+ 3
ULTIME NOTIZIE Motori
TEST DRIVE
1 gior
Renault Clio, uguale soltanto nel look
La nuova generazione conserva volutamente il design apprezzato, ma offre grandi evoluzioni nell’abitacolo così come nelle tecnologie di bordo. Eccellente il 1.3 turbo da 130 cv.
PRIME IMPRESSIONI
4 gior
Volkswagen Golf
L’ottava generazione affila il conosciuto look “di famiglia”, ma evolve in profondità per digitalizzazione, tecnologie e qualità della guida: in prova col nuovo ibrido leggero 1.5 eTSI da 150 cv.
TEST DRIVE
6 gior
Grinta e agilità per la Volvo XC40 T5
Il Suv cadetto con motorizzazione benzina turbo di punta convince per prestazioni offrendo una guida docile e maneggevole. Con ottimo livello di accoglienza per l’intero equipaggio.
TEST DRIVE
1 sett
Ford Focus ST SW, sapore mordente
L’allestimento sportivo allestito dalla divisione Performance combina il turbodiesel potenziato da 190 cv all’assetto specifico con sterzo più diretto, per una guida dall’evidente dinamismo.
PRIME IMPRESSIONI
1 sett
Mercedes GLB, ama la famiglia e le curve
Il nuovo Suv di gamma intermedia strizza l’occhio alla Classe G, offre fino a sette posti e spicca per la qualità della guida dinamica, davvero convincente. Elastico e versatile il 2.0 td da 190 cv.
TEST DRIVE
1 sett
Seat Tarraco, Suv formato famiglia
Fino a sette posti in un ambiente di bordo ottimamente attrezzato ed accogliente per l’ammiraglia spagnola 4x4, dalla guida armonica e bilanciata. Anche con il 2 litri TSI benzina da 190 cv.
TEST DRIVE
2 sett
Mitsubishi ASX, più fluida e adattabile
Il restyling corposo aggiunge al look personale prestazioni in crescita con il due litri benzina da 150 cv la versatilità della trazione integrale. Crescono gli ausili attivi alla guida.
Novità
2 sett
Ford Mustang Mach-E, potenza e tradizione in un Suv elettrico
L’eredità della sportiva muscolare prende le vesti di crossover elettrico dalle linee tese e suggestive: fino a 465 cv con 600 km di autonomia, trazione posteriore o integrale. Da fine 2020.
TEST DRIVE
2 sett
Toyota C-HR 2.0L Hybrid, crescono prestazioni e ambizioni
Con il restyling di metà carriera arriva il sistema ibrido da 184 cv, che assicura una bella iniezione di brio insieme ad una guida più fluida e piacevole. Aggiornati anche design e tecnologie.
TEST DRIVE
3 sett
EQC 400, anche per Mercedes arriva il “pieno” di corrente
La prima elettrica della Casa sfoggia un carattere a tratti esuberante grazie ai 408 cv dei due motori elettrici, senza trascurare una valida autonomia. Comfort ed accoglienza di qualità.
TEST DRIVE
3 sett
V60 D4 Cross Country, oltre i confini
L’accogliente wagon svedese declinata nell’allestimento crossover si lascia apprezzare per l’isolamento aggiuntivo, senza perdere le conosciute ad apprezzate qualità stradali delle altre versioni.
TEST DRIVE
3 sett
Mazda3 Skyactiv-X, arriva la rivoluzione nel motore a scoppio
La nuova media giapponese porta in dote il 2.0 benzina con accensione spontanea da 180 cv, che promette più efficienza e minori consumi. Abitacolo accogliente, bagagliaio sufficiente.
TEST DRIVE
4 sett
Ford Ranger Raptor, fascino e qualità d’Oltreoceano
Allestito da Ford Performance, è rinforzato, allargato, rialzato per un look tutto muscoli: in 4x4 è spettacolare, ma va bene anche su asfalto. Forte di un 2.0 TD da 213 cv con cambio a 10 marce.
TEST DRIVE
1 mese
Porsche 911 GT2 RS, in pista a Misano Adriatico
Una giornata da piloti: abbiamo provato la più potente delle 911 affrontando cordoli e staccate, gestione delle gomme ed esuberanza dei 700 cv del suo boxer 3.8 biturbo. Ecco come è andata.
PRIME IMPRESSIONI
1 mese
Renault Captur, cambia tutto tranne lo stile
La seconda generazione del crossover segue la scia della Clio e conserva un design “di casa”, in verità evoluto per stile e dimensioni accresciute. Con comfort e accoglienza in evidenza.
Novità
1 mese
Anche Mazda si dà all’elettrico: arriva il crossover MX-30
Strizza l’occhio al fuoristrada ma insiste sulla linea sportiva, ispirata alle coupé. Sotto il cofano un’unità elettrica da 143 cv. Sarà in vendita dalla seconda metà dell’anno prossimo.
TEST DRIVE
1 mese
Hyundai i30 Fastback N, gustosa e pure “cattiva” a comando
Alla grinta del 2 litri turbo da 275 cv, la due volumi con allestimento sportivo N Performance abbina una guida notevolmente reattiva ed incisiva: il coinvolgimento è assicurato.
TEST DRIVE
01.07.2019 - 11:000
Aggiornamento : 23:04

C5 Aircross, il crossover Citroën che sposa il comfort

Contraddistinta dal look originale e d’impatto, fa dell’isolamento stradale il suo fiore all’occhiello, grazie a sospensioni innovative e a sedili speciali. Brillante il turbodiesel da 180 cv.

Direste che tecnicamente è parente, ma proprio stretta, di due concorrenti come Peugeot 3008 e Opel Grandland X? Sotto pelle sono in realtà quasi la stessa automobile, condividendo pianale e gran parte della meccanica, ma in effetti l’impegno delle tre marche per differenziare i modelli di ciascuna gamma è più che tangibile e consente all’ultima arrivata, la C5 Aircross, di vantare una spiccata originalità, davvero lontana da ogni forma di “parentela”.

La trazione è solo anteriore, ma l’auto pare bene equipaggiata…
Equilibrata nei volumi ma anche caratterizzata da un design d'impatto, la vettura presenta il consueto frontale carico di suggestione, con proiettori e mascherina sottili su due livelli, combinato alla forte verticalità d’insieme; nella zona inferiore, invece, il paraurti bombato richiama i volumi degli archi passaruota e delle fiancate, mentre la coda è rialzata con piccolo lunotto e gruppi ottici montati alti. Anche per enfatizzare l’aspetto “cross country”, che il crossover Citroën – dotato unicamente di trazione anteriore, al pari degli altri modelli PSA – interpreta piuttosto bene vantando in ogni caso un’altezza minima da terra di tutto rispetto, ben 23 cm (diverse 4x4 non arrivano a tanto), combinata al controllo di trazione avanzato Grip Control con diverse modalità di marcia specifiche per i fondi a ridotta aderenza. Per controbilanciare i volumi di carrozzeria, le ruote offrono diametri piuttosto importanti, spaziando da 17” a 19” a seconda di versioni ed opzioni. Le dimensioni sono invece pienamente centrate nella categoria dei Suv intermedi, con lunghezza di 4,50 metri, generosa larghezza di 1,84 m e altezza di 1,67 m. La personalizzazione estetica è un altro dei cavalli di battaglia della marca francese ed anche la C5 Aircross non si smentisce sotto questo aspetto, mettendo a disposizione ben trenta combinazioni per gli esterni grazie che alla combinazione tra le sette tinte principali e la possibilità di adottare il tetto in tre colori a contrasto, oltre a diversi altri dettagli.

Al capitolo comfort la Aircross vuole offrire di più. Ci riesce?
Nell’immaginario collettivo Citroën resta sinonimo tradizionalmente di comfort superiore, pensando alle storiche ID e DS a sospensioni idropneumatiche: da qualche tempo, la marca transalpina cerca di rinverdire questa connotazione tecnica e sulla C5 Aircross presenta in particolare le sospensioni dotate degli innovativi smorzatori idraulici progressivi, capaci di filtrare la strada offrendo un isolamento di qualità superiore. L’assetto di base è infatti particolarmente morbido e soffice, permettendo il famoso effetto “cuscino d’aria” sulle asperità stradali, mentre gli smorzatori intervengono nelle sollecitazioni più ampie per offrire un freno adeguato e limitare i movimenti altrimenti ampi del corpo vettura. L’effetto pratico, al volante, è senza dubbio tangibile e si traduce in un costante invito al relax, che la vettura interpreta al meglio: in curva è docile ed appoggia piuttosto in fretta, ma non ha una vocazione sportiva prediligendo le andature briose, senza nervosismi. Le prestazioni sono in ogni caso di tutto rispetto con la motorizzazione al vertice di gamma, turbodiesel due litri da 180 cv con cambio automatico a otto rapporti: lo scatto da fermo ai 100 km orari richiede solo 8,6 secondi e la punta massima è di 211 km/h, mentre i consumi sono senz’altro interessanti avendo noi stessi potuto registrare medie di poco superiori ai 7 l/100 km su percorso misto. L’erogazione del diesel francese è quella conosciuta; il borbottio al minimo è un po’ evidente e la spinta si esaurisce presto, ben prima dei 4000 giri, mentre ai regimi intermedi l’erogazione è rotonda e vivace, al pari dell’elasticità. Comodo il cambio a convertitore di coppia (della giapponese Aisin), seppur non troppo reattivo in scalata quando si vuole riprendere senza affondare fino al kick-down. La silenziosità di marcia è invece pregevole a tutte le andature, con il corredo completo di ausili attivi alla guida che completa degnamente il capitolo comfort: la C5 Aircross è piacevolmente “viaggiosa”, volendo azzardare un neologismo.

Un’auto ideale per le lunghe percorrenze. Con che livello di accoglienza?
Altrettanto piacevole l’impatto con l’abitacolo, corredato di un buon livello di originalità, senza inutili eccessi: l’atmosfera è ben piacevole, anche se ricercata giusto a sufficienza nei materiali – non mancano estese superfici in plastica economica – nonché molto ergonomica, con il guizzo del comodo tunnel centrale ampio e rialzato che al suo interno mette a disposizione un ampio spazio refrigerato. Menzione alle poltrone anteriori Advanced Comfort, dotate di imbottitura supplementare in schiuma per garantire ulteriori qualità di sostegno ed assorbimento: sono in effetti particolarmente comode, lasciandosi perdonare i rivestimenti in pelle privi di traforazione né ventilazione (inevitabilmente caldi d’estate) ed il piano di seduta non enorme in profondità. La posizione di guida è di contro ben personalizzabile (può risultare appena incassata per i meno alti, ma si può giocare sul registro in altezza) ed è piacevole il volante di piccolo diametro, che suggerisce agilità. Dietro non mancano le bocchette di aerazione dedicate e lo spazio per gambe e testa è ben sfruttabile, mentre il divano stesso è regolabile nell’inclinazione degli schienali nonché longitudinalmente per 15 cm. Ampio il vano di carico, da 520 a 1630 litri. La strumentazione è affidata al cruscotto digitale da 12,3” cui si aggiunge lo schermo centrale da 8” a sfioramento che racchiude navigazione, infotainment e diversi comandi secondari, tra cui i controlli della climatizzazione: per regolare la temperatura è dunque sempre obbligatorio un doppio tocco, meno pratico dei classici comandi dedicati. Completa la dotazione di funzionalità e connettività.

Trovi la Citroën C5 Aircross da...

Concessionari Citroën Ticino

 

citroenticino.ch

Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-10 20:38:31 | 91.208.130.86