mobile report Segnala alla redazione
Amico Animale
16.10.2018 - 09:020

Halloween e i gatti

Prima animali maledetti poi icone: il rapporto speciale tra felini e questa festività

 

Halloween è un periodo speciale per i gatti, da sempre associati - naturalmente a torto - alla magia nera e alla stregoneria. Una credenza che deriva dal Medioevo, quando i felini erano ritenuti la reincarnazione di spiriti maligni o anche di streghe che erano state catturate e uccise in passato. All’epoca i gatti rischiavano addirittura di essere uccisi insieme alle donne che venivano considerate delle streghe.

Quando hanno smesso di fare i conti con l’oscurantismo, i gatti si sono trasformati in un simbolo di Halloween e non sono pochi i padroni che per la notte più spaventosa dell’anno travestono anche il proprio micio. Un’abitudine inoffensiva, a patto che il travestimento scelto non disturbi il gatto: per non correre rischi, meglio utilizzare un semplice collarino. Esistono anche delle vernici atossiche per il pelo, eliminabili con un bagnetto, ma sinceramente non le consigliamo perché comunque arrecano uno stress al felino.

Attenzione poi alle candele nelle zucche, la cui fiamma potrebbe attirare il micio, e ai tipici dolcetti: non lasciateli in giro e a portata di micio, il rischio è che il gatto sconti il piacere di uno snack dolce con una giornata di mal di pancia.     

 

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-10 06:01:11 | 91.208.130.87