Segnala alla redazione
Amico Animale
16.06.2019 - 18:420

Ryzhik, il gatto "robotico" 

Ha perso le 4 zampe per assideramento, ma ora cammina grazie a delle protesi

 

Chiamatelo “robocat”. Il suo vero nome è Ryzhik ed è un gattino protagonista di una storia davvero incredibile accaduta a Tomsk in Russia: vittima di assideramento, questo micio ha perso tutte le zampe, ma è poi tornato a camminare grazie a quattro arti artificiali realizzati in titanio.

Merito del suo padrone, che dopo la tragedia - piuttosto comune in quella zona della Russia, dove il termometro può raggiungere i 40° C sotto lo zero - ha scelto di non abbattere il felino, ma di portarlo in una clinica di Novosibirsk, con specialisti nell’impianto di zampe artificiali. Per Ryzhik sono state così preparate quattro zampe hi-tech, realizzate attraverso programmi computerizzati di moderazione 3D. Le zampe artificiali sono direttamente collegate alla pelle e alle ossa, garantendo a Ryzhik una mobilità davvero straordinaria.

Il micio, da parte sua, non ha avuto alcuna forma psicologica di rigetto: non sta provando a rimuovere le zampe, per i medici le sente “sue” e questo fa ben sperare per il recupero completo.  

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-16 11:02:42 | 91.208.130.87