Immobili
Veicoli
KIA Sportage 1,6 Hybrid GT-Line, un nuovo look muscoloso

TEST DRIVEKIA Sportage 1,6 Hybrid GT-Line, un nuovo look muscoloso

09.11.22 - 06:00
La nuova KIA sorprende per design, tecnologia, affidabilità e alcune funzionalità interessanti
Omar Milani
KIA Sportage 1,6 Hybrid GT-Line, un nuovo look muscoloso
La nuova KIA sorprende per design, tecnologia, affidabilità e alcune funzionalità interessanti

Le auto coreane, negli ultimi anni, hanno fatto un balzo da gigante rispetto al passato. Kia con il nuovo logo ha dimostrato di poter portare le sue vetture a un altro livello. La Sportage ha riscritto le regole del gioco, rinnovandosi profondamente nello stile e nella meccanica. È un modello importante per KIA. Si colloca nel segmento dei SUV compatti con i suoi 4,51 metri di lunghezza e 1'800Kg di peso che non si sentono affatto. Il bagagliaio da 587 fino a 1776 litri. 

La Kia Sportage ha forme pulite, muscolose e che permettono di offrire una presenza su strada più dinamica e massiccia. Frontalmente spicca la griglia nera che si estende su tutta la parte frontale e che si completa con i fari LED a forma di boomerang (diurni). Poi ci sono gli indicatori di direzione dinamici e i fendinebbia rivisti, oltre ai canonici fari sempre con tecnologia a LED.

Omar Milani

Il lato è muscoloso con inserti di colore nero nella parte più bassa del fianco, passaruota di colore nero e cerchi 18 pollici.

Omar Milani

Sul posteriore è presente uno spoiler con inserti cromati, e i fari LED.

Omar Milani

Il modello ha un'ampia gamma di motori hi-tech come hybrid (HEV), mild-hybrid (MHEV) e plug-in (PHEV). Tutti gli ibridi montano il motore T-GDi da 1,6 litri.

Gli interni sono di livello superiore alla media del suo segmento. Finiture e trame morbide e non troppa plastica nera lucida. Le plastiche più dure sono utilizzate più in basso. Gli inserti in pelle scamosciata aggiungono un tocco di classe ai modelli di fascia alta. L’allestimento GT-Line ha tutta una serie di elementi sportivi nell’abitacolo come il volante tagliato in basso con il logo GT-Line riproposto anche negli schienali dei sedili anteriori. L'accesso ai posti dietro è ampio e comodo e c'è tanto spazio per le gambe e per la testa.

Ma a stupire è la plancia, la strumentazione e infotainment (intuitivo e di semplice utilizzo) sfruttano 2 display da 12,3 pollici che formano un corpo unico intorno al guidatore. L’effetto è quello di essere integrati perfettamente con l’auto. Le informazioni sono tante e bisogna prendere confidenza con il sistema multimediale completamente personalizzabile. Il climatizzatore ha i comandi separati. Nella parte centrale sono presenti il tasto di accensione, le prese usb, la piastra di ricarica ad induzione per lo smartphone, i pulsanti per accendere e spegnere il riscaldamento o il raffreddamento dei sedili, il rotore da cui si gestisce la trasmissione, e altri tasti. 

KIA

Il display del conducente è digitale e non offre enormi quantità di personalizzazione. Le telecamere laterali danno una visuale dell'angolo cieco quando viene utilizzato l'indicatore di direzione. Ciò consente di avere una visuale che normalmente non ci sarebbe, accanto all'auto: solo così si può controllare che sia tutto chiaro (e può aiutare anche in retromarcia).

Milani Omar

Altra funzionalità interessante è la possibilità di far avanzare e arretrare l'auto con l'ausilio del telecomando per poterla parcheggiare in tutta comodità anche in spazi stretti.

Nel pacchetto DriveWise ADAS, il nuovo Sportage dispone del sistema di prevenzione delle collisioni frontali di Kia, con la funzionalità Junction Turning, che aiuta a evitare impatti con le auto in arrivo nella direzione opposta. Troviamo anche l'Highway Driving Assist (HDA), lo Smart Cruise Control (NSCC), l'Intelligent Speed Limit Assist, il Blind-Spot Collision-Avoidance Assist (BCA) e il Blind-Spot View Monitor (BVM).

L'abbiamo provata in lungo e in largo per il Ticino e oltre Gottardo. Alla guida la Sportage dimostra di avere una certa grinta grazie ai 180cv di potenza generati in combinata da motore benzina ed elettrico. Nonostante la sua stazza, le sospensioni a controllo elettronico tramite mappe preselezionate limitano il rollio e contribuiscono ad assorbire le irregolarità del terreno. Il cambio automatico a doppia frizione a 7 rapporti rende confortevole e fluida la marcia.

Bene la visibilità davanti, dietro invece si vede meno ma, con un sistema di telecamere così complesso e dalla risoluzione altissima, sono rare le volte in cui bisogna voltarsi.

Venendo ai consumi, in città si fanno poco più di 7,7 litri per 100 km, extraurbano 7,5 litri per 100 km e in autostrada 7,2 litri per 100 km. Consumo medio circa 7,4 litri per 100 km.

Il prezzo per la versione base parte da 32'350 CHF. Il modello provato 49'750 CHF.

In conclusione, il SUV compatto di Kia è stato aggiornato con un design più audace, e l'interno è futuristico e curato. È comoda, pratica, spaziosa e ben attrezzata. Ideale per le famiglie.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE