+9
ULTIME NOTIZIE Mobilità
ATENE
17 ore
Spin Cycle, la super e-bike col motore di una lavatrice
L’ha inventata un utente greco di Reddit: può raggiungere i 150 km/h
Schiranna
1 gior
MV Agusta Brutale 1000 RR: un missile a due ruote
La casa della Schiranna ha creato una hyper naked con 208cv che raggiunge i 300 km/h.
BIRMINGHAM (USA)
3 gior
Confederate Motorcycles: tre moto per pochi
La casa dell’Alabama sta per lanciare nuovi modelli per veri appassionati
VARESE
4 gior
Sem, tre nuove e-bike estreme
La casa italiana lancia tre modelli destinate a gare e divertimento
SAN CARLOS
5 gior
Tesla, un’innovazione per abbattere i costi del Model Y
Una nuova tecnica di costruzione del telaio potrebbe aiutare a ridurre il prezzo
THIRSK
6 gior
Il kit per rendere elettrico il Defender
Dalla Twisted Automotive un sistema che “trasforma” il classico Land Rover
SHENZHEN
1 sett
Da Ninebot il go-kart elettrico da corsa
L’azienda cinese lancia N°9 Kart Pro: 2.400 W di potenza e 4 modalità di guida
AFFALTERBACH
1 sett
GT Black Series: una Mercedes-AMG da urlo
Un nuovo motore per la Gran Turismo più potente mai progettata ad Affalterbach  
BERLINO
1 sett
Tesla, Musk mostra una foto della Giga Berlin
Pubblicata su Twitter l’immagine 3D della megafabbrica che aprirà in Germania nel 2021
SEOUL
1 sett
XCient Fuel Cell, il camion a idrogeno di Hyundai
Il mezzo può percorrere 400 km con un rifornimento che dura massimo 20 minuti
MONACO DI BAVIERA
1 sett
Le Mansory: la Ford GT diventa un fulmine blu
L’americana vincitrice a Le Mans 2016 rivista dal brand specializzata in elaborazioni
TEST DRIVE
21.03.2018 - 06:000

Kia Optima Sportswagon: c’è anche ibrida Plug-In

Prova su strada con questa inedita motorizzazione che promette 62 chilometri di autonomia nella modalità elettrica e consumi bassissimi. Sarà così?

KIA è un marchio sempre più moderno che non dobbiamo sottovalutare: già in occasione di altre prove su strada abbiamo potuto appurare la bontà dei suoi prodotti che, in molti casi, non temono confronti con le concorrenti dirette. Recentemente ha fatto il suo debutto la Kia Optima Sportswagon dotata di un propulsore ibrido Plug-In, una tipologia di motorizzazione che con le dovute variazioni verrà presto estesa a gran parte dei modelli della gamma.


La motorizzazione in dettaglio: com’è e come funziona.
Cuore centrale di tutto è un motore elettrico da 50 Kw di potenza alimentato da una batteria agli ioni di Litio da 11,26 kWh, la cui autonomia (omologata) è pari a 62 chilometri. Questo è accoppiato ad un quattro cilindri aspirato (a benzina) da 2 litri, il quale eroga 156 cv e 189 Nm ed entra in funzione quando la batteria diventa pressoché scarica - oppure quando lo ricredono le circostanze. In questo caso da vettura “elettrica” la Optima si trasforma in una ibrida tradizionale. Combinati, i due motori erogano un potenza di 205 cavalli e 375 Newtonmetri di coppia.


All’atto pratico: come va e quanto consuma.
Nella modalità puramente elettrica la potenza è più che sufficiente per spostarsi con agio anche in salita e permette di toccare una velocità massima di 120 km/h; l’autonomia reale corrisponde a circa 50 km, valore in linea con la maggiorparte delle concorrenti. Una volta scaricata la batteria, i consumi nella modalità ibrida sono anch’essi convincenti, spaziando dai 5 l/100 km necessari in ambito urbano fino ad un massimo di circa 7 l/100 km quando ci si sposta in autostrada. Anche in questo caso per ridurre i consumi bisogna in ogni caso guidare preventivamente sfruttando la grande inerzia, essendo praticamente priva di freno motore. Per recuperare meglio l’energia in fase di decelerazione non sarebbe però male avere a disposizione anche un rapporto specifico per le decelerazioni che è presente su altre ibride (anche plug-in) della concorrenza.


La Optima è una grande viaggiatrice anche con questa motorizzazione?
Assolutamente si! L’assetto è morbido, vola sulle imperfezioni ed è veramente nata per i lunghi viaggi. Il rollio non inficia il suo comportamento stradale dato che lo sterzo è preciso nel dare direzione alla vettura e la stabilità sempre affidabile. Dovendo per forza ricorrere alla modalità manuale lungo i percorsi guidati, quello che manca sono semmai i selettori del cambio al volante, dato che la leva posta sulla consolle centrale non si presta particolarmente a questo tipo di guida. Va in ogni caso detto che, pur assicurando prestazioni interessanti quando la potenza è combinata, la Optima Plug-In privilegia la guida rilassata: guidando con un filo di gas il motore praticamente non si sente e l’assetto capace di assorbire ogni asperità fa il resto. Peccato solo che in salita o in autostrada, cioè quando è richiesta una certa potenza, i due motori non riescano a lavorare in perfetta armonia obbligando il cambio a diversi cambi di rapporto “sporcando” la fluidità di guida.


Con questo tipo di motore a quali altri cambiamenti è stata sottoposta la Optima Plug-in?
L’adozione di una batteria molto voluminosa ha portato ad una leggera riduzione del volume del bagagliaio, essendo le stesse alloggiate sotto il piano di carico. Poca roba, comunque: nonostante una riduzione della capienza di 112 litri si possono comunque ancora sfruttare con grande facilità ben 440 litri di volume. Esteticamente la versione più ecologica della Optima presenta diversi adattamenti finalizzati al miglioramento dell’efficienza aerodinamica adottando cerchi da 17 pollici specifici e appendici capace di meglio convogliare l’aria. All’interno troviamo invece lo stesso abitacolo, ordinato e qualitativamente ragguardevole, già visto su altre versione delle Optima, dotato anche in questo caso di un ottimo sistema di Infotainment. I prezzi della Plug-In partono da 50’450 CHF.

Guarda tutte le 13 immagini

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-05 00:50:07 | 91.208.130.85