WorkhorseSpeedshop.com
SPRINGFIELD
13.03.2020 - 09:000

Appaloosa v2.0, un mostro dei ghiacci

Indian e Workhorse Speedshop hanno firmato una dragster fatta per correre in Siberia

di Redazione

Un mostro progettato per volare sul ghiaccio: è la Appaloosa v2.0, moto che la Indian Motorcycle ha affidato alle mani del customizer belga Brice Hennebert di Workhorse Speedshop per partecipare alla Baikal Mile, la corsa che si svolge sul lago Baikal, in Siberia. Si tratta di una dragster basata sulla Indian Scout Bobber e ha nel particolare frontale le maggiori differenze con il modello base: la Appaloosa, infatti, monta un vero e proprio “tappo” di carbonio, realizzato per proteggere il motore dalle temperature glaciali della zona del Baikal, dove in questo periodo dell’anno si toccano anche i -20° C.

La stabilità della moto è garantita da la forcella anteriore, l’ammortizzatore di sterzo e il mono ammortizzatore posteriore tutti targati Öhlins. I freni sono stati invece realizzati da Beringer, mentre le gomme dalla Dunlop: si tratta delle SportSmart Mk3 dotate di 250 chiodi ciascuno, per poter avere la presa migliore possibile sul ghiaccio. Il motore è un bicilindrico da 1.133cc con spinta a protossido di azoto: l’ossigeno per la combustione del carburante proviene dalla decomposizione del protossido, invece che dall’aria. Una soluzione che aumenta la potenza, perché il protossido di azoto consente di bruciare più carburante: la Appaloosa v2.0 può esprimere 150 Cv di potenza. 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-03 20:13:39 | 91.208.130.89