Segnala alla redazione
Amico Animale
09.05.2019 - 10:480

A Napoli un museo per il gatto nero

La struttura racconterà la storia del felino per secoli ritenuto in possesso di poteri magici  

 

La città di Napoli sarà la prima al mondo ad ospitare un museo del gatto nero. Un animale che per secoli è stato identificato come simbolo del male, del diavolo o semplicemente come un portasfortuna, subendo in certi casi autentiche persecuzioni: nel Medioevo, ad esempio, i gatti neri venivano bruciati sul rogo insieme alle donne che venivano etichettate come streghe.

Il museo del gatto nero della città partenopea raccogliere ogni genere di opere d’arte, riferimenti letterari e reperti storici che raccontino la storia di questo animale, a lungo perseguitato. La scelta di Napoli non è casuale: la città del Meridione italiano è ritenuta come una delle capitali internazionali della superstizione, un luogo in cui le credenze popolari si mescolano alla storia della città.

Quale posto migliore, per un museo sul gatto nero, animale ritenuto magico (anche se in senso negativo)? L’apertura del museo è fissata per il 17 novembre 2019, giorno in cui si festeggerà in tutto il mondo il primo Black Cat Day.    

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-22 21:22:48 | 91.208.130.86