mobile report Segnala alla redazione
Amico Animale
26.10.2018 - 09:110

Hanoi, stop alla carne di cane entro il 2021

Importante provvedimento delle autorità cittadine della capitale vietnamita

 

Buone notizie per il movimento internazionale che punta a eliminare la vendita di carne di cane. Le autorità di Hanoi, capitale del Vietnam, hanno annunciato che la macellazione e il commercio di carne di cani e gatti sarà a breve vietato con una serie di interventi normativi di ordine graduale, fino ad arrivare all’eliminazione del fenomeno entro il 2021: per quella data, il divieto sarà totale e non sarà più possibile mangiare carne di cane o gatto in città.

Un intervento importante in un paese come il Vietnam, uno dei maggiori produttori e consumatori di carne di cane al mondo. L’amministrazione di Hanoi ha motivato la propria decisione con l’obiettivo di proteggere l’industria del turismo, danneggiata dall’immagine che il consumo di carne di cane dà della città e dei suoi abitanti.

La gradualità del divieto è dovuta al fatto che sono molte numerose le famiglie, specie delle classi meno abbienti, il cui sostentamento è legato proprio all’allevamento dei cani da macello e poi alla vendita della carne. La speranza, ora, à che l’iniziativa dell’amministrazione di Hanoi si estenda presto a tutto il Vietnam.  

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-10 06:02:41 | 91.208.130.87