+ 5
ULTIME NOTIZIE Motori
TEST DRIVE
23 ore
Renault Clio, uguale soltanto nel look
La nuova generazione conserva volutamente il design apprezzato, ma offre grandi evoluzioni nell’abitacolo così come nelle tecnologie di bordo. Eccellente il 1.3 turbo da 130 cv.
PRIME IMPRESSIONI
3 gior
Volkswagen Golf
L’ottava generazione affila il conosciuto look “di famiglia”, ma evolve in profondità per digitalizzazione, tecnologie e qualità della guida: in prova col nuovo ibrido leggero 1.5 eTSI da 150 cv.
TEST DRIVE
5 gior
Grinta e agilità per la Volvo XC40 T5
Il Suv cadetto con motorizzazione benzina turbo di punta convince per prestazioni offrendo una guida docile e maneggevole. Con ottimo livello di accoglienza per l’intero equipaggio.
TEST DRIVE
1 sett
Ford Focus ST SW, sapore mordente
L’allestimento sportivo allestito dalla divisione Performance combina il turbodiesel potenziato da 190 cv all’assetto specifico con sterzo più diretto, per una guida dall’evidente dinamismo.
PRIME IMPRESSIONI
1 sett
Mercedes GLB, ama la famiglia e le curve
Il nuovo Suv di gamma intermedia strizza l’occhio alla Classe G, offre fino a sette posti e spicca per la qualità della guida dinamica, davvero convincente. Elastico e versatile il 2.0 td da 190 cv.
TEST DRIVE
1 sett
Seat Tarraco, Suv formato famiglia
Fino a sette posti in un ambiente di bordo ottimamente attrezzato ed accogliente per l’ammiraglia spagnola 4x4, dalla guida armonica e bilanciata. Anche con il 2 litri TSI benzina da 190 cv.
TEST DRIVE
2 sett
Mitsubishi ASX, più fluida e adattabile
Il restyling corposo aggiunge al look personale prestazioni in crescita con il due litri benzina da 150 cv la versatilità della trazione integrale. Crescono gli ausili attivi alla guida.
Novità
2 sett
Ford Mustang Mach-E, potenza e tradizione in un Suv elettrico
L’eredità della sportiva muscolare prende le vesti di crossover elettrico dalle linee tese e suggestive: fino a 465 cv con 600 km di autonomia, trazione posteriore o integrale. Da fine 2020.
TEST DRIVE
2 sett
Toyota C-HR 2.0L Hybrid, crescono prestazioni e ambizioni
Con il restyling di metà carriera arriva il sistema ibrido da 184 cv, che assicura una bella iniezione di brio insieme ad una guida più fluida e piacevole. Aggiornati anche design e tecnologie.
TEST DRIVE
3 sett
EQC 400, anche per Mercedes arriva il “pieno” di corrente
La prima elettrica della Casa sfoggia un carattere a tratti esuberante grazie ai 408 cv dei due motori elettrici, senza trascurare una valida autonomia. Comfort ed accoglienza di qualità.
TEST DRIVE
3 sett
V60 D4 Cross Country, oltre i confini
L’accogliente wagon svedese declinata nell’allestimento crossover si lascia apprezzare per l’isolamento aggiuntivo, senza perdere le conosciute ad apprezzate qualità stradali delle altre versioni.
TEST DRIVE
3 sett
Mazda3 Skyactiv-X, arriva la rivoluzione nel motore a scoppio
La nuova media giapponese porta in dote il 2.0 benzina con accensione spontanea da 180 cv, che promette più efficienza e minori consumi. Abitacolo accogliente, bagagliaio sufficiente.
TEST DRIVE
4 sett
Ford Ranger Raptor, fascino e qualità d’Oltreoceano
Allestito da Ford Performance, è rinforzato, allargato, rialzato per un look tutto muscoli: in 4x4 è spettacolare, ma va bene anche su asfalto. Forte di un 2.0 TD da 213 cv con cambio a 10 marce.
TEST DRIVE
07.05.2018 - 06:000

Porsche Panamera Sport Turismo 4S, dedicata alla famiglia sportiva

La variante familiare della filante berlina guadagna spazio ed abitabilità. Raffinato dinamismo nella versione con meccanica “S”, dotata di motore V6 da 440 cv e trazione integrale

Se la carrozzeria Sport Turismo ha raddoppiato l’offerta Panamera, affiancando alla versione più sportiva e filante questo “formato” più pratico e versatile a metà strada tra station wagon e coupé, nel campo delle motorizzazioni tradizionali la variante “S” del mondo Porsche continua a ritagliarsi un ruolo centrale per prestazioni e guidabilità. Tanto più risultando abbinata, di serie, alla trazione integrale.

L’allestimento “S” combina dunque qualità ad ampio spettro.
Esattamente: in estrema sintesi, è la dote di maggior spicco che accompagna questa Sport Turismo 4S (da 159'000 CHF). Garantisce già un livello di potenza di notevole portata, 440 Cv, con il quale può offrire un salto di qualità tangibile verso prestazioni fuori dell’ordinario. Non è troppo lontana dalla versione di punta Turbo (550 cv) con un’autonomia di marcia del tutto rispettabile quando la si usa con razionalità; infine, la sua meccanica tradizionale è più semplice rispetto alle recenti soluzioni a motorizzazione ibrida. Rispetto a queste, inoltre, il vano di carico è più grande e sfruttabile, ideale completamento della maggior accoglienza di bordo assicurata dalla versione Sport Turismo. Spostarsi e viaggiare a bordo di questa ST 4S consente già di “respirare” un’appagante sensazione di completezza, come raramente accade anche trattando di automobili di lusso.

Cosa colpisce maggiormente al volante della filante berlina-coupé tedesca?
Al di là del design, originale ma in ogni caso vistoso e possente, in grado di catturare da subito l’attenzione, non c’è dubbio che sia proprio l’accensione del raffinato V6 biturbo a lasciare subito spazio al sorriso: la sonorità è possente, rotonda, vagamente rauca e non riesce proprio a lasciare indifferenti. Una volta in marcia, poi, si mostra dolce e docile ma, quando le si lascia spazio d’azione, mette in campo una progressione maestosa – con un “sound” sempre più acuto e dirompente – fino all’intervento del limitatore a 6800 giri. Frutto della combinazione tra variatori di fase e sovralimentazione a due turbocompressori. E con l’aggiunta del pacchetto Sport Chrono, i 100 km orari sono presto traguardati in appena 4,2 secondi, mentre la punta massima si attesta su 286 km/h. Bella sorpresa i consumi; tra città, misto ed autostrada, la media più frequente registrata “sul campo” si attesta su 10,5/11 l/100 km.

D’accordo le prestazioni, ma si è parlato di berlina a tutto campo.
Partiamo dai trasferimenti extraurbani, dove il comfort è regale. La Panamera Sport Turismo 4S è particolarmente silenziosa, con fruscii aerodinamici giusto avvertibili ed isolamento dal fondo stradale massimo con molleggio selezionato sul morbido. La condizione è ideale anche per apprezzare la qualità del regolatore di velocità attivo, che troviamo tra i più riusciti per precisione e regolarità di funzionamento. Quando poi si “sente” che è il momento di guidare con un po’ di ispirazione, basta agire col pollice sul manettino sulla razza destra del volante per ritrovarsi in un attimo con l’auto trasformata in sospensioni, risposta del gas e reattività del cambio, per un insieme ora dalla sportività decisa e avvincente. La potenza è tanta giungendo sempre pressoché istantanea: in questo modo, gli allunghi tra le curve si accorciano considerevolmente. Tuttavia, la compostezza di assetto e la precisione del telaio permettono di pennellare traiettorie al centimetro con gesti leggeri sul volante. È impressionante anche l’agilità, nonostante mole e dimensioni dell’auto; anche per merito della sterzata integrale. La scelta della carrozzeria Sport Turismo è certamente razionale, ma porta i frutti desiderati quando si tratta di vita al quotidiano, con bagaglio di ampia cubatura (520/1390 litri) e maggior libertà di movimento posteriore; quattro passeggeri hanno a disposizione un ambiente raffinato, coinvolgente ed “arioso” a sufficienza per assaporare la qualità superiore di ogni trasferimento, ben al di fuori della pura dimensione sportiva.

La Porsche Panamera 4S Sport Turismo la trovi da...

Centro Porsche Lugano
Via Pian Scairolo 46A
6915 Pambio-Noranco
091 961 80 60

Centro Porsche Locarno
Via San Gottardo 131
6596 Gordola
091 735 09 11

www.porsche-ticino.ch

Guarda tutte le 9 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-10 05:51:43 | 91.208.130.85