Novità
22.03.2019 - 06:000

Toyota e Suzuki, ecco gli spazi di cooperazione

Seguendo l’intesa del 2017, le due Case giapponesi annunciano con maggior precisione le aree di collaborazione. In evidenza elettrificazione per l’Europa e sviluppi congiunti i India e Africa.

Con gli scenari automobilistici mondiali in fervente mutazione, in special modo sul piano delle nuove tecnologie di mobilità, si registra fermento anche sul piano delle fusioni e/o collaborazioni tra Case diverse, alla ricerca di maggiori sinergie produttive. Come nel caso della collaborazione da tempo annunciata tra il colosso Toyota e Suzuki, che a distanza di due anni dalla firma del memorandum di intesa sulle possibili partnership industriali vede ora meglio precisata la base tecnica e tecnologica di scambio tra le due parti.

In Europa anche due ibride su base Toyota.
In primo luogo, il protocollo di scambio appena sottoscritto precisa che entrambe le Case potranno realizzare modelli sulla base delle rispettive piattaforme; più nel dettaglio, l’accordo prevede la fornitura per l’Europa a Suzuki di due nuove proposte parzialmente elettrificate (ibride), che saranno realizzate sulla base THS (Toyota Hybrid System) già impiegata per Rav4 e Corolla Wagon; incluso dunque lo stesso pianale TNGA. Inoltre, la joint venture tra le due marche giapponesi individua tra i punti di collaborazione il rafforzamento dell’impegno Toyota nell’elettrificazione e quello di Suzuki inerente le tecnologie dedicate ai veicoli compatti: questo apre scenari concreti verso la fornitura sempre da parte di Toyota, tra le altre, di sistemi di alimentazione ibridi e di componenti elettrificate per il mercato indiano.

Ampi sviluppi congiunti sui mercati India e Africa.
Non si tratta di una collaborazione a senso unico, nonostante la notevole differenza di dimensioni tra le due realtà industriali. Il contributo di Suzuki, infatti, prende sostanza nello sviluppo e nella produzione di due modelli destinati al mercato indiano, nonché nella licenza per la produzione di motori compatti che saranno assemblati nello stabilimento polacco Toyota. inoltre, l’accordo di collaborazione include la fornitura Suzuki al colosso asiatico delle vetture Baleno, Vitara Brezza, Ciaz, Ertiga costruite in India e destinate alla diffusione in Africa a marchio Toyota. Entrambe le Case lavoreranno inoltre congiuntamente allo sviluppo degli stabilimenti Suzuki in India ed alla progettazione di una monovolume di segmento intermedio.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-17 03:13:58 | 91.208.130.86