+ 11
ULTIME NOTIZIE Motori
TEST DRIVE
15 ore
Mazda3 Skyactiv-X, arriva la rivoluzione nel motore a scoppio
La nuova media giapponese porta in dote il 2.0 benzina con accensione spontanea da 180 cv, che promette più efficienza e minori consumi. Abitacolo accogliente, bagagliaio sufficiente.
TEST DRIVE
2 gior
Ford Ranger Raptor, fascino e qualità d’Oltreoceano
Allestito da Ford Performance, è rinforzato, allargato, rialzato per un look tutto muscoli: in 4x4 è spettacolare, ma va bene anche su asfalto. Forte di un 2.0 TD da 213 cv con cambio a 10 marce.
TEST DRIVE
5 gior
Porsche 911 GT2 RS, in pista a Misano Adriatico
Una giornata da piloti: abbiamo provato la più potente delle 911 affrontando cordoli e staccate, gestione delle gomme ed esuberanza dei 700 cv del suo boxer 3.8 biturbo. Ecco come è andata.
PRIME IMPRESSIONI
1 sett
Renault Captur, cambia tutto tranne lo stile
La seconda generazione del crossover segue la scia della Clio e conserva un design “di casa”, in verità evoluto per stile e dimensioni accresciute. Con comfort e accoglienza in evidenza.
Novità
1 sett
Anche Mazda si dà all’elettrico: arriva il crossover MX-30
Strizza l’occhio al fuoristrada ma insiste sulla linea sportiva, ispirata alle coupé. Sotto il cofano un’unità elettrica da 143 cv. Sarà in vendita dalla seconda metà dell’anno prossimo.
TEST DRIVE
1 sett
Hyundai i30 Fastback N, gustosa e pure “cattiva” a comando
Alla grinta del 2 litri turbo da 275 cv, la due volumi con allestimento sportivo N Performance abbina una guida notevolmente reattiva ed incisiva: il coinvolgimento è assicurato.
TEST DRIVE
2 sett
Ford Mondeo Hybrid Wagon, l’economia è servita
La versione ibrida permette una marcia docile e briosa con consumi sempre piacevolmente contenuti. Spazio ed accoglienza generosi ne accompagnano il carattere fluido e rilassante.
NOVITA'
2 sett
Yaris, la compatta Toyota sempre più regina in città
La nuova generazione conserva ingombri “tascabili”, con più abitabilità e look ispirato. Disporrà di tutti gli ausili attivi alla guida, insieme alla variante ibrida ben più potente ed efficiente.
TEST DRIVE
2 sett
718 T: la Porsche Cayman “semplice” sa come farsi adorare
L’allestimento semplificato esalta le doti dinamiche della compatta coupé, attrezzata accuratamente sul piano tecnico: sterzo eccezionale e boxer da 300 cv regalano un “sapore” particolare.
TEST DRIVE
3 sett
Aston Martin Vantage AMR: l'anima prima di tutto
Generosa ed interessantissima la nuova offerta Aston Martin: la nuova Vantage è ora disponibile anche con il cambio manuale. Quale scegliere? La risposta è... dentro di voi.
TEST DRIVE
3 sett
Supra, nuova vita per la sportiva “top” Toyota
Dopo lunga attesa torna in vita la tradizionale coupé sportiva di punta della marca giapponese: forte del sei cilindri da 340 cv, spicca per la guida guizzante, incisiva e rapidissima.
PRIME IMPRESSIONI
3 sett
Morde la strada, aggredisce la pista: BMW M8 Competition
La grande coupé bavarese sfrutta tutta la tecnologia della divisione M per offrire un potenziale dinamico capace di renderla davvero rapida ed incisiva. Ma sempre piacevolmente “trattabile”.
TEST DRIVE
4 sett
Kia Sorento, regina di viaggio e di relax
La coreana al vertice della gamma Suv premia i passeggeri con una marcia fluida, versatile e conviviale, all’insegna dell’equilibrio e del comfort. Spazio ed abitabilità in rilievo.
PRIME IMPRESSIONI
1 mese
Turismo di gran carriera per la McLaren GT
Pensata per l’impiego quotidiano e sulle lunghe percorrenze, l’inedita sportiva inglese vanta un look più affusolato con molto più spazio per il bagaglio. Senza rinunciare alla sua anima corsaiola.
PRIME IMPRESSIONI
1 mese
BMW M8 Competition Cabriolet, “pedigree” sportivo anche a cielo aperto
La meccanica di punta della divisione M Sport sprigiona grinta e dinamismo di vertice anche con carrozzeria convertibile: per un raro mix di esuberanza, sportività e coinvolgimento.
TEST DRIVE
1 mese
Ford Focus Active Wagon, la giardinetta veste “offroad”
L’allestimento crossover conferisce più relax e versatilità, grazie all’assetto rialzato e ai programmi aggiuntivi per la gestione della motricità. Vivace ed autorevole il 2.0 turbodiesel.
PRIME IMPRESSIONI
1 mese
Taycan, velocità e curve nel cuore anche con anima elettrica
La berlina “zero emissioni” a quattro posti offre prestazioni entusiasmanti e un carattere dinamico cristallino. Accompagnando la notevole esuberanza con un’autonomia di tutto rispetto.
PRIME IMPRESSIONI
27.02.2019 - 06:000
Aggiornamento : 03.03.2019 - 10:36

Ritorno al futuro per la nuova berlinetta Toyota

Il modello intermedio rispolvera la storica denominazione Corolla, aggiungendo al design filante ed incisivo una guida più coinvolgente e la brillantezza del nuovo ibrido 2 litri da 180 cv.

A volte tornare al passato fa bene, come dimostra il colosso Toyota con il suo nuovo modello di gamma intermedia: dalla Auris, denominazione un po’ anonima come la stessa vettura, si torna a quello di Corolla, che ha permesso all’auto di farsi conoscere ed apprezzare in tutto il mondo per lungo tempo – questa è la dodicesima generazione, nata nel 1966 – contribuendo in primo piano all’affermazione della marca nipponica.

Oltre alla “nuova” denominazione, come evolve la nuova nata?
Come si può ben intuire, il nuovo corso passa attraverso la riprogettazione della vettura, che ora sfrutta una moderna piattaforma modulare, GA-C già impiegata per le ultime Auris e Rav4. Due le misure di passo, una più lunga destinata alla station wagon denominata Touring Sports ed alla berlina a tre volumi (non importata), l’altra leggermente più compatta pensata specificatamente per la 5P destinata in prevalenza all’Europa: una scelta mirata a conferire alla Corolla una guida più piacevole e diretta, in sintonia con i gusti “nostrani” ma anche per assicurare più carattere e distinzione al volante. Qualità a dire il vero capaci di emergere sin dalla prima presa di contatto visiva; la nuova Toyota, lunga 4 cm in più della Auris per un ingombro in lunghezza di 4,37 metri, riesce infatti finalmente a spiccare per un look fresco, distintivo e capace di farsi notare – oltre che, in buona misura, ricordare – tra i tanti buoni modelli che affollano questo segmento. Ancor più nella vivace e riuscita livrea bicolore, tra le opzioni che permettono di caratterizzare ulteriormente il design esterno. Più importante ancora, il nuovo pianale assicura una struttura più rigida del 60%, un baricentro lievemente più basso per incrementare le qualità dinamiche così come una maggior abitabilità interna, poiché l’interasse è comunque maggiore rispetto al modello precedente. Sotto il cofano, a parte il motore d’ingresso 1.2 litri turbo benzina da 116 cv, figurano due unità ibride: la conosciuta 1.8 da 122 cv e quella tutta nuova con unità benzina di 2 litri capace di 180 cv, che completa il salto di qualità dell’auto sul piano della “verve” di guida.

In marcia, spicca la differenza di rendimento della nuova unità ibrida.
La nuova unità Hybrid conserva la medesima impostazione, con trazione anteriore, compatta batteria sempre al nichel-metalidrato (che non richiede alcuna ricarica esterna) sistemata nella zona posteriore e cambio e-CVT che completa il collegamento tra il motore quattro cilindri, due litri benzina aspirato da 152 cv e il propulsore elettrico da 80 kW, per una potenza combinata di 180 cv. La risposta all’acceleratore è tuttavia ben più corposa rispetto al 1.8 e si riflette molto concretamente in una capacità di scatto superiore, con passaggio ai 100 km orari da fermo che ora richiede un velo meno di 8 secondi (7,9 s): siamo quasi a ridosso della sportività. L’impiego del consueto cambio a rapporto unico continua a frenare un po’, acusticamente, il piacere dell’accelerazione – resta il trascinamento tipo “scooter” col motore a regime costante –, ma è vero che per ottenere variazioni anche decise del passo di marcia serve insistere molto meno con l’acceleratore, a tutto vantaggio di una piacevolezza d’insieme ben superiore. I consumi a detta del costruttore aumentano solo marginalmente rispetto all’unità ibrida meno potente, con una percorrenza media dichiarata di 3,7 l/100 km (ciclo NEDC). Grazie al nuovo telaio ed alla taratura attenta delle sospensioni, la Corolla 2.0 HSD e-CVT (con listino da 38'200 CHF, consegne da marzo) spicca inoltre per l’assorbimento ineccepibile di ogni genere di asperità, mentre tra le curve si fanno apprezzare buona precisione e notevole equilibrio che lasciano assaporare una piacevole sensazione di dinamismo senza impegno. Sugli allestimenti più completi ci sono anche le sospensioni adattive regolabili (AVS), che permettono un velo di rigidità e di maggior “peso” nella sterzata aggiungendo qualcosa in più alla sensibilità di guida quando ci si impegna dinamicamente nei tratti misti. Di qualità il comfort, grazie alla buona silenziosità ad andatura costante dove tra l’altro la marcia in modalità EV (puramente elettrica) si attiva molto di frequente, contribuendo attivamente alla sensazione di isolamento acustico.

Spazio ed accoglienza ben curati: la nuova Corolla è ben vivibile.
A bordo, l’abitacolo offre un’accoglienza di altrettanto buon livello, sia per il grado generale di finitura sia per lo spazio riservato ai passeggeri. La plancia si distingue un disegno arioso e molto curato, con comodo head-up display e grande schermo centrale da 7” ad alta risoluzione incastonato a vista al centro della plancia dallo sviluppo prevalentemente orizzontale; i comandi sono concentrati e molto razionali, di facile impiego sin dai primi minuti di impiego della vettura, mentre la postura di guida offre una sistemazione pienamente personalizzabile e ben integrata nell’auto, con tanto di sedili ampi e ben avvolgenti. Bene anche la libertà di movimento posteriore, dove lo spazio per le gambe è soddisfacente; presenti inoltre le comode bocchette di aerazione dedicate, al centro. Meno esaltante, invece, la capienza del vano di carico, un po’ sottotono rispetto alla media di categoria offrendo un volume di base limitato a 313 litri. Presenti tutti gli ausili attivi alla guida, con regolatore di velocità adattivo che permette anche di seguire il traffico nei momenti di arresto e ripartenza.

Trovi la Toyota Corolla da...

Emil Frey SA

via Pian Scairolo - 6915 Noranco

Tel.: +41 91 960 96 96


noranco@emilfrey.ch

 

www.emilfrey.ch/

Guarda tutte le 15 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-14 05:59:19 | 91.208.130.87