+ 5
TEST DRIVE
12.07.2019 - 06:000

DS3 Crossback, espressività in formato tascabile

Il più piccolo crossover della marca francese punta sull’originalità del look e degli interni. Al volante convince con agilità e dinamismo, cui s’intona il brillante 1.2 turbo da 156 cv.

Suv compatto sì, ma senza rinunciare al colpo ad effetto tipico di DS: così si presenta la nuova DS3 Crossback (da 28'500 CHF), look cittadino impreziosito dalle vistose maniglie a scomparsa e dal vasto programma di personalizzazioni che promette di “creare” il proprio esemplare su misura. Altrettanto vistosi i numerosi, ulteriori dettagli del design, tra cui la grande calandra anteriore che “firma” il frontale, gli sbalzi minimi e la coda quasi a goccia per sottolineare dinamismo e sportività del modello. Sempre posteriormente, non passa inosservata la muscolarità del paraurti e dei doppi scarichi: la compatta francese – è lunga 4,12 metri – mira a farsi notare sotto ogni angolazione.

Gli interni sono ricercati, ma orientarsi tra i comandi non è immediato…
Lo stesso si può dire per gli interni, dove lo stile quasi futurista della marca francese del Gruppo PSA, già visto sui modelli più grandi, trova anche qui piena applicazione, nonostante le dimensioni minori. Spiccano le finiture di pregio, tra cui le ampie superfici rivestite in Alcantara, mentre l’arredo molto scenico mette in campo i consueti spigoli vivi, romboidali, per contornare pressoché ogni dettaglio e comando. Al punto da richiedere più attenzione del consueto per individuare la funzionalità desiderata, tanto più che i pulsanti stessi degli alzacristalli sono individuali e concentrati sul tunnel centrale. Lo schermo centrale a sfioramento può raggiungere dimensioni generose nella sua versione di vertice, vista la diagonale di 10,3”; tuttavia, muoversi tra i vari menu non è così intuitivo e richiede indubbiamente un certo apprendistato, tanto più che per comandare la stessa variazione di temperatura della climatizzazione occorre passare per i tocchi a schermo: ne servono in pratica almeno due, operazione più lenta della semplice azione sui comandi convenzionali. È digitale anche la strumentazione, personalizzabile nelle viste ed in grado di mostrare anche la mappa di navigazione. Disponibile, inoltre, il proiettore di informazioni a schermo (head-up display). Comoda e ben personalizzabile la postura di guida, che gode tra l’altro di un sedile ampio ed avvolgente con imbottitura piacevolmente sostenuta, nonché di un volante di piccolo diametro. Dietro avanza spazio a sufficienza per la libertà di movimento di due adulti, seppur con accesso appena discreto ed ariosità limitata dalla soglia elevata dei finestrini laterali. Nonostante la compattezza dello sbalzo posteriore, la cubatura del vano di carico si difende a sufficienza rispetto alla miglior concorrenza, garantendo un volume minimo di 350 litri aumentabile fino a 1050 ripiegando il divano posteriore: non è certo enorme, ma non richiede nemmeno eccessive rinunce.

Con oltre 150 cv la vettura promette una bella vivacità. E' così?
La DS3 Crossback a disposizione per il test è in effetti spinta dall’interessante combinazione tra il brillante motore 1.2 benzina turbo da 156 cv ed il cambio automatico a otto rapporti, con trazione anteriore che è l’unica disponibile sul modello. L’auto si mostra subito vivace in scatto e ripresa, con comodo passaggio da fermo ai 100 km orari in 8,2 secondi ed altrettanta propensione verso un temperamento piacevolmente scattante e sportiveggiante, che invita a viaggiare ricordandosi di godere anche delle curve affrontate con ritmo vivace. Anche grazie alle sospensioni ben calibrate tra dinamismo e necessario comfort: il coricamento in curva appare sempre ridotto anche “aggredendo” le curve con decisione, mentre l’agilità è evidente nei cambi di direzione; il molleggio non è d’altro canto mai eccessivamente sostenuto e consente la guida rilassata e senza scossoni anche incontrando le comuni irregolarità del manto stradale. La sonorità un po’ rauca, tipica del frazionamento a tre cilindri, offre qui una tonalità piacevole, rotonda e mai troppo elevata, con spinta molto reattiva ed altrettanto elastica anche a basso regime. Si fa apprezzare anche la trasmissione automatica, docile e fluida nei passaggi marcia, giusto appena meno pronta nelle scalate in modalità normale, pur recuperando qualcosa in quella sportiva. La DS3 Crossback è a suo agio anche in autostrada, stante la valida insonorizzazione dell’abitacolo; gli ausili attivi alla guida possono inoltre includere tra l’altro il regolatore di andatura adattivo e l’assistente al parcheggio.

Trovi DS3 Crossback da...

Concessionari Citroën Ticino

 

citroenticino.ch

Guarda tutte le 9 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-17 06:59:06 | 91.208.130.85