Immobili
Veicoli

AlimenTIamoci correttamenteColon irritabile: sintomi, cause e rimedi

11.07.22 - 08:00
La sindrome del colon irritabile è un disturbo di cui soffre circa il 10% della popolazione.
FN Project
Colon irritabile: sintomi, cause e rimedi
La sindrome del colon irritabile è un disturbo di cui soffre circa il 10% della popolazione.

Cos’è il colon?
Il Colon è il tratto finale dell’intestino prima del retto. La sua funzione è quella di riassorbire acqua e sali minerali prima di inviare lo stimolo di espulsione delle feci.
Tramite impulsi nervosi e ormonali siamo in grado di contrarre il colon e permettere la liberazione dai materiali di scarto. Tuttavia se questi movimenti di contrazione non avvengono correttamente o la consistenza delle feci è troppo dura o troppo molle si possono verificare episodi di stipsi, di diarrea oppure una sensazione di gonfiore addominale molto fastidiosi e dolorosi.

FN Project

Come si diagnostica il colon irritabile?

Le donne di età compresa tra i 20 e i 50 anni sono i soggetti più deboli e maggiormente colpiti. 

In medicina non esiste un esame in grado di diagnosticare il colon irritabile, ma l’unica analisi che si può fare è rappresentata da uno studio dei sintomi, dal tipo di alimentazione e da tutta la storia clinica del paziente per andare a determinare se è presente un’infiammazione del colon.

Quali sono le cause del colon irritabile?

Il colon è rivestito internamente da una fitta rete di nervi che regolano il sistema immunitario.

Come abbiamo visto in precedenza il colon risponde agli impulsi nervosi e il suo corretto funzionamento può essere influenzato dallo stress e dal grado di tolleranza di determinati alimenti.

Le principali cause della sindrome dell’intestino irritabile sono:

    •  L’alterazione della motilità;
    •  L’alterazione del microbiota intestinale;
    •  Le infezioni;
    •  L’abuso di farmaci, che possono creare una permeabilità intestinale,
    •  Lo stress

Quali sono i sintomi del colon irritabile?

I sintomi possono essere:

Si possono avvertire inoltre fastidi che non riguardano direttamente l’intestino ma che sono comunque collegabili a questa sindrome, come ad esempio i dolori muscolari, la cefalea, un’eccessiva irritabilità e una scarsa concentrazione.

FN Project

I sintomi sopra elencati possono addirittura peggiorare se si adottano comportamenti sbagliati come:

    •  Fare pasti abbondanti
    •  Assumere molti farmaci
    •  Mangiare alimenti contenenti glutine o latte e latticini
    •  Bere molti caffè e alcolici

Per questo motivo abbiamo ideato il metodo IMMUNE SYSTEM DIET. Il metodo permette di dimagrire, alleviare problematiche gastrointestinali e ripristinare corretti valori ematici tramite la scelta degli alimenti corretti al proprio sistema immunitario.

Abbiamo scritto un eBook che tratta in maniera approfondita la tematica del colon irritabile. È possibile scaricarlo gratuitamente cliccando QUI

FN Project

Esiste una cura?

Purtroppo il colon irritabile è una patologia cronica in cui si possono controllare i sintomi, ma che non ha una vera e propria cura medica.

Solo una dieta sana ed equilibrata che vada a ridurre gli eccessi, limitando l’uso delle spezie ed evitando l’alcool e il fumo può portare a dei miglioramenti.

Consigliamo di ridurre gli zuccheri in particolare i FODMAP, che sono difficilmente digeribili dall’intestino e creano quindi infiammazione.

 

Come comportarsi a tavola?

Gli alimenti infiammatori per il colon sono:

    •  latte, latticini e formaggi;
    •  dolcificanti naturali o artificiali;
    •  Frutta soprattutto fuori stagione;
    •  verdura amidacea come le patate e la zucca;
    •  spezie (da testare singolarmente il grado di tollerabilità);
    •  caffè, tè e alcolici;
    •    bevande gassate;
FN Project

Ci sono alcuni comportamenti salutari che possono aiutare a tenere sotto controllo la situazione, come ad esempio:

    •  tenere un diario alimentare settimanale;
    •  mangiare lentamente;
    •  fare pasti leggeri;
    •  aumentare il consumo di fibre se si riscontra una stitichezza e diminuirle in caso di diarrea;
    •  ridurre il consumo di zuccheri semplici e complessi;
    •  infine, prestare molta attenzione alle combinazioni alimentari.

 

Articolo a cura FN Project – Nutrition Centre

ULTIME NOTIZIE ALIMENTIAMOCI CORRETTAMENTE