mobile report Segnala alla redazione
Amico Animale
16.09.2018 - 12:000

I cani arrivano in classe

A Milano una nuova frontiera della pet therapy

 

I vantaggi dell’utilizzo della pet therapy sono ormai noti e sono sempre di più le strutture ospedaliere che permettono ai cani o ad altri animali di entrare in corsia per aiutare i pazienti a ristabilirsi, per non parlare del contrasto all’autismo, disturbo per il quale la compagnia di un animale a volte è molto più efficace di molte altre terapie. Ora la pet therapy arriva anche a scuola.

Avviene a Milano, dove l’Istituto Comprensivo Italo Calvino ha utilizzato tre cani per rispondere alle esigenze educative di alunni con forti carenze comunicative, espressive, relazionali e cognitive. Il progetto, spiega un articolo del Sole 24 Ore, si chiama “Un compagno a quattro zampe” ed è gestito da educatrici e pedagogiste, secondo cui prendersi cura dell’animale favorisce il senso di responsabilità dei ragazzi e rafforza la loro percezione di sé.

La pet therapy, in questo caso, rappresenterebbe la cura alla bassa autostima, aiutando i ragazzi a prendere fiducia in sé stessi e a superare le difficoltà che possono incontrare giorno dopo giorno nel loro percorso di apprendimento.   

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-10 06:00:44 | 91.208.130.86