+ 22
ULTIME NOTIZIE Motori
TEST DRIVE
3 gior
V60 D4 Cross Country, oltre i confini
L’accogliente wagon svedese declinata nell’allestimento crossover si lascia apprezzare per l’isolamento aggiuntivo, senza perdere le conosciute ad apprezzate qualità stradali delle altre versioni.
TEST DRIVE
4 gior
Mazda3 Skyactiv-X, arriva la rivoluzione nel motore a scoppio
La nuova media giapponese porta in dote il 2.0 benzina con accensione spontanea da 180 cv, che promette più efficienza e minori consumi. Abitacolo accogliente, bagagliaio sufficiente.
TEST DRIVE
1 sett
Ford Ranger Raptor, fascino e qualità d’Oltreoceano
Allestito da Ford Performance, è rinforzato, allargato, rialzato per un look tutto muscoli: in 4x4 è spettacolare, ma va bene anche su asfalto. Forte di un 2.0 TD da 213 cv con cambio a 10 marce.
TEST DRIVE
1 sett
Porsche 911 GT2 RS, in pista a Misano Adriatico
Una giornata da piloti: abbiamo provato la più potente delle 911 affrontando cordoli e staccate, gestione delle gomme ed esuberanza dei 700 cv del suo boxer 3.8 biturbo. Ecco come è andata.
PRIME IMPRESSIONI
1 sett
Renault Captur, cambia tutto tranne lo stile
La seconda generazione del crossover segue la scia della Clio e conserva un design “di casa”, in verità evoluto per stile e dimensioni accresciute. Con comfort e accoglienza in evidenza.
Novità
1 sett
Anche Mazda si dà all’elettrico: arriva il crossover MX-30
Strizza l’occhio al fuoristrada ma insiste sulla linea sportiva, ispirata alle coupé. Sotto il cofano un’unità elettrica da 143 cv. Sarà in vendita dalla seconda metà dell’anno prossimo.
TEST DRIVE
2 sett
Hyundai i30 Fastback N, gustosa e pure “cattiva” a comando
Alla grinta del 2 litri turbo da 275 cv, la due volumi con allestimento sportivo N Performance abbina una guida notevolmente reattiva ed incisiva: il coinvolgimento è assicurato.
TEST DRIVE
2 sett
Ford Mondeo Hybrid Wagon, l’economia è servita
La versione ibrida permette una marcia docile e briosa con consumi sempre piacevolmente contenuti. Spazio ed accoglienza generosi ne accompagnano il carattere fluido e rilassante.
NOVITA'
3 sett
Yaris, la compatta Toyota sempre più regina in città
La nuova generazione conserva ingombri “tascabili”, con più abitabilità e look ispirato. Disporrà di tutti gli ausili attivi alla guida, insieme alla variante ibrida ben più potente ed efficiente.
TEST DRIVE
3 sett
718 T: la Porsche Cayman “semplice” sa come farsi adorare
L’allestimento semplificato esalta le doti dinamiche della compatta coupé, attrezzata accuratamente sul piano tecnico: sterzo eccezionale e boxer da 300 cv regalano un “sapore” particolare.
TEST DRIVE
3 sett
Aston Martin Vantage AMR: l'anima prima di tutto
Generosa ed interessantissima la nuova offerta Aston Martin: la nuova Vantage è ora disponibile anche con il cambio manuale. Quale scegliere? La risposta è... dentro di voi.
TEST DRIVE
4 sett
Supra, nuova vita per la sportiva “top” Toyota
Dopo lunga attesa torna in vita la tradizionale coupé sportiva di punta della marca giapponese: forte del sei cilindri da 340 cv, spicca per la guida guizzante, incisiva e rapidissima.
PRIME IMPRESSIONI
1 mese
Morde la strada, aggredisce la pista: BMW M8 Competition
La grande coupé bavarese sfrutta tutta la tecnologia della divisione M per offrire un potenziale dinamico capace di renderla davvero rapida ed incisiva. Ma sempre piacevolmente “trattabile”.
TEST DRIVE
1 mese
Kia Sorento, regina di viaggio e di relax
La coreana al vertice della gamma Suv premia i passeggeri con una marcia fluida, versatile e conviviale, all’insegna dell’equilibrio e del comfort. Spazio ed abitabilità in rilievo.
PRIME IMPRESSIONI
1 mese
Turismo di gran carriera per la McLaren GT
Pensata per l’impiego quotidiano e sulle lunghe percorrenze, l’inedita sportiva inglese vanta un look più affusolato con molto più spazio per il bagaglio. Senza rinunciare alla sua anima corsaiola.
PRIME IMPRESSIONI
1 mese
BMW M8 Competition Cabriolet, “pedigree” sportivo anche a cielo aperto
La meccanica di punta della divisione M Sport sprigiona grinta e dinamismo di vertice anche con carrozzeria convertibile: per un raro mix di esuberanza, sportività e coinvolgimento.
TEST DRIVE
1 mese
Ford Focus Active Wagon, la giardinetta veste “offroad”
L’allestimento crossover conferisce più relax e versatilità, grazie all’assetto rialzato e ai programmi aggiuntivi per la gestione della motricità. Vivace ed autorevole il 2.0 turbodiesel.
PRIME IMPRESSIONI
1 mese
Taycan, velocità e curve nel cuore anche con anima elettrica
La berlina “zero emissioni” a quattro posti offre prestazioni entusiasmanti e un carattere dinamico cristallino. Accompagnando la notevole esuberanza con un’autonomia di tutto rispetto.
TEST DRIVE
19.08.2019 - 06:000

Per la X2 M35i, il quattro cilindri BMW più potente di sempre

La top di gamma X2 sfoggia l'ultima fatica di BMW M GmbH: un quattro cilindri di 2 litri molto aggressivo, che richiede un telaio altrettanto aggressivo.

Il cuore della BMW X2 M35i, top di gamma X2, è un nuovissimo quattro cilindri TwinPower Turbo, collocato in posizione trasversale, capace di 306 Cv e 450 Nm di coppia. Non è facile rinunciare al sei cilindri, ma questo è il più potente quattro cilindri della casa di Monaco di Baviera, un 2 litri che eroga la sua potenza massima fra i 5000 e i 6250 giri/min e offre il grosso della coppia già da 1750 giri/min, garantendo uno scatto inferiore a 5” nello 0-100 km/h. A fianco del nuovo motore, il cambio automatico Steptronic a otto rapporti (unica opzione), un convertitore di coppia collaudato, affidabile e anche molto veloce.

Qual è il carattere della M35i?

La M35i è una X2 con pochi compromessi: telaio irrigidito, sospensioni ribassate, un retrotreno rivisto e freni maggiorati; le sospensioni adattive e lo sterzo ricalibrato offrono inoltre un'esperienza di guida decisamente più dinamica e le donano un carattere ben diverso rispetto alla X2 standard. Tuttavia, le differenze a livello estetico sono minime – dettagli come la finitura delle calotte degli specchietti retrovisori, della calandra, il doppio scarico e il design dei cerchi in lega da 19” (20” optional).

I consueti sportivi interni BMW sono impreziositi da meravigliosi sedili avvolgenti in Alcantara con poggiatesta integrato, la ciliegina sulla torta della perfetta posizione di guida BMW, che richiede unicamente l'aggiustamento della distanza e dell'altezza del volante rispetto al busto. Il quattro cilindri dichiara le sue bellicose intenzioni già all'avviamento, con voce rauca e baritonale: ha un che di vecchia scuola e talvolta è addirittura vagamente reminiscente dei “parenti” a sei cilindri, ma in questo caso potrebbe essere un “trucchetto” dovuto all'intervento dell'ASD (Active Sound Design), che amplifica e modula la sonorità reale del motore, rendendola più accattivante ed aggressiva in abitacolo; in altre parole, suono artificiale.

A motore aggressivo corrisponde una dinamica aggressiva?

Al volante, la BMW X2 M35i si rivela giovane e versatile come tutte le sue sorelle meno aggressive, ma è evidente una minore propensione al viaggio, a meno che la vostra schiena non sia sufficientemente allenata: quei bellissimi sedili non sono infatti fra i più comodi che abbiamo provato, ma sono soprattutto la taratura molto rigida degli ammortizzatori e le modifiche al telaio a dimostrare che questa è una X2 molto diversa – vedi, ad esempio, la barra di torsione aggiuntiva, la barra di rinforzo per il tunnel centrale e le antirollio con valori più elevati di precarico.

Interventi che infatti fanno la differenza nell'ingresso in curva, con la M35i che si butta senza timore e senza rollio (ma con un po' troppo sottosterzo), comunicando bene le informazioni provenienti dall'asfalto al bello sterzo e al volante delle dimensioni corrette; in uscita, la trazione integrale xDrive mostra come di consueto una grande abilità nel giudicare dove la coppia disponibile sia più necessaria e, quando si guida liberi dalla protezione dell'elettronica, quella lieve perdita di grip dei relativamente stretti pneumatici da 225 che cedono alle “pressioni” del potente quattro cilindri sovralimentato risulta paradossalmente più gratificante, perché la guida si fa più divertente. Rovina la festa giusto il peso a nostro avviso un po' eccessivo - 1685 kg in ordine di marcia: si fa sentire in particolare nei cambi di direzione, ma anche in accelerazione, dove l'evidente grinta del nuovo e potente quattro cilindri sovralimentato non sembra tradursi completamente nella spinta generosa che ci si aspetterebbe.

L'importante rigidità delle sospensioni è certamente in grado di enfatizzare l'esperienza di guida dinamica e sportiva degna del modello di punta della gamma X2 preparata da M Performance; tuttavia, a meno che l'asfalto non sia perfettamente livellato, spesso la modalità di guida Sport risulta controproducente e stancante e, in definitiva, meno efficace della più “timida” modalità Comfort, che offre una risposta più “ragionata” di sospensioni e sterzo, senza rinunciare ad un cambio comunque velocissimo. Ottima la frenata, dal grande mordente e dalla buona resistenza alla fatica nonostante la massa in gioco.

Oltre ad una colonna sonora molto intrigante, il nuovo quattro cilindri non rinuncia mai ad esprimere il suo carattere bellicoso, ma questo ha dei pro e dei contro: se da un lato se ne apprezza la cattiveria e la generosità, dall'altro risulta talvolta troppo nervoso, forse perché non perfettamente a suo agio con la tipologia di veicolo o, forse, semplicemente perché il drive-by-wire potrebbe fare meglio. In altre parole, a dispetto della sua natura di crossover, la X2 M35i ha grandi potenzialità dinamiche; tuttavia, trovare il ritmo con lei non è semplicissimo: si lascia condurre docilmente abbracciando ogni genere di guida, da quella "pulita" a quella "sporca", ma richiede di modificare spesso la modalità di guida più corretta per dare il meglio di sé e il suo motore pare talvolta ribellarsi ad un ambiente che potrebbe non essere del tutto adeguato al suo temperamento.

Qualche perplessità compare, ad esempio, al momento di cambiare rapporto durante la guida molto dinamica: il setting del cambio automatico è davvero molto aggressivo e le cambiate sono a dir poco veloci per un convertitore di coppia, ma il motore sembra non rispondere con la stessa solerzia, salendo di giri più pigramente di quanto ci si aspetterebbe. Un "fiato corto" del tutto inaspettato, che potrebbe essere dovuto alla importante massa in gioco. Critiche, queste, che probabilmente derivano dal setting volutamente "facile" che gli ingegneri hanno scelto per questa vettura, che, come ogni automobile moderna di larga diffusione, deve poter esprimere grandi prestazioni con il minimo rischio, pur sacrificando un po' di comunicatività ed emozioni. In ogni caso, se quel che cercate dalla M35i è una top di gamma capace di spremere dalla X2 tutto il suo potenziale, di certo non rimarrete delusi.

Trovi la BMW X2 M35i da...

Garage Torretta SA

 

via S.Gottardo, 109

 

6500 Bellinzona

 

 

+41 91 829 35 49

 

https://dealer.bmw.ch/torretta/it

Guarda tutte le 26 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-18 06:00:19 | 91.208.130.87