+ 14
ULTIME NOTIZIE Motori
TEST DRIVE
1 gior
Renault Clio, uguale soltanto nel look
La nuova generazione conserva volutamente il design apprezzato, ma offre grandi evoluzioni nell’abitacolo così come nelle tecnologie di bordo. Eccellente il 1.3 turbo da 130 cv.
PRIME IMPRESSIONI
4 gior
Volkswagen Golf
L’ottava generazione affila il conosciuto look “di famiglia”, ma evolve in profondità per digitalizzazione, tecnologie e qualità della guida: in prova col nuovo ibrido leggero 1.5 eTSI da 150 cv.
TEST DRIVE
6 gior
Grinta e agilità per la Volvo XC40 T5
Il Suv cadetto con motorizzazione benzina turbo di punta convince per prestazioni offrendo una guida docile e maneggevole. Con ottimo livello di accoglienza per l’intero equipaggio.
TEST DRIVE
1 sett
Ford Focus ST SW, sapore mordente
L’allestimento sportivo allestito dalla divisione Performance combina il turbodiesel potenziato da 190 cv all’assetto specifico con sterzo più diretto, per una guida dall’evidente dinamismo.
PRIME IMPRESSIONI
1 sett
Mercedes GLB, ama la famiglia e le curve
Il nuovo Suv di gamma intermedia strizza l’occhio alla Classe G, offre fino a sette posti e spicca per la qualità della guida dinamica, davvero convincente. Elastico e versatile il 2.0 td da 190 cv.
TEST DRIVE
1 sett
Seat Tarraco, Suv formato famiglia
Fino a sette posti in un ambiente di bordo ottimamente attrezzato ed accogliente per l’ammiraglia spagnola 4x4, dalla guida armonica e bilanciata. Anche con il 2 litri TSI benzina da 190 cv.
TEST DRIVE
2 sett
Mitsubishi ASX, più fluida e adattabile
Il restyling corposo aggiunge al look personale prestazioni in crescita con il due litri benzina da 150 cv la versatilità della trazione integrale. Crescono gli ausili attivi alla guida.
Novità
2 sett
Ford Mustang Mach-E, potenza e tradizione in un Suv elettrico
L’eredità della sportiva muscolare prende le vesti di crossover elettrico dalle linee tese e suggestive: fino a 465 cv con 600 km di autonomia, trazione posteriore o integrale. Da fine 2020.
TEST DRIVE
2 sett
Toyota C-HR 2.0L Hybrid, crescono prestazioni e ambizioni
Con il restyling di metà carriera arriva il sistema ibrido da 184 cv, che assicura una bella iniezione di brio insieme ad una guida più fluida e piacevole. Aggiornati anche design e tecnologie.
TEST DRIVE
3 sett
EQC 400, anche per Mercedes arriva il “pieno” di corrente
La prima elettrica della Casa sfoggia un carattere a tratti esuberante grazie ai 408 cv dei due motori elettrici, senza trascurare una valida autonomia. Comfort ed accoglienza di qualità.
TEST DRIVE
3 sett
V60 D4 Cross Country, oltre i confini
L’accogliente wagon svedese declinata nell’allestimento crossover si lascia apprezzare per l’isolamento aggiuntivo, senza perdere le conosciute ad apprezzate qualità stradali delle altre versioni.
TEST DRIVE
3 sett
Mazda3 Skyactiv-X, arriva la rivoluzione nel motore a scoppio
La nuova media giapponese porta in dote il 2.0 benzina con accensione spontanea da 180 cv, che promette più efficienza e minori consumi. Abitacolo accogliente, bagagliaio sufficiente.
TEST DRIVE
4 sett
Ford Ranger Raptor, fascino e qualità d’Oltreoceano
Allestito da Ford Performance, è rinforzato, allargato, rialzato per un look tutto muscoli: in 4x4 è spettacolare, ma va bene anche su asfalto. Forte di un 2.0 TD da 213 cv con cambio a 10 marce.
TEST DRIVE
1 mese
Porsche 911 GT2 RS, in pista a Misano Adriatico
Una giornata da piloti: abbiamo provato la più potente delle 911 affrontando cordoli e staccate, gestione delle gomme ed esuberanza dei 700 cv del suo boxer 3.8 biturbo. Ecco come è andata.
PRIME IMPRESSIONI
1 mese
Renault Captur, cambia tutto tranne lo stile
La seconda generazione del crossover segue la scia della Clio e conserva un design “di casa”, in verità evoluto per stile e dimensioni accresciute. Con comfort e accoglienza in evidenza.
Novità
1 mese
Anche Mazda si dà all’elettrico: arriva il crossover MX-30
Strizza l’occhio al fuoristrada ma insiste sulla linea sportiva, ispirata alle coupé. Sotto il cofano un’unità elettrica da 143 cv. Sarà in vendita dalla seconda metà dell’anno prossimo.
TEST DRIVE
1 mese
Hyundai i30 Fastback N, gustosa e pure “cattiva” a comando
Alla grinta del 2 litri turbo da 275 cv, la due volumi con allestimento sportivo N Performance abbina una guida notevolmente reattiva ed incisiva: il coinvolgimento è assicurato.
TEST DRIVE
1 mese
Ford Mondeo Hybrid Wagon, l’economia è servita
La versione ibrida permette una marcia docile e briosa con consumi sempre piacevolmente contenuti. Spazio ed accoglienza generosi ne accompagnano il carattere fluido e rilassante.
PRIME IMPRESSIONI
21.06.2019 - 06:000
Aggiornamento : 06.07.2019 - 08:51

X7, lusso tecnologico BMW al top di gamma

La neonata ammiraglia della gamma Suv “X” è lunga ben oltre cinque metri e spicca per il design vistoso e imponente. Ma con guidabilità e tecnologie di livello superiore che mettono tutti d’accordo.

La Cina è vicina. Gioco di parole se volete abusato ma, specie in campo automobilistico “premium”, in verità mai così attuale: è il mercato più importante ed influisce in maniera diretta, ormai, sullo stesso design delle nuove automobili, giustamente adeguate ai gusti che vanno per la maggiore. Si spiega così, ad esempio, il “doppio rene” BMW cresciuto in maniera più che evidente in dimensioni e vistosità sul restyling della Serie 7 e su questo stesso Suv top di gamma, l’inedita X7 che abbiamo guidato attraverso parte dell’Europa centrale nel tour di presentazione. Ma se vi piacciono look deciso e voglia di importanza in questa categoria, l’inedito modello di Monaco fa per voi, incluse le dimensioni da prima classe: 5,15 metri di lunghezza, 1,81 m in altezza e 2 metri giusti giusti in larghezza - specchi, naturalmente, esclusi.

Il frontale in special modo è davvero vistoso: non si passa inosservati…
Linee ben definite, quasi scolpite, frontale prominente e grande imponenza d’insieme firmano dunque un design quasi senza compromessi, lontano anni luce dal concetto di “understatement” concepito com’è per farsi notare pressoché ovunque, tanto più attingendo alla vasta gamma di opzioni per corredare l’auto con le ruote di massima dimensione, 22”, in luogo di quelle standard da 20”. Del resto, la X7 completa l’alto di gamma BMW nel comparto Suv (o per meglio dire Sav nel linguaggio della Casa di Monaco, che sta per Sport Activity Vehicle) nasce per essere l’ammiraglia senza compromessi della gamma X ed è votata ai Paesi che più sono in grado di assorbire stile e dimensioni di questa caratura: Asia e Nordamerica. Dal vero, ad ogni modo, l’auto non è così eccessiva e vanta anzi una bella armonia d’insieme, giusto sporcata nella vista posteriore dal forte contrasto tra le fiancate pressoché verticali e la forte inclinazione dei montanti del tetto; quanto ai contenuti, a bordo si trova solo il meglio della produzione BMW, sia quantitativamente – spazi sconfinati su tre file di sedili, anche con poltrone anteriori e centrali individuali – sia qualitativamente, con meccanica e tecnologie digitali al massimo livello.

Al volante? Nonostante il peso, preparatevi alle emozioni.
Niente di meglio della poderosa M50d (da 130’800 CHF), diesel di punta, dotata del tre litri turbodiesel “curato” M Performance con sovralimentazione a doppio stadio assicurata da ben quattro turbocompressori (due piccoli per le basse pressioni e due grandi per le pressioni elevate), per prendere confidenza con la X7. Sensori avanzati e telecamere di ingombro rendono le manovre di uscita dal parcheggio più semplici di quanto non appaiano in realtà, mentre con un velo di gas si è subito in movimento, con agilità e rapidità; l’inerzia dei 2460 kg della vettura praticamente non è avvertibile. C’è un buon motivo per questo: oltre alla potenza, anche la coppia è “mostruosa”, con un picco di 760 Nm costante tra 2000 e 3000 giri, fascia di regime che l’eccellente trasmissione automatica a otto rapporti consente di mantenere praticamente in ogni condizione d’uso, agevolando al massimo la presa di velocità. Affondando con decisione l’acceleratore, si chiamano poi in causa direttamente i cavalli, ben 400 – a 4500 giri – per consentire a questo Suv full-size uno scatto da fermo degno se non migliore di tante sportive: da 0 a 100 km/h in appena 5,4 secondi, con velocità massima autolimitata a 250 km/h. Il tutto con consumi dichiarati quasi straordinari per peso e dimensioni in gioco, stante l’omologazione WLTP ad appena 7,4-7,0 l/100 km. Al capitolo dinamismo, ancora una volta la grande X7 colpisce nel segno, sfoggiando un’autorità superiore alle aspettative anche impegnata tra le curve: agilità e maneggevolezza sono più che discrete, ma permettono precisione di traiettoria ed una certa rapidità nei cambi di appoggio, anche grazie alle sospensioni regolabili (con elementi pneumatici) e alla trazione integrale xDrive che privilegia la spinta al posteriore ed integra, su questa M, anche il differenziale posteriore a slittamento limitato. Inoltre, figurano dotazioni aggiuntive che possono incrementare ancora di più il carattere della vettura: sterzata integrale e stabilizzazione attiva del rollio per gli amanti della sportività, pacchetto Off-Road per incrementare la motricità sui fondi a bassa aderenza. Dove la vettura si può avventurare forte di un’altezza minima dal terreno di 22 cm, rialzabile di ulteriori 40 mm.

Lussuoso salotto per sette, meglio ancora in sei su poltrone singole.
Comfort ed isolamento dal mondo esterno, naturalmente, costituiscono la qualità più ricercata ed apprezzabile del modello insieme a scatto e riprese di altissimo livello, cui si aggiunge il plus della sistemazione a bordo rialzata e imponente: grande silenziosità e sospensioni stile tappeto volante permettono lunghe percorrenze in relax di qualità superiore e le possibili, piccole distrazioni prese in carico dai sofisticati ausili attivi. Che possono includere non soltanto il regolatore di andatura attivo con fermata e ripartenza estesi a 30 secondi, ma anche aiuti “minori” ma non meno importanti come gli assistenti alle corsie prioritarie o ai sensi unici, l’aiuto alle manovre di evitamento ostacolo, i parcheggi automatizzati e tanto altro ancora. L’ambiente è sontuoso per spazio, qualità delle finiture e connettività digitale di ultima generazione, conservando lo stile consueto BMW; i sedili anteriori offrono regolazioni meticolose e le funzionalità di massaggio, mentre appare particolarmente conviviale e riuscito l’ambiente salotto realizzato con le quattro poltrone individuali. Tutti i comandi sono elettrici, incluso l’accesso alla terza fila (a scomparsa) che muove tutti i sedili del lato interessato per garantire la miglior accessibilità. Il vano di carico tiene a sua volta fede alle aspettative garantendo una cubatura interessante anche con sette persone a bordo (326 litri) ed arrivando ad oltre due metri cubi abbattendo anche la seconda fila (2120 litri).

Trovi la BMW X7 da...

Garage Torretta SA

 

via S.Gottardo, 109

 

6500 Bellinzona

 

 

https://dealer.bmw.ch/torretta/it

 

+41 91 829 35 49

Guarda tutte le 18 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-10 19:19:55 | 91.208.130.86