Immobili
Veicoli

AlimenTIamoci correttamenteStomaco gonfio: cause e rimedi

06.06.22 - 08:00
Prestando attenzione alla combinazione corretta degli alimenti si può sconfiggere questo disturbo
FN Project
Stomaco gonfio: cause e rimedi
Prestando attenzione alla combinazione corretta degli alimenti si può sconfiggere questo disturbo

Quali sono le cause dello stomaco gonfio e perché si manifestano continue eruttazioni?

L’aria e i gas intrappolati nello stomaco vengono liberati attraverso l’eruttazione. Se si combinano erroneamente due o più alimenti, avverrà una fermentazione all’interno dello stomaco. La fermentazione avviene nella maggior parte dei casi da un incontro di due o più zuccheri diversi tra loro che produrranno una sorta di schiuma e che quindi rilasceranno molti gas all’interno dello stomaco provocando la sensazione di gonfiore gastrico.

 

FN Project – Nutrition Centre ha scritto un eBook che tratta proprio la tematica del gonfiore addominale, è gratuito e potete scaricarlo cliccando qui sotto

FN Project

Il gas una volta formato nello stomaco, continuerà a crescere, facendolo dilatare, causando due scenari:

    • Il primo si verifica quando il cardias, che è lo sfintere presente all’inizio dello stomaco, si apre e riesce quindi a liberare i gas prodotti verso l’esterno tramite l’eruttazione.
    • Il secondo si verifica quando il cardias non riesce ad aprirsi intrappolando i gas all’interno dello stomaco. Questo farà si che il perdurare dei gas nello stomaco, renda quest’ultimi maggiormente acidi con episodi di reflusso gastro esofageo, ernia iatale, sensazione di bruciore o problematiche a occhi (lacrimazione o secchezza), naso (gocciolamento improvviso), orecchie (sensazione di orecchie tappate, pruriti o acufeni) e bocca (lingua urente e afte).

Altre cause del gonfiore gastrico

Le cause più comuni di gonfiore gastrico e continue eruttazioni sono:

    •  Mangiare e bere troppo in fretta
    •  Consumare bevande gassate
    •  Parlare e mangiare nello stesso tempo
    •  Masticare un chewing gum
    •  Fumare
    •  Gastrite
    •  Reflusso gastro-esofageo
    •  Ernia iatale
    •  Nausea
    •  Eccessiva salivazione
    •  Consumo di alcuni farmaci come i lassativi e i gastro protettori

Quali sono i sintomi dello stomaco gonfio?

sintomi dello stomaco gonfio sono:

    • gonfiore dopo i pasti soprattutto nella parte superiore dello stomaco
    • dolore al petto, dato dalla dilatazione dello stomaco che causerà dolore
    • pesantezza allo stomaco, come in caso di indigestione
    • mancanza di fiato, dato dalla dilatazione dello stomaco che premerà sul diaframma ostacolando il suo corretto funzionamento, tale processo farà si che i polmoni ridurranno la loro capacità di riempimento.
    • tachicardia, spesso unita alla mancanza di fiato. Come visto nel caso della mancanza di fiato, lo stomaco premendo sul diaframma, andrà a sua volta a preme sul cuore causando tachicardia ed extrasistole.
    • emissione di rutti brevi e continui con episodi di reflusso liquido e bruciore retrosternale.

 

Come ridurre il gonfiore gastrico?

La presenza di aria nello stomaco è fisiologica e quindi deve essere sempre presente all’interno dello stomaco, è impossibile eliminarla completamente.

Suggeriamo di intervenire tramite l’adozione di una corretta alimentazione personalizzata per risolvere questo fastidioso problema.

 

Come prevenire e curare il gonfiore gastrico?

Ecco 6 comportamenti sani che aiutano con l'accumulo d’aria in eccesso nello stomaco:

    • Iniziare i pasti con delle verdure crude, che grazie al contenuto di fibre favoriscono la digestione e il transito degli alimenti nell’intestino.
    • Limitare il consumo di zuccheri, soprattutto quelli semplici che generano gas.
    • Evitare i cibi fritti e troppo salati che allungano il processo digestivo e favoriscono la fermentazione.
    • Utilizzare le spezie e l’olio EVO a crudo
    • Evitare gli alcolici e i superalcolici
    • Prestare molta attenzione alle combinazioni alimentari

 

Nell’immagine qui sotto trovate tutte le combinazioni da evitare

Non esiste un esame clinico per identificare le cause dell'eruttazione e quindi trovare un rimedio se non ci sono altri sintomi che suggeriscono una specifica patologia.

Solo un’anamnesi alimentare completa, focalizzata sull’indagine di quale tipologia di dieta il paziente sta seguendo, aiuterà nella prevenzione.

FN Project

Articolo a cura FN Project – Nutrition Centre

ULTIME NOTIZIE ALIMENTIAMOCI CORRETTAMENTE