SEGNALACI mobile report
focus
LUGANO
06.08.2018 - 11:190

Perché avere una strategia digitale è importante?

Metatag: Oggi il marketing digitale rappresenta una grande opportunità per startup e imprese che vogliono avviare un’attività o ampliare le proprie opportunità di business

 

LUGANO - Molti giovani, oggi, decidono di investire sul proprio futuro in campo digitale, frequentando master e corsi di specializzazione per diventare Digital Strategist. Acquisire metodologie, tecniche e strumenti del marketing digitale è importante per rispondere in maniera consapevole ai nuovi bisogni della società.

Se da un lato assistiamo alla comparsa di nuove figure professionali in ambito digital, dall’altro vediamo sempre più enti, aziende e organizzazioni attratte dalle possibilità concesse dai nuovi media.

Negli ultimi anni il numero di imprese che ha adottato una strategia digitale è cresciuto notevolmente. Secondo una ricerca di smartinsights.com, nel 2012 oltre il 60% delle aziende non aveva una strategia per il web, mentre nel 2016 la percentuale è scesa al 47%.

Un valore che resta in ogni caso considerevole, perché significa che quasi la metà dei business non ha ancora una strategia digitale. In un’epoca in cui la gran parte del processo d’acquisto avviene online, è facile intuire come questo deficit corrisponda a perdere un’importante opportunità. Questo vale anche per il B2B: la ricerca di un prodotto o servizio, il confronto con gli articoli dei competitor, la scelta finale e l’acquisto sono momenti che si risolvono interamente nell’ambito digitale.

Utilizzare uno o più strumenti digitali, come i social media o il content marketing, non significa aver realizzato una strategia digitale B2B. Molti business utilizzano solo alcuni strumenti di web marketing, ma ne escludono altri che sarebbero utili a completarne l’efficacia e a ottenere risultati migliori. Oppure non coordinano le attività tra loro, mentre ogni messaggio del brand andrebbe sincronizzato su tutti i canali, dal sito, al blog, fino ai social media.

Le principali ragioni per cui la vostra attività dovrebbe avere una strategia di marketing digitale:

1. Allinea il marketing digitale ai tuoi obiettivi aziendali principali.

Quali sono i tuoi obiettivi aziendali più critici e come può aiutare il marketing digitale a raggiungerli? Questa è la domanda fondamentale che dà forma ad una strategia digitale. Sia che sia focalizzata sull’ acquisizione di nuovi clienti, o sul lancio dei tuoi prodotti o servizi in nuovi mercati, una strategia di marketing digitale deve essere la tabella di marcia necessaria.

2. Mantiene il tuo team focalizzato su ciò che è importante

Per il tuo team, marketing digitale = quantità significativa di lavoro. Si passa infatti dall’ analisi dei dati (di solito molti dati) alla creazione di contenuti specifici per i vari canali di comunicazione. Poiché le possibilità sono pressoché infinite, grazie ad una strategia di marketing digitale tutti sanno quali sono i compiti da svolgere con maggiore priorità e quali invece sono aspetti secondari, dando la possibilità di gestire flussi di lavoro critici.

3. Dà priorità agli investimenti tecnologici più funzionali

Il marketing digitale di oggi richiede gli strumenti giusti, dalle piattaforme di marketing agli strumenti di analisi. Senza una strategia chiara, è impossibile stabilire su quali strumenti investire per ottenere il miglior rendimento e offrire un’esperienza straordinaria del cliente.

4. Trova le risorse giuste

Per aver successo nel marketing digitale sono richieste risorse umane, capitale finanziario e risorse tecnologiche. Con una digital strategy, è possibile identificare le risorse necessarie per raggiungere i tuoi obiettivi e quindi capire se hai bisogno di più tempo per il personale o di un budget più grande.

5. Definisce la tua “customer intelligence”

Una strategia digitale di successo inizia con la conoscenza dei clienti. Tuttavia, con tutti i dati disponibili oggi, è possibile raccogliere infinite quantità di informazioni senza una chiara visione. Una strategia digitale aiuta le aziende a focalizzarsi sugli indicatori chiave di performance, sui metodi di raccolta di dati e sistemi tecnologici più adatti per fornire le informazioni più approfondite sui clienti.

6. Riduce al minimo gli sprechi

Il marketing digitale può rapidamente diventare un affare complesso, con diversi componenti dell’azienda che creano contenuti, gestiscono gli account dei social media e raccolgono informazioni sui clienti. In tutto questo tumulto, senza una buona strategia, si rischiano di sprecare risorse e duplicare gli sforzi.

7. Costruisci una customer experience migliore

Le soluzioni digitali sono suscitano grande interesse perché consentono alle aziende di sviluppare dei percorsi esperienziali più efficaci per i clienti. Una strategia di marketing digitale definisce quale sia la migliore esperienza per il tuo cliente ideale e fornisce la tabella di marcia per arrivarci. Avere una strategia permette di adottare un approccio orientato all’ utente per comprendere le sue esigenze ed i suoi comportamenti, al fine di riempire le lacune delle esperienze in modo efficace.

8. Migliora continuamente le tue prestazioni

La misurazione del ROI per gli sforzi sostenuti nel marketing digitale è fondamentale per fare investimenti continui e sapere quando è il momento di cambiare il proprio approccio. Nella tua strategia di marketing digitale devi tenere conto di parametri come traffico, traffico specifico del canale, conversioni e tendenze di ricerca. Sapere questi aspetti aiuta a mettere in atto il giusto piano di analisi.

- SOCIAL MEDIA

Ormai è un dato di fatto che tutti utilizzino i social media. Nonostante ciò, nel B2B qualche azienda è ancora scettica nel credere di poter raggiungere il suo target tramite questi canali. Ecco alcuni dati che potrebbero aiutare a dimostrare il contrario: l’80% dei lead B2B arriva da Linkedin, il 13% da Twitter (fonte Weidert Group Inc). Per inserire i social media nella strategia digitale, in modo che l’impegno si trasformi in risultati, occorre scegliere i canali più adatti al proprio business, creare un piano editoriale di contenuti e monitorare su Google Analytics i risultati di queste attività.

- SEARCH ENGINE OPTIMIZATION

Negli ultimi anni la SEO è passato dall’essere un’attività tecnica a una strettamente legata al content marketing. Ottimizzare le pagine del sito attraverso una corretta impostazione delle parole chiave e dei titoli resta importante, ma per farsi trovare dal pubblico target è fondamentale la presenza e l’aggiornamento costante dei contenuti sui social media e sui blog. Così come avviare attività di PR per ottenere link di rimando da siti esterni di qualità in linea con gli interessi dei prospect. Per darvi un’idea misurabile dell’importanza di questa attività, secondo i dati forniti da HubSpot, i lead ottenuti grazie alla SEO hanno una percentuale di chiusura del contratto pari al 14,6%, contro l’1,7% delle tradizionali attività di outbound marketing.

- MARKETING AUTOMATION

Fino ad oggi è stato utilizzata principalmente dalle grandi aziende, ma l’offerta di soluzioni a prezzo più contenuto ha reso la marketing automation accessibile anche alle piccole e medie imprese. Questo strumento permette di organizzare le attività di digital marketing, ottimizzare la gestione dei contatti e monitorare il rapporto tra investimenti e lead generati. Nel settore B2B un lead, nel momento in cui viene acquisito, solo nel 27% dei casi è pronto ad acquistare. Per questo va seguito e fidelizzato nel tempo, attraverso campagne email di lead nurturing che mantengano viva la comunicazione e offrano strumenti utili al lavoro, come webinair, whitepaper, articoli ed eBook.

- ANALYTICS

Ogni business che si possa definire tale ha un sito ed ha quindi accesso ai relativi dati di fruizione. Google Analytics permette di conoscere un’infinità di informazioni: chi sono le persone che navigano sulle proprie pagine, quali sono le aree più cliccate e quelle che funzionano di meno. Molti marketer non dedicano il tempo dovuto alla lettura di questi dati che invece sono importanti per capire come migliorare la propria comunicazione, correggere gli errori e creare campagne efficaci.

- INBOUND MARKETING

Oltre la metà delle aziende B2B ritiene che il content e l’inbound marketing saranno le tattiche primarie nella strategia digitale del 2017. Definire le tematiche da affrontare, creare e gestire il blog, raggiungere il giusto pubblico sono i focus più importanti dell’inbound marketing. Fondamentale è la qualità dei contenuti che vengono prodotti: qui sta la vera sfida. Creare informazioni di valore che siano davvero utili al prospect, lasciando da parte per un attimo le pure finalità commerciali, è il segreto per inserire con successo l’inbound in una strategia digitale.

In conclusione, il mercato online evolve rapidamente e richiede risposte in tempo reale da parte dei suoi protagonisti. Le imprese B2B che vogliono realizzare una strategia digitale efficace devono considerare l’aggiornamento, la formazione e soprattutto la flessibilità a nuovi strumenti e tecnologie come parte della loro quotidianità, per cogliere al meglio le prossime opportunità e sfide.

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-08-17 05:07:00 | 91.208.130.86