Immobili
Veicoli
Batteria sottile, stile da dura: la nuova MG4 Electric

OXFORDBatteria sottile, stile da dura: la nuova MG4 Electric

11.07.22 - 10:00
Dal brand britannico la prima auto a batteria costruita sulla piattaforma MSP
mgmotor.eu
Batteria sottile, stile da dura: la nuova MG4 Electric
Dal brand britannico la prima auto a batteria costruita sulla piattaforma MSP

MG ha adottato un nuovo approccio per la produzione delle sue auto elettriche. Ne è un esempio la MG4 Electric, la nuova crossover di taglia media del brand britannico, la prima realizzata basandosi sull’innovativa Modular Scalable Platform (MSP), ovvero la piattaforma realizzata appositamente dal gruppo cinese Saic, a cui MG appartiene, per lo sviluppo delle auto a batterie. Questa piattaforma, infatti, permette di costruire auto di diverse misure e tipologie, dai suv ai crossover fino ai furgoni.

Ma il vero aspetto innovativo della MSP e dunque della MG4 Electric sta nella disposizione orizzontale delle celle della batteria, che così raggiunge uno spessore di soli 110 mm: secondo Saic si tratta dell’accumulatore più sottile sul mercato. Per quanto riguarda la MG4, la batteria sarà disponibile in due diversi formati, da 51 o 64 kWh, che assicurano rispettivamente 350 o 450 km di autonomia. Al taglio di batteria corrisponde anche la potenza del motore: nella MG4 con accumulatore da 51 kWh è montato un propulsore in grado di arrivare a 170 Cv, mentre in quella con batteria da 64 kWh la potenza sale a 203 Cv. Entrambe le versioni saranno dotate di un solo motore e trazione posteriore, tuttavia MG ha già annunciato che presto arriverà una versione più performante, dotata di trazione integrale e un motore per asse.

Lo stile della MG4 è piuttosto giovanile, come si evince da alcuni detagli come il terzo montante di colore nero che sostiene tetto e lunotto, entrambi un po’ inclinati. Per vedere la MG4 negli showroom del brand britannico bisognerà attendere ancora un po’, ma non molto: il suo arrivo sul mercato è previsto entro la fine dell’anno. 

NOTIZIE PIÙ LETTE