+ 23
ULTIME NOTIZIE Motori
TEST DRIVE
1 gior
EQC 400, anche per Mercedes arriva il “pieno” di corrente
La prima elettrica della Casa sfoggia un carattere a tratti esuberante grazie ai 408 cv dei due motori elettrici, senza trascurare una valida autonomia. Comfort ed accoglienza di qualità.
TEST DRIVE
4 gior
V60 D4 Cross Country, oltre i confini
L’accogliente wagon svedese declinata nell’allestimento crossover si lascia apprezzare per l’isolamento aggiuntivo, senza perdere le conosciute ad apprezzate qualità stradali delle altre versioni.
TEST DRIVE
5 gior
Mazda3 Skyactiv-X, arriva la rivoluzione nel motore a scoppio
La nuova media giapponese porta in dote il 2.0 benzina con accensione spontanea da 180 cv, che promette più efficienza e minori consumi. Abitacolo accogliente, bagagliaio sufficiente.
TEST DRIVE
1 sett
Ford Ranger Raptor, fascino e qualità d’Oltreoceano
Allestito da Ford Performance, è rinforzato, allargato, rialzato per un look tutto muscoli: in 4x4 è spettacolare, ma va bene anche su asfalto. Forte di un 2.0 TD da 213 cv con cambio a 10 marce.
TEST DRIVE
1 sett
Porsche 911 GT2 RS, in pista a Misano Adriatico
Una giornata da piloti: abbiamo provato la più potente delle 911 affrontando cordoli e staccate, gestione delle gomme ed esuberanza dei 700 cv del suo boxer 3.8 biturbo. Ecco come è andata.
PRIME IMPRESSIONI
1 sett
Renault Captur, cambia tutto tranne lo stile
La seconda generazione del crossover segue la scia della Clio e conserva un design “di casa”, in verità evoluto per stile e dimensioni accresciute. Con comfort e accoglienza in evidenza.
Novità
2 sett
Anche Mazda si dà all’elettrico: arriva il crossover MX-30
Strizza l’occhio al fuoristrada ma insiste sulla linea sportiva, ispirata alle coupé. Sotto il cofano un’unità elettrica da 143 cv. Sarà in vendita dalla seconda metà dell’anno prossimo.
TEST DRIVE
2 sett
Hyundai i30 Fastback N, gustosa e pure “cattiva” a comando
Alla grinta del 2 litri turbo da 275 cv, la due volumi con allestimento sportivo N Performance abbina una guida notevolmente reattiva ed incisiva: il coinvolgimento è assicurato.
TEST DRIVE
2 sett
Ford Mondeo Hybrid Wagon, l’economia è servita
La versione ibrida permette una marcia docile e briosa con consumi sempre piacevolmente contenuti. Spazio ed accoglienza generosi ne accompagnano il carattere fluido e rilassante.
NOVITA'
3 sett
Yaris, la compatta Toyota sempre più regina in città
La nuova generazione conserva ingombri “tascabili”, con più abitabilità e look ispirato. Disporrà di tutti gli ausili attivi alla guida, insieme alla variante ibrida ben più potente ed efficiente.
TEST DRIVE
3 sett
718 T: la Porsche Cayman “semplice” sa come farsi adorare
L’allestimento semplificato esalta le doti dinamiche della compatta coupé, attrezzata accuratamente sul piano tecnico: sterzo eccezionale e boxer da 300 cv regalano un “sapore” particolare.
TEST DRIVE
23.08.2019 - 06:000

Opel Insignia, arriva un nuovo 1.6 da 200 cv

Con un nuovo 1.6 litri da 200 cv, la Insignia guadagna un motore più razionale ed omogeneo rispetto alla sua natura, specie in versione Sports Tourer. Consumi ed emissioni comunque limitati.

Novità per la nuova Opel Insignia: arriva un nuovo motore a benzina di 1.6 litri da 147 kW/200 cv, un quattro cilindri sovralimentato che potrebbe rappresentare una delle proposte più coerenti con lo spirito della Premium tedesca. Già disponibile anche per la Grand Sport, lo abbiamo testato sulla più versatile Sports Tourer e si può abbinare sia al cambio automatico a sei rapporti (purtroppo niente otto rapporti) che al manuale a sei marce, a partire da 40.400 CHF.

Ne vale la pena?

Diremmo proprio di sì. Rappresenta un rapporto prezzo/prestazioni molto interessante, considerate le prestazioni consistenti ed omogenee che abbiamo riscontrato nella nostra prova su strada: in rapporto alla natura, alle dimensioni e alla “filosofia” della Insignia, questo motore si sposa molto bene con la vettura e appare decisamente più coerente rispetto al meno potente 1.5 litri da 165 cv; non tanto per le prestazioni pure (circa 8” nello 0-100 km/h e 235 km/h di velocità massima), quanto per il carattere e la coppia di 280 Nm disponibile fra 1650 e 4500 giri/min e il perfetto matrimonio con il cambio automatico a sei rapporti, sempre fluido e preciso e sufficientemente veloce.

I nostri rilevamenti, effettuati lungo il consueto mix di autostrada, urbano ed extraurbano, mostrano un consumo medio di circa 7,5 l/100 km. Le emissioni (138-143 g/km) sono tenute a bada da un filtro antiparticolato installato il più vicino possibile al motore, cosa che consente un'ossidazione ottimale delle particelle accumulate e il rispetto della normativa Euro 6d-TEMP. Inoltre, di serie c'è l’assetto regolabile FlexRide, che permette un velocissimo adeguamento automatico alle condizioni di marcia e dispone delle modalità “Tour” - morbida e rilassante - e Sport - che riduce i movimenti del corpo vettura incrementando stabilità e precisione di traiettoria.

Si dice che l'abito non fa il monaco, ma in questo caso dobbiamo dire che il carattere della Insignia corrisponde alle linee della sua carrozzeria, uno stile moderno, sportivo ma elegante che non eccede in un senso o nell'altro: alla guida non si riscontrano né troppo vigore, né troppa tranquillità, è insomma una compagna versatile, con numerosi pregi - al volante è molto piacevole, con uno sterzo consistente e diretto, ingresso in curva sicuro e preciso e una percorrenza priva di sbavature – e alcuni difetti – un cambio che potrebbe essere un filo più veloce.

Una Insignia sempre più completa

Nel corso di questi due anni di servizio, la Insignia di seconda generazione ha confermato l’obiettivo del ‘premium’ accessibile, specie nella versatile versione station wagon, con un nuovo stile, -200 kg, telaio e sospensioni evoluti, dimensioni generose (4,99 metri di lunghezza per la Sports Tourer), una dotazione tecnologica completa – a partire dai fari con tecnologia IntelliLux.

Il nuovo linguaggio stilistico non ha rinunciato ad una efficace penetrazione aerodinamica, anche grazie all’altezza ridotta (appena 1,50 metri di sviluppo verticale). L’abitacolo offre razionalità ed intuitività nella disposizione dei comandi, spazio generoso, buoni materiali e finiture, integrazione smartphone completa (Android Auto e Apple CarPlay, servizio OnStar (attivo 24/7).

I sedili anteriori ‘premium’ firmati AGR aggiungono inoltre le piacevoli funzionalità di massaggio e ventilazione, oltre a quelle più consuete. La cubatura del vano di carico è ampia, con un volume minimo di 560 litri ampliabile fino a 1665 litri e profondità utile di 2 metri e il portellone è ad apertura/chiusura automatizzata tramite movimento del piede sotto il paraurti posteriore.

Trovi la Opel Insignia da...

Garage Della Santa SA

 

via Franco Zorzi, 43

 

6500 Bellinzona

 

 

+41 91 821 40 60

 

https://www.della-santa.com/

Guarda tutte le 27 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-19 12:34:38 | 91.208.130.89