticino “sorride” e tifa per il team Smilebots
Lo scorso fine settimana si sono tenute a Trevano le sfide regionali del torneo di robotica della FIRST LEGO League
LUGANO
1 sett
ated per il 2020 rafforza la squadra e si tinge di rosa
Cristina Giotto assume la carica di Direttrice, Anastasia Gautschi mantiene il ruolo di Relationship e Event Manager Assistant. Iniziano Benedetta Soldati e Simona Miele
SVIZZERA
2 sett
Wikimedia.ch: come si tutela e promuove il sapere svizzero
Wikimedia CH è un'organizzazione non-profit ufficialmente riconosciuta e rappresenta il Capitolo ufficiale svizzero della Wikimedia Foundation.
ICT TICINO
2 sett
La sfida dei Big Data
Un seminario promosso da ated – ICT Ticino, in collaborazione con AIEA e ISACA CH, si terrà a Lugano il 22 gennaio 2020
SECURITYLAB
3 sett
Moodle: in arrivo due nuovi eventi formativi
Dopo il successo del corso di novembre, Security Lab organizza altri due eventi dedicati alla piattaforma open source di Learning Management System più diffusa al mondo
CANTONE
1 mese
Come si svelano le Fake News? La risposta di Alex Orlowski
Grande esperto dei meccanismi che guidano la diffusione di bufale o notizie false sui principali social. Lo abbiamo incontrato e intervistato per carpire qualche segreto e trucco da seguire
ated ICT Ticino
1 mese
Global Game Jam: Ticino presente!
Il più grande evento al mondo dedicato allo sviluppo dei videogiochi si svolge dal 31 gennaio al 2 febbraio 2020 in contemporanea in oltre 100 nazioni, fra cui in Svizzera a Lugano (Manno)
ICT TICINO
1 mese
L'Internet of Things nella vita di tutti i giorni
Si stima che entro il 2025 ci saranno 75 miliardi di dispositivi connessi. Come cambierà la nostra vita conl’IoT?
CANTONE
1 mese
5 Vantaggi grazie all’Outsourcing della Produzione Elettronica in Ticino
Vediamo insieme i vantaggi per I quali il Ticino è il luogo ideale nel quale esternalizzare la propria produzione elettronica
ATED
14.11.2019 - 11:310
Aggiornamento : 12:18

Collaborazione indipendente dalla sede, con Webex si può

Uno scambio sicuro di dati e comunicazione efficiente resi possibili grazie a questa soluzione, Paul Saxer ci racconta i vantaggi

Uno scambio sicuro dei dati e una comunicazione efficiente sono un requisito fondamentale, in particolare negli ospedali. I tool di collaborazione come Webex rendono possibile tutto ciò – ma quali sono i vantaggi di questa soluzione? E quali le sfide? Paul Saxer, proveniente dal settore ospedaliero operativo e attualmente Head of Business Development Health di Swisscom, ci spiega come la tecnica migliori la collaborazione.

Signor Saxer, perché uno scambio di dati indipendente dalla sede è importante soprattutto negli ospedali?
La tendenza nel settore ospedaliero è chiara: in futuro avremo meno strutture, ma più specializzate. La crescente pressione sui margini, accompagnata dalla carenza di personale, fa sì che non tutti gli ospedali siano in grado di offrire qualsiasi prestazione, ovunque e in modo permanente. Per questo motivo sono sempre più numerosi gli ospedali che si raggruppano in regioni ospedaliere. Di conseguenza la comunicazione assume una nuova rilevanza: lo scambio semplice e sicuro di voce e dati deve avvenire indipendentemente dalla sede: nei casi d’emergenza ogni minuto è importante.

Qual è secondo lei il principale potenziale nell’utilizzo di Webex?
Attualmente la quotidianità in ospedale è caratterizzata da un’agenda fitta di appuntamenti e da un onere amministrativo in costante aumento. Questo costringe soprattutto il personale medico a trascurare sempre più la propria vera vocazione: la cura dei pazienti. È questa la grande opportunità offerta da Webex: attraverso lo scambio dei dati uniforme e indipendente dalla sede, le informazioni arrivano più velocemente a destinazione, risparmiando tempo e creando una collaborazione che ha un reale valore aggiunto. Inoltre Webex è compatibile con tutti gli apparecchi terminali e i più svariati software, consentendo così a ogni utente di essere collegato laddove si trova in un determinato momento.

E come viene utilizzato concretamente Webex nell’ambiente ospedaliero?
La cura ottimale dei pazienti richiede spesso uno scambio di informazioni tra diversi medici di specializzazioni diverse. Ed è proprio in questo ambito che emerge l’utilità di Webex: ad esempio nel quadro di un «tumor board», quando va discussa la terapia di un paziente affetto da tumore. Spesso per questi scambi tra specialisti si utilizzano app di messaggistica come «WhatsApp», il che è estremamente problematico sia dal punto di vista della protezione dei dati che dell’affidabilità. Grazie a Webex i dati rimangono in un cloud sicuro in Svizzera e la disponibilità è garantita in modo professionale.

Qual è secondo lei la principale sfida dell’introduzione di nuove tecnologie nel settore sanitario?
Oltre alla necessaria trasformazione tecnica, queste soluzioni devono essere comprese e accettate dal personale, il che non è automatico, poiché esistono ancora dei pregiudizi verso le nuove tecnologie. L’approccio migliore durante la fase introduttiva consiste nel puntare su alcuni collaboratori aperti verso la tecnologia e in grado di coinvolgere anche i colleghi. E la facilità di utilizzo di Webex semplifica il processo; non importa dove siate o da quale apparecchio accediate: Webex funziona. Inoltre è strutturato in modo omogeneo e intuitivo, in modo tale da poter essere utilizzato rapidamente anche dai collaboratori con gradi di occupazione ridotti o scarsa affinità con l’informatica.

Il lancio di Webex crea vantaggi anche per i pazienti?
Sicuramente. Ad esempio si possono spiegare direttamente allo schermo del paziente le radiografie o l’andamento dei parametri vitali. La visualizzazione animata rende lo svolgimento delle operazioni più comprensibile per il paziente, accrescendo la sua fiducia nei medici. In tal modo si crea indirettamente un valore aggiunto: il tempo che il personale guadagna utilizzando Webex torna a beneficio del paziente. Entrambi questi aspetti generano maggiore fiducia e soddisfazione nelle persone coinvolte – si tratta in ultima analisi del principale vantaggio ottenuto con una soluzione di questo genere.

Cosa si può fare con Webex?
Con il portafoglio Cisco Webex, Swisscom porta la collaborazione a un livello superiore:
i contenuti vengono condivisi in tempo reale con i partecipanti alla riunione e discussi ovunque, come se tutti fossero fisicamente presenti – in modo totalmente indipendente dalla sede e dal dispositivo. Il che fa risparmiare tempo, riduce i costi infrastrutturali e assicura collaboratori soddisfatti. Maggiori informazioni da qui

Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-24 03:20:42 | 91.208.130.86