Segnala alla redazione
Amico Animale
14.10.2019 - 11:250

La razza influisce davvero sulle abilità dei cani?

Secondo uno studio americano alcune caratteristiche sarebbero segnate nel patrimonio genetico 

Le abilità specifiche di un cane sarebbero influenzate dalla razza a cui appartiene. Lo sostiene uno studio americano pubblicato sulla rivista Proceedings of the Royal Society B: Biological Sciences, secondo cui i cani si differenzierebbero nelle proprie potenzialità in base al loro corredo genetico. Una tesi, questa, che in passato è stata discussa e su cui la comunità scientifica s’è divisa, ma sulla quale lo studio statunitense ha insistito con risultati positivi.

Per la precisione, i ricercatori americani hanno scoperto che metà delle 14 caratteristiche analizzate in diverse razze canine sarebbero ereditarie e che quindi si trasmettono agli esemplari appartenenti a quella specifica razza. Tra le qualità analizzate ci sono l’allenabilità - ovvero la capacità del cane di apprendere le cose che gli vengono insegnate - l’abilità nell’inseguire una preda e l’aggressività. Quanto all’allenabilità, ad esempio, lo studio suggerisce che i Border Collie sono molto più predisposti a ricevere e a interpretare i comandi dell’uomo, anche per svolgere compiti complessi.

Diverse razze di cani da guardia, invece, avrebbero un’indole particolarmente protettiva e per questa ragione sono più indicate per difendere il padrone da eventuali aggressioni. Per la caccia, invece, il levriero sarebbe tra i cani più efficaci perché è predisposto naturalmente a inseguire tutto ciò che corre.  

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-19 02:30:19 | 91.208.130.86