e-zetta.ru
MOSCA
20.08.2021 - 09:000

Zetta, la prima elettrica russa 

La mini-car per 2 persone entrerà in produzione entro l’anno

Entro la fine del 2021 entrerà in produzione la Zetta City Module 1, la prima auto elettrica russa. Si tratta di una vettura dal costo contenuto (450mila rubli, pari a 5.600 CHF) che può trasportare due persone: è alimentata da quattro motori per una potenza complessiva di 98 Cv, ma monta una batteria dalle dimensioni ridotte, appena 10 kWh, che assicura solo 180 km di autonomia. Si tratta essenzialmente di un’auto pensata per il trasporto urbano, che non offre grandi prestazioni in termini di velocità (120 km/h quella massima), ma rappresenta una novità importante per un paese in cui, fino a poco tempo fa, la decarbonizzazione non appare sull’agenda di governo e aziende.

Si potrebbe dire che la rivoluzione a emissioni zero procede in Russia, anche se lentamente: altro sintomo del vento che poco alla volta sta cambiando sta nel fatto che anche la Aurus Senat, la limousine utilizzata dal presidente Vladimir Putin, sarà realizzata in una versione a idrogeno entro il 2024.   

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-22 10:59:52 | 91.208.130.89