Segnala alla redazione
IL CONSIGLIO
10.05.2013 - 07:000
Aggiornamento : 25.11.2014 - 03:31

Artrosi nel cane, come ridurne l’impatto

Consigli pratici per alleviare le sofferenze degli animali anziani

L’artrosi è una delle malattie degenerative più comuni tra i cani. Arrivati attorno ai 10 anni d’età, sono molti gli animali alle prese con muscoli meno potenti, ossa fragili, movimenti faticosi e dolore. Per alleviare le loro sofferenze e diminuire l’impatto dell’artrosi sulla loro vita quotidiana, ci sono alcuni comportamenti da tenere.

In primis, qualora si sospettasse che il proprio cane sia affetto da artrosi, è bene portarlo dal veterinario, che potrà prescrivere anche dei farmaci per ridurre i sintomi della malattia. È buona abitudine, poi, fare in modo che fido compia della ginnastica a basso impatto: l’attività fisica non dev’essere molto gravosa, per cui l’ideale sarebbe il nuoto, se il cane ama l’acqua, o delle passeggiate in pianura di 15/30 minuti per 5 volte la settimana. Prima di qualunque attività fisica, però, sarà bene compiere un buon riscaldamento: due minuti di camminata in tondo basteranno ad attivare i muscoli.

Stessa importanza del riscaldamento ha il defaticamento: l’attività fisica non andrà interrotta di botto, ma gradualmente, fino al riposo completo. Infine, bisogna stare attenti a possibili accenni di dolore del cane durante l’attività fisica. Qualora se ne ravvedessero, occorrerà fermarsi per riprendere solo dopo che il dolore sia presumibilmente passato.   

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-14 23:25:52 | 91.208.130.85