ULTIME NOTIZIE Mobilità
TOKYO
21 ore
Nel 2022 la prima petroliera elettrica
Progettata in Giappone, solcherà le acque della Baia di Tokyo
STOCCARDA
1 gior
Mercedes, display per tutti sulla Classe S
Gli interni della nuova vettura ispirata al concept Vision EQS 
HAWTHORNE
2 gior
La SpaceX ti trasforma in pilota spaziale
Sul web un simulatore per vivere l’esperienza di comandare una navicella spaziale
TOKYO
4 gior
Anche l’Outlander diventa ibrido
La Mitsubishi innova profondamente il suo suv: sul mercato nel 2021
SANT’AGATA BOLOGNESE
5 gior
EVO RWD Spyder, al cuore della velocità
La nuova Lamborghini Huracán esalta il rapporto tra macchina e pilota
VARESE
6 gior
L’operazione nostalgia di MV Agusta 
Lanciate due nuove livree della Superveloce 800 ispirate agli anni ‘70
ROMA
1 sett
U.F.O., la casa-yacht di Lazzarini
Un concept autosufficiente che supera il concetto di imbarcazione
WUHAN
1 sett
Volare pulito con i motori al plasma
Realizzato in Cina un prototipo di propulsore che può rivoluzionare il trasporto aereo  
PARIGI
1 sett
Le sospensioni intelligenti della DS 7 Crossback
Un sistema hi-tech “legge” il fondo stradale e detta la reazione di ciascuna ruota
LAS CRUCES
1 sett
Lo SpaceShipTwo pronto a volare verso lo spazio
Il mezzo per i voli commerciali della Virgin Galactic ha superato un nuovo test 
SEOUL
1 sett
Kia, nel 2021 il lancio di un crossover elettrico
Sarà il primo di 11 modelli a emissioni zero prodotti entro il 2025
DETROIT
1 sett
Lebron in campo per l’Hummer EV
Testimonial d’eccezione per il primo maxi-suv “green” della GMC
HANOI
2 sett
Bmw, da Carota Design lo scooter “a Z”
L’interessante concept dello studio vietnamita
Detroit
2 sett
Con la nuova Cobra Jet 1400 la Mustang scopre il silenzio
Ford svela qualche dettaglio sulla sua nuova drag racer elettrica
CAMBIANO
2 sett
Pininfarina, in arrivo un “mostro” tutto elettrico
La casa italiana lavora a Pura Vision, suv da 1.000 Cv e 300 km/h
CHANGCHUN
2 sett
"Matrimonio" in Italia per Hongqi e Silk EV
Le auto frutto della collaborazione tra i due brand potrebbero essere prodotte a Modena
SAITAMA
2 sett
3D senza occhiali: da Marelli il display del futuro
Il brand italo-nipponico indica una nuova via per il quadro strumenti delle auto 
SHIBUYA
2 sett
Subaru pronta per la sua prima elettrica
Si chiama Evoltis: realizzata con Subaru, arriverà sul mercato nel 2022
FORT-DE-FRANCE
3 sett
Energy Observer, tutto l’Atlantico a emissioni zero
Il catamarano ad alta tecnologia “green” ha completato la traversata in 34 giorni 
PRIMA PROVA
06.02.2013 - 08:120
Aggiornamento : 25.11.2014 - 08:20

La Volvo V40 calza gli scarponi da montagna ma "dimentica" i bastoni

Segue un trend molto in auge: quello di vestire da fuoristrada auto normali. Questa però è fatto per i "montanari" che hanno buon gusto e a cui piace guidare. Il suo unico difetto? Le manca un po’ di coerenza, apparentemente. O forse no?

DIMENTICATO QUALCOSA ? - Il nome Cross Country è entrato a far parte dell’orbita Volvo nel “lontano” 1997 quando nacque la V70 XC Cross Country, una versione specifica in cui la nota famigliare dalle forme squadrate si è alzata di qualche centimetro e si è rivestita di paracolpi protettivi in plastica. Obiettivo: riuscire ad affrontare il fuoristrada leggero senza dover ricorrere necessariamente ad un fuoristrada (allora i SUV stavano vedendo i primi lumi). Fin qui gli ingredienti della nuovissima V40 Cross Country sono esattamente gli stesi; assetto rialzato di 40 millimetri, protezioni plastiche ai perimetri della vettura e protezioni per il sottoscocca nei punti sensibili. Sfogliando però le schede tecniche inerenti le varie motorizzazioni, una domanda sorge spontanea. Che senso ha caratterizzare un’auto in chiave fuoristrada se poi le quattro motrici sono disponibili solo sulla motorizzazione più potente?

LA GIUNGLA URBANA - Il cinque cilindri turbo benzina da 254 cavalli sarà quello scelto da un buon 50% degli acquirenti svizzeri, ma al di fuori dei confini elvetici questa scusa non regge. Il motivo, ci dicono, è da ricondurre al fatto che la V40 Cross Country non è concepita per chi fa fuoristrada, ma per chi semplicemente vuole limitarsi a percorrere qualche strada sterrata senza aver paura di rovinare l’auto. Per questo motivo l’unica aggiunta tecnica in chiave fuoristradistica è rappresentata dall’assistenza alla discesa assistita, mentre si è puntato molto su altri dettagli per caratterizzarne maggiormente l’aspetto con nuovi cerchi in lega, sellerie, colori e rifiniture dedicate.

V40. NÉ PIÙ NÉ MENO - Oltre a infondere tanta sicurezza sulla neve grazie alla trazione integrale, va detto che il comportamento stradale della Cross Country non differisce in maniera percettibile dalla normale V40. Il che è un bene, visto che quest’ultima si è guadagnata - dandosi parecchio da fare - un posticino di tutto rispetto tra le grandi medie quali Audi A3 e BMW Serie 1. Il comportamento in curva è sempre sincero, la trazione integrale ripartisce bene la potenza tra i due assi e la motricità non manca mai. Oltre ad essere parecchio comoda nei lunghi viaggi non disdegna nemmeno i colli affrontati allegramente. Seppur un po’ sottotono se consideriamo la potenza erogata, il nostro consiglio è sicuramente quello di optare per la T5, essendo questa l’unica motorizzazione abbinata alla trazione integrale. Una scelta non necessariamente dettata dal reale utilizzo che se ne fa, quanto più per la coerenza che si esprime. Tra le altre motorizzazioni disponibili ritroviamo tutte quelle già conosciute per la normale V40, eccezion fatta per la scomparsa della “T3”. In vendita da febbraio, i prezzi partono da 32'650 franchi.

IL DILEMMA STORICO - Per concludere vogliamo però dare spazio ad una piccola considerazione che probabilmente non sarà sfuggita solo ai più attenti. Come mai nel 1997 la V70 per i boschi e le mulattiere si chiamava XC Cross Country mentre la V40 ha perso la XC chiamandosi solo Cross Country? La risposta più intuitiva sarebbe quella legata alla gamma odierna, che vuole tale sigla per i suoi fuoristrada. E la risposta è corretta. Che quindi sia in cantiere una SUV di dimensioni inferiori alla XC60 per fare concorrenza all’Audi Q3? Voci di corridoio del marchio scandinavo ci direbbero proprio di si.

 

I MOTORI

Motori Potenza Coppia 0-100 km/h Velocità max. Consumo medio
T4 180 cv 240 Nm 7,7 (8,5)* sec, 215 km/h 5,5 (6,1)* L/100 km
T5 254 cv 360 Nm 6,4 sec. 235 km/h 8,3 L/100 km
D2 115 cv 270 Nm 11,9 sec. 185 km/h 3,8 L/100 km
D3 150 cv 350 Nm 9,6 (9,3)* sec. 205 (200)* 4,4 (5,2)* L/100 km
D4 177 cv 400 Nm 8,6 (8,3)* sec, 210 km/h 4,4 (5,2)* L/100 km

* I valori tra parentesi si riferiscono al cambio automatico, quando disponibile in opzione

 

I PREZZI

  Basis Kinetic Momentum Summum
T4 36'150 CHF 37'950 CHF 40'250 CHF 43'150 CHF
T5 - 44'650 CHF 46'950 CHF 49'850 CHF
D2 32'650 CHF 34'450 CHF 36'750 CHF 39'650 CHF
D3 35'450 CHF 37'250 CHF 39'550 CHF 42'450 CHF
D4 - 38'650 CHF 40'950 CHF 43'850 CHF

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-27 05:27:18 | 91.208.130.85