AlimenTIamoci correttamenteLo scompenso cardiaco

29.12.22 - 08:00
Lo scompenso cardiaco, si manifesta quando il cuore è troppo debole e ha una capacità di contrarsi limitata.
FN Project
Lo scompenso cardiaco
Lo scompenso cardiaco, si manifesta quando il cuore è troppo debole e ha una capacità di contrarsi limitata.
Questa insufficienza cardiaca colpisce soprattutto le persone dai 65 anni ed è la prima causa di ricovero in ospedale.

Quali sono i sintomi dello scompenso cardiaco?
I sintomi di uno scompenso cardiaco variano da persona a persona e possono essere:

    • Difficoltà respiratoria,
    • Spossatezza,
    • Gonfiore alle caviglie e alle gambe.

Tuttavia questi sintomi possono anche essere causati da altre malattie. Per questo motivo il medico suggerirà di effettuare ulteriori indagini per capirne meglio le cause e determinare la malattia effettiva.

Lo scompenso cardiaco può manifestare una difficoltà respiratoria che può peggiorare da sdraiati e può addirittura causare dei risvegli improvvisi per la mancanza di fiato.

Il gonfiore agli arti inferiori invece peggiora soprattutto la sera.

Altri sintomi legati a uno scompenso cardiaco sono:

    • La tosse persistente
    • La perdita di appetito
    • La perdita di peso non voluta
    • La tachicardia

Se questi sintomi peggiorano, bisognerà avvertire subito il medico che prescriverà ulteriori indagini.

Quali sono le cause dello scompenso cardiaco?
Le cause di uno scompenso cardiaco sono molteplici e possono essere:

    • Una disfunzione sistolica del ventricolo sinistro, che presenta una debolezza nel pompaggio del sangue al resto del corpo;
    • Una frazione di eiezione preservata, che si verifica quando il ventricolo sinistro diventa rigido e non riesce a riempirsi bene di sangue;
    • Un danno alle valvole cardiache;
    • Un’ipertensione arteriosa, che va ad affaticare il lavoro del cuore;
    • Una condizione di sovrappeso od obesità;
    • Una cardiopatia coronarica, che si verifica quando ci son dei depositi di grasso nelle arterie;
    • Una malattia genetica o derivante da un’infiammazione del muscolo cardiaco;
    • Un abuso di alcol;
    • Un battito cardiaco irregolare (aritmia);
    • Una condizione di anemia che comporta una riduzione del numero dei globuli rossi del sangue;
    • Un ipertiroidismo;
    • Un eccesso di fumo;
    • Una condizione di diabete mellito.

Per questo motivo abbiamo ideato il metodo IMMUNE SYSTEM DIET. Il metodo permette di dimagrire, alleviare problematiche gastrointestinali e ripristinare corretti valori ematici tramite la scelta degli alimenti corretti al proprio sistema immunitario. Puoi contattarci al numero 0763602900 (anche su whatsapp) oppure inviare una mail a info@fnproject.ch.

Abbiamo scritto un eBook che tratta in maniera approfondita la tematica del ripristino dei corretti valori ematici. È possibile scaricarlo gratuitamente cliccando QUI.

FN Project

Come viene diagnosticato lo scompenso cardiaco?
Gli esami che vengono effettuati se si sospetta uno scompenso cardiaco, sono:

    • Le analisi del sangue, in particolare i valori del colesterolo, dei trigliceridi, dei globuli rossi e della tiroide;
    • La spirometria, per verificare se vi siano problemi respiratori;
    • L’elettrocardiogramma, per valutare l’attività elettrica del cuore;
    • La radiografia del torace, per valutare se vi è un aumento delle dimensioni del cuore o un accumulo di liquidi nei polmoni;
    • L’ecocardiogramma, per valutare eventuali problemi funzionali delle valvole, della capacità di contrarsi e rilassarsi e valutare la presenza di fori nella parete che divide le camere cardiache.
FN Project

Come curare lo scompenso cardiaco?
Guarire dopo uno scompenso cardiaco è molto raro, tuttavia può essere fatta della prevenzione per evitare un aggravamento della situazione clinica.

Molti sintomi come la difficoltà a respirare, il gonfiore alle gambe e l’affaticamento, possono rendere molto difficile lo svolgimento di una vita normale.

Le terapie volte alla prevenzione devono mirare a un cambiamento nello stile di vita, all’assunzione di determinati farmaci e in alcuni casi a degli interventi chirurgici, che possano migliorare il funzionamento del cuore e ridurre la sintomatologia legata agli scompensi cardiaci.

Per guarire da uno scompenso cardiaco bisogna individuare la causa nello specifico come per esempio se si ha un malfunzionamento di una valvola cardiaca allora basterà sostituirla per risolvere il problema.

Lo scompenso cardiaco è una manifestazione molto grave che può portare anche alla morte improvvisa. Per questo è importante fare prevenzione e migliorare la propria qualità di vita e ridurre i rischi.

Lo scompenso cardiaco può portare allo sviluppo di altre malattie pericolose come l’ictusl’infarto e la formazione di trombi nelle vene.

Come prevenire lo scompenso cardiaco?
Alcune misure preventive per lo scompenso cardiaco sono:

    • Smettere di fumare;
    • Adottare un’alimentazione sana ed equilibrata;
    • Ridurre gli alcolici;
    • Svolgere della regolare attività fisica, purché non sia troppo intensa;
    • Mantenere un peso regolare al proprio corpo;
    • Ridurre la pressione sanguigna;
       
      Ridurre i valori del colesterolo LDL;
    • Ridurre il consumo di zucchero, evitando prodotti processati che lo contengono già al loro interno.

Per quanto riguarda l’alimentazione sono da limitare gli alimenti ricchi di grassi saturi, gli zuccheri e i latticini e preferire invece alimenti ricchi di fibre come la verdura, i cereali integrali e i legumi, oltre al pesce, alla carne magra e alle uova.

CONTATTI:

Web: https://fnproject.ch/
Email: info@fnproject.ch
Tel: 0763602900 (anche su whatsapp)

Per prenotare un primo appuntamento gratuito con il nostro nutrizionista cliccare QUI

 

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE