Immobili
Veicoli

AlimenTIamoci correttamenteArteriosclerosi e aterosclerosi

27.10.22 - 08:00
L’arteriosclerosi e l’aterosclerosi sono spesso utilizzati come sinonimi, sebbene indichino due processi differenti
FN Project
Arteriosclerosi e aterosclerosi
L’arteriosclerosi e l’aterosclerosi sono spesso utilizzati come sinonimi, sebbene indichino due processi differenti

Infatti:

    • per ARTERIOSCLEROSI si intende un processo degenerativo cronico, che provoca ispessimento, indurimento e perdita di elasticità delle arterie;
    • per ATEROSCLEROSI invece, si intende una specifica forma di arteriosclerosi. Altre forme di arteriosclerosi, anche se più rare e di minor rilevanza clinica, sono la sclerosi di Mönckeberg e l’arteriolosclerosi.

La sclerosi di Mönckeberg si manifesta con calcificazioni delle arterie muscolari di medio-piccolo calibro agli arti inferiori e superiori e a quelle dei genitali.

Questo tipo di sclerosi colpisce in particolare soggetti in età avanzata.

L’arteriolosclerosi invece, si sviluppa solitamente, come conseguenza al diabete mellito e all’ipertensione e colpisce le arterie di piccolo calibro, come quelle dei reni, della milza e del fegato, andando a ridurre il lume dell’arteriola.

FN Project

 Che cos’è l’arteriosclerosi?
L’arteriosclerosi non è una patologia, ma una riduzione progressiva dell’elasticità delle arterie, dovuta all’avanzamento dell’età e ad uno stile di vita sbagliato che portano allo sviluppo dei primi sintomi con il passare degli anni.
Nelle arterie vi è una sostituzione delle fibre elastiche con fibre connettive-sclerotiche che vanno ad irrigidire le arterie stesse.
Questo irrigidimento può causare un aumento della pressione minima, ma intervenendo per tempo e modificando il proprio stile di vita si possono prevenire futuri problemi cardiovascolari.

 Che cos’è l’aterosclerosi?
L’ATEROSCLEROSI è una patologia che coinvolge le arterie di grosso e medio calibro e ne va ad alterare le pareti. Questo si verifica a causa di un deposito lipidico all’interno delle arterie stesse.

Le pareti delle arterie sono formate da tre strati, procedendo dall’interno verso l’esterno troviamo:

    • La tonaca intima, che è lo strato più interno a contatto con il flusso sanguigno ed è costituito da fibre elastiche.

    • La tonaca media che è formata da diversi strati di fibre muscolari intercalate da fibre elastiche e collagene.

    • La tonaca avventizia che corrisponde allo strato più esterno ed è formato da fibre elastiche e collagene, intercalate da tessuto connettivo.

 

Per questo motivo abbiamo ideato il metodo IMMUNE SYSTEM DIET. Il metodo permette di dimagrire, alleviare problematiche gastrointestinali e ripristinare corretti valori ematici tramite la scelta degli alimenti corretti al proprio sistema immunitario. Puoi contattarci al numero 0763602900 (anche su whatsapp) oppure inviare una mail a info@fnproject.ch.

Abbiamo scritto un eBook che spiega in maniera approfondita il metodo dando suggerimenti utili su come impostare la propria alimentazione. È possibile scaricarlo gratuitamente cliccando QUI.

FN Project

 Quali sono le conseguenze dell’aterosclerosi?

Le conseguenze dell’aterosclerosi non sono sempre uguali, ma dipendono dalle arterie che vengono colpite e dalla quantità di sangue apportato ai tessuti e agli organi.
Se l’ostruzione riguarda le arterie carotidi, si possono manifestare patologie cerebro-vascolari. Infatti se si chiude improvvisamente una di queste arterie, si può andare incontro ad un ictus o ad un ischemia progressiva.

Se l’ostruzione diventa totale si può andare incontro ad un infarto. Nel 70% dei casi in cui si ha un infarto o un ictus, il paziente non presenta chiari sintomi precedentemente. Possiamo solo dire che generalmente, colpiscono le persone di età compresa tra i 45 e i 75 anni.

FN Project

 Come fare prevenzione
È importante fare prevenzione per individuare fin dalle fasi iniziali dello sviluppo dell’aterosclerosi, possibili complicazioni.
Tra gli esami da effettuare vi sono senz’altro programmi di screening cardiovascolari, per poter
diagnosticare precocemente le patologie cardiache.

Adottare un corretto stile di vita fin da giovani, è il modo migliore per salvaguardare la salute delle arterie e ridurre il rischio di incorrere in gravi patologie cardiovascolari.

Qualora la malattia abbia già dato i primi segnali, si possono adottare delle modifiche al proprio stile di vita al fine di rallentare e arrestare il decorso della malattia stessa. In particolare si consiglia di:

    • Non fumare,
    • Ridurre il consumo di alcolici,
    • Effettuare regolare esercizio fisico,
    • Mantenere un peso adeguato alla propria persona.
    • Seguire una dieta sana e bilanciata, privilegiando il consumo di frutta, verdura, cereali integrali, pesce, carne a esclusione di quella di maiale, uova e semi oleosi e limitando il consumo di grassi saturi, latte, latticini e zuccheri.
    • Consumare alimenti ricchi di antiossidanti come la vitamina C e il ß-carotene.
    • Ridurre lo stress.
    • Effettuare regolari controlli cardiovascolari, soprattutto nel caso di diabete, ipertensione arteriosa e ipercolesterolemia.

 

CONTATTI

Tel: 0763602900 (anche su whatsapp)

Per prenotare un primo appuntamento gratuito con il nostro nutrizionista cliccare QUI

 

Articolo a cura FN Project 

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE