AlimenTIamoci correttamenteAfte in bocca

23.01.23 - 08:00
Le afte sono dei tagli, solitamente piccoli, e dei rigonfiamenti che si generano sui tessuti molli della bocca.
FN Project
Afte in bocca
Le afte sono dei tagli, solitamente piccoli, e dei rigonfiamenti che si generano sui tessuti molli della bocca.

I posti dove si formano soprattutto le afte sono: sopra o sotto la lingua, sulla mucosa delle guance, sul palato e alla base delle gengive. Sulle labbra invece, si possono formare degli herpes labiali che sono diversamente dalle afte, contagiosi.

FN Project

Quali sono i sintomi delle afte?

Le afte della bocca creano molto fastidio e possono causare dolore soprattutto durante la masticazione.

Le afte sono facilmente riconoscibili in quanto hanno una forma ovale con una parte centrale bianca o gialla e il bordo rosso.

Tra i primi sintomi delle afte vi è la sensazione di formicolio, prurito o di bruciore.

Nella maggior parte dei casi le afte sono piccole e guariscono nell’arco di 1-2 settimane.

Nei casi in cui si ha una lacerazione più estesa e profonda e quindi la situazione è più grave, la guarigione è molto più lunga e può richiedere anche più di un mese per arginarsi, lasciando comunque una cicatrice.

Ci sono alcune caratteristiche delle afte per cui è opportuno rivolgersi al medico e sono:

    • Se sono molto estese e profonde,
    • Se la ricomparsa è molto frequente,
    • Se non guariscono entro le due settimane,
    • Se si estendono anche alle labbra,
    • Se causano dolori forti che impediscono di alimentarsi,
    • Se si ha la febbre.

Quali sono le cause delle afte?
La formazione delle afte in bocca può dipendere da diversi fattori, quali:

    • delle lesioni in bocca a causa di un intervento chirurgico, di un morso accidentale della guancia o di un incidente durante un’attività fisica;
    • dell’utilizzo di dentifrici e collutori contenenti sodio laurilsolfato;
    • della sensibilità verso alcuni alimenti come il cioccolato, il caffè, la frutta secca, le uova, il formaggio e i cibi piccanti o acidi;
    • di un’alimentazione priva di vitamina B-12, zinco, acido folico e ferro;
    • di un’allergia ad alcuni batteri presenti nella bocca;
    • della presenza dell’helicobacter pylori che è un batterio che provoca delle ulcere nello stomaco;
    • dello stress emotivo.

Le afte inoltre, possono presentarsi come sintomo di altre patologie, quali:

    • la celiachia;
    • il reflusso gastro-esofageo, che attraverso la risalita di acidi gastrici liquidi o gassosi, infiamma la mucosa della bocca e causa delle lacerazioni;
    • le malattie infiammatorie intestinali, come la malattia di Crohn e la colite ulcerosa;
    • l’avere un sistema immunitario difettoso, che attacca le cellule sane della bocca anziché i virus e i batteri;
    • l’HIV che va ad alterare il sistema immunitario.

Vi è anche un fattore di familiarità che può influire negativamente sulla formazione delle afte.
Questo è dato spesso dal consumo frequente di determinati alimenti o l’esposizione ad alcuni allergeni di tutti i membri della famiglia.

 

Per questo motivo abbiamo ideato il metodo IMMUNE SYSTEM DIET. Il metodo permette di dimagrire, alleviare problematiche gastrointestinali e ripristinare corretti valori ematici tramite la scelta degli alimenti corretti al proprio sistema immunitario. Puoi contattarci al numero 0763602900 (anche su whatsapp) oppure inviare una mail a info@fnproject.ch.

Abbiamo scritto un eBook che tratta in maniera approfondita la tematica del reflusso gastro- esofageo. È possibile scaricarlo gratuitamente cliccando QUI.

FN Project

Come si diagnosticano le Afte?

La presenza di afte in bocca può essere notata dal paziente stesso, guardando l’interno della bocca allo specchio. Qualora si avverta un dolore molto forte o si notano dei tagli profondi, è opportuno consultare il medico per andare ad individuare la causa e l’eventuale presenza di altre malattie.

La maggior parte delle afte sono innocue e guariscono velocemente, ma in alcuni casi se un’ulcera non guarisce nonostante la terapia, vi può essere il sospetto della presenza di un carcinoma alla bocca.

Nei bambini piccoli la presenza di ulcere nel cavo orale può indicare di aver contratto la malattia mani-piedi-bocca, che comporta la comparsa di afte nella bocca e bolle su mani e piedi. Fortunatamente questa malattia guarisce spontaneamente nell’arco di pochi giorni.

Quale terapia svolgere nei confronti delle afte?

Per velocizzare la guarigione delle afte bisognerebbe:

    • bere attraverso una cannuccia ed evitare bevande calde e acide;
    • sottoporsi a regolari controlli dal dentista per evitare eventuali infiammazioni;
    • tenere pulita la bocca dopo ogni pasto, evitando la proliferazione di batteri;
    • seguire un’alimentazione equilibrata, facendo attenzione al consumo degli allergeni;
    • evitare i cibi molto piccanti, salati o acidi;
    • non mangiare cibi consistenti e croccanti, ma optare per cibi più morbidi;
    • evitare l’utilizzo di dentifrici contenenti laurilsolfato di sodio.

Nei casi più gravi e dolorosi, il medico può prescrivere l’utilizzo di spray antidolorifici e antibiotici se è in corso un’infezione batterica o semplicemente dei disinfettanti.

FN Project

Come prevenire la formazione delle afte?

Per prevenire la formazione di afte in bocca bisognerebbe:

    • evitare cibi che irritano la bocca, in particolare gli alimenti ricchi di istamina o istamino-liberatori come il caffè, il cioccolato, la frutta secca e il pomodoro, gli alimenti acidi, piccanti o molto salati;
    • assumere alimenti ricchi di vitamina B12, zinco, ferro e acido folico presenti nelle proteine animali come pesce, carne e uova, nei cereali integrali e nella verdura;
    • lavarsi regolarmente i denti per evitare la proliferazione di batteri;
    • utilizzare uno spazzolino a setole morbide per evitare di irritare i tessuti morbidi della bocca;
    • ridurre lo stress fisico e psicologico;

Se la causa è il reflusso gastro-esofageo, bisognerebbe limitare gli alimenti infiammatori per lo stomaco e prestare molta attenzione alle combinazioni degli alimenti per evitare la fermentazione con una conseguente risalita di acidi gastrici lungo l’esofago e in bocca.

 

CONTATTI

Tel: 0763602900 (anche su whatsapp)

Per prenotare un primo appuntamento gratuito con il nostro nutrizionista cliccare QUI

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE