+18
ULTIME NOTIZIE Mobilità
YOKOHAMA
11 ore
Z Proto, la nuova scommessa Nissan
La casa giapponese ha presentato sul web la sua ultima supersportiva 
LUGANO
1 gior
E se le Formula 1 del futuro si guidassero sul divano?
Cresce il Sim Racing, simulazioni che permettono alle scuderie di risparmiare e scoprire talenti 
TORINO
2 gior
TUC Technology: quando l’auto diventa modulare
Una piattaforma su cui è possibile innestare i componenti, personalizzando la vettura
SEOUL
4 gior
LG Chem, nuovo successo delle batterie litio-zolfo
Un aereo su sui sono state montate ha volato per 13 ore e raggiunto i 22 km di altitudine
BOTTROP
5 gior
Brabus Ultimate E: una Smart esagerata
La versione ultra-cattiva della EQ Fortwo realizzata dalla casa tedesca  
NUOVA DELHI
6 gior
Hero MotoCorp ora vuole andare veloce
L’azienda indiana sviluppa una linea di moto elettriche ad alte prestazioni
TOKYO
1 sett
Honda pronta a scoprire il nuovo concept
Il colosso giapponese sta per presentare un nuovo progetto a emissioni zero
WOLFSBURG
1 sett
ID.4, il suv elettrico per tutti di Volkswagen
La casa tedesca pronta a lanciare la sua vettura “non solo per milionari”
WOLFSBURG
1 sett
Volkswagen investe nelle batterie allo stato solido
Importante collaborazione con QuantumScape
BERLINO
1 sett
Bio-Hybrid, il pedalec per la città
Da Schaeffler un e-bike a quattro ruote che arriva fino a 100 km d’autonomia
BERLINO
1 sett
Tesla, alla Gigafactory pronta una rivoluzione produttiva
Assemblaggio limitato, la Model Y verrà costruita partendo da maxi-componenti  
LONDRA
1 sett
Volta Zero, il camion più “green” che c’è
Motore 100% elettrico e carrozzeria in pannelli di lino e resina
IWATA
2 sett
Yamaha al lavoro sulla moto che non cade
L’annuncio della casa giapponese già autrice di alcuni concept
MODENA
2 sett
MC20, l’ultimo bolide Maserati dal futuro ibrido
Presentata la supersportiva da 630 Cv che presto avrà anche una versione mild-hybrid 
VANCOUVER
2 sett
Electra Meccanica, via finalmente alla Solo
Inizierà in Cina la produzione della tre ruote elettrica canadese
WALDERSHOF
2 sett
Tre nuove e-bike da Cube
L’azienda tedesca lancia le Stereo Hybrid 120, 140 e 160
TEST DRIVE
22.08.2018 - 06:000

Renault Mégane RS, “miracolo” di agilità sui percorsi più guidati

La terza edizione della berlinetta sportiva adotta le quattro ruote sterzanti per incrementare agilità e rapidità tra le curve in successione. Capace ma poco distintivo il motore da 280 cv.

La Mégane più sportiva approda alla terza generazione. Dove spicca di più?
Si potrebbe dire che l’ultima edizione della RS vira verso versatilità ed adattabilità, strizzando l’occhio a caratteristiche di agilità quasi “estreme”. Difatti, la berlinetta ad alto potenziale può essere configurata scegliendo tra due tipi di trasmissione, la classica manuale o doppia frizione EDC, nonché tra due tipi di assetto, quello standard comunque rigido oppure la versione più spinta denominata Cup. Come sulla versione di prova, a cambio manuale. Tra i ritrovati tecnici, invece, spicca l’adozione del sistema a quattro ruote sterzanti (4Control) da tempo impiegato da Renault anche su altri modelli, ma qui reso ulteriormente attivo: nella regolazione più spinta della modalità di marcia, infatti, l’agilità nelle volte più strette guadagna un livello sinora pressoché mai visto tra le sportive a trazione anteriore. A questo effetto contribuisce inoltre il differenziale autobloccante con taratura differente, più leggera nella frenatura della ruota con meno trazione in fase di rallentamento, al contrario più spinta in accelerazione, dove arriva ad una percentuale di intervento del 45%. Ulteriori chicche sono date dagli ammortizzatori con fermo corsa idraulico a dissipazione di energia – evitano il “rimbalzo” nelle asperità migliorando considerevolmente la costanza di contatto ruota-fondo stradale – e la possibilità di adottare in opzione sull’assetto Cup i dischi freno in composito alluminio-ghisa, più leggeri di 1,8 kg per ruota. Cambia pure il motore, rispetto alle precedenti RS: ora si tratta di un quattro cilindri turbo di 1.8 litri a iniezione diretta, di derivazione Alleanza Renault-Nissan, che restituisce 280 cv con una coppia di 390 Nm costante tra 2400 e 4800 giri.

Come esprime, al volante, tutto questo potenziale la nuova sportiva francese?
Irrigidita di un ulteriore 10% con la soluzione Cup presente sull’esemplare di prova, la Mégane RS (a partire da 38'200 CHF) si presenta subito aggressiva ed “accucciata” sulla strada, anche grazie alle carreggiate fortemente allargate rispetto alla pur sportiva versione GT: 60 mm davanti e 45 mm dietro, con passaruota debitamente maggiorati. In grado tra l’altro di ricevere ruote fino a 19 pollici calzate dalle specifiche Bridgestone Potenza S001. L’aspetto incute dunque particolare mordente e non lascia indifferenti; sin dai primi chilometri si avverte decisa la risposta piuttosto secca delle sospensioni, ma senza disturbare in maniera eccessiva il comfort di bordo. Tra le diverse modalità di guida svetta quella più estrema Race, da usare con attenzione poiché rende tutto più “estremo” disattivando però anche il controllo di stabilità: permette però di assaporare tutto il potenziale della RS terza generazione, che offre emozioni intense in special modo lungo i percorsi più guidati e tortuosi. Dove la quattro ruote sterzanti, sotto i 60 km/h, lavorano in controfase rispetto a quelle anteriori offrendo inserimenti e soprattutto uscite di curva davvero esaltanti per rapidità ed agilità, senza alcun sottosterzo e anzi con la coda che pare chiudere ogni traiettoria. Nei tornanti rotondi, ad andatura spinta, pare talvolta quasi di guidare una trazione integrale/posteriore, tanto è l’effetto combinato del sistema 4Control e dell’autobloccante anteriore.


Sul veloce, l’effetto delle quattro ruote sterzanti è invece opposto e favorisce la stabilità.
È così; tuttavia, qui la RS ci è parsa leggermente meno precisa, complice uno sterzo sufficientemente diretto ma poco comunicativo dell’avantreno, che finisce col rendere sempre un po’ velata la percezione dell’impegno dell’auto. Anche il motore, per quanto potente, non esprime un carattere particolarmente deciso; nonostante la coppia elevata ed espressa su un ampio spettro di azione, in basso la risposta risulta giusto discreta, mentre in alto il “tiro” è appuntito quanto serve (0-100 km/h in 5,9 secondi) ma senza quel mordente particolare che magari ci si aspetterebbe dal livello di potenza. Una RS dunque “speciale” a metà: fa la differenza nei tratti più tortuosi e guidati, manca un po’ di carattere sul veloce e nel timbro del motore. Il quale, tra l’altro, ha una sonorità che in modalità Race viene amplificata anche dall’hi-fi di bordo, scelta poco apprezzabile. Il cambio manuale si lascia manovrare con buona rapidità, seppur non eccezionale – resta un po’ lontano il riferimento di categoria, il comando della Honda Civic Type R –; la frizione offre una resistenza piuttosto evidente. Quanto ai consumi, la RS non impone grandi sacrifici se impiegata con garbo: nel corso del nostro test abbiamo registrato frequentemente medie attorno ai 9 l/100 km.

All’interno, l’ambiente è altrettanto caratterizzato?
Sostanzialmente sì: il “tono” degli interni è adeguato all’aspetto aggressivo della carrozzeria, anche se l’arredo di base è quello comune alle altre versioni dell’auto. Spiccano in particolare i vari dettagli sportivi che arricchiscono l’ambiente, come pedaliera in metallo, rivestimenti morbidi che riproducono la trama della fibra di carbonio, volante con corona sagomata e naturalmente gli immancabili sedili avvolgenti con poggiatesta integrati e rivestimento in Alcantara: bloccano agevolmente il corpo, senza risultare troppo costrittivi. La strumentazione è digitale e vanta schermate specifiche RS, mentre al centro spicca il consueto schermo verticale a sfioramento da 8,4” di menu articolati, un po’ laboriosi da consultare. Lo spazio è apprezzabile, anche posteriormente nonostante una certa “invadenza” supplementare delle poltrone sportive; si viaggia comodi in quattro ed il vano di carico è adeguato all’intero equipaggio (384/1247 litri).

Guarda tutte le 22 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-29 19:18:28 | 91.208.130.85