mobile report Segnala alla redazione
IL CONSIGLIO
04.12.2017 - 18:040

Gatti con la lingua di fuori: perché?

Può essere un semplice vezzo o rappresentare il sintomo di un problema di salute

 

Può capitare che un gatto trascorra molto tempo con la lingua di fuori, un comportamento che può indurre facilmente il padrone in errore: potrebbe infatti trattarsi di un semplice vezzo del nostro felino, ma anche di un sintomo di un disturbo che merita l’attenzione del veterinario.

La lingua penzoloni potrebbe nascondere stomattiti, piorrea, ulcera indolente o anche stati di intossicazione. Solitamente, però, queste patologie si presentano accompagnate anche da altri sintomi come inappetenza, masticazione dolorosa, alito maleodorante o il tentativo di grattarsi la bocca con la zampa. Se il gatto è stato sottoposto a casi di grande stress, il fatto che tenga la lingua di fuori può rappresentare anche il segnale di un problema molto serio come l’ipossia: il gatto non sta respirando bene e dunque è necessario portarlo immediatamente da un veterinario.

Di fatto, è molto importante valutare e considerare il comportamento abituale del felino: se in precedenza non è mai rimasto per molto tempo con la lingua di fuori, allora è bene farlo visitare da un medico. 

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-10-16 02:07:32 | 91.208.130.86