+ 9
ULTIME NOTIZIE Mobilità
Cina
1 ora
Il taxi del futuro? Vola e non ha pilota
Sperimentato negli Usa il drone aereo per trasporto passeggeri made in China 
Svezia
1 gior
Koenigsegg vuole sfondare il muro dei 500 km/h
A Ginevra presenterà Mission 500, hypercar pensata per battere ogni record 
Las Vegas
2 gior
La moto più sicura e intelligente mai realizzata
Vince un premio a Las Vegas
Las Vegas
3 gior
Ac2ated Sound trasforma l’abitacolo in un maxi-altoparlante
Continental e Sennheiser hanno realizzato un impianto audio senza casse   
Ginevra
5 gior
Choc Lamborghini: non sarà al Salone dell'auto
Clamorosa decisione della casa italiana, reduce da un 2019 da record
BARCELLONA
6 gior
Troppo smog, la città si blocca
Dal lunedì al sabato 115mila veicoli non potranno circolare in tutta l’area metropolitana 
Elvington
6 gior
Nuovo record di velocità su moto per Guy Martin: 436 km/h!
Guy Martin ci stupisce una altra volta con le sue imprese
Stoccarda
1 sett
Auto a guida autonoma: Mercedes testa il livello 4 
Nel futuro non ci sarà più bisogno di un volante per guidare la propria auto, basterà inserire la meta desiderata e la macchina ci porterà a destinazione in totale sicurezza, grazie alla sua capacità
Las Vegas
1 sett
Segway svela la sua prima moto elettrica
Primo concept di moto elettrica della casa Cinese
Cape Canaveral
1 sett
Superati i test a oltre 400 km/h: arriva la McLaren Speedtail
Test di velocità su una pista speciale
Las Vegas
1 sett
Vision-S, l’elettrica secondo Sony 
Un concentrato di tecnologia targata Sony su quattro ruote.
TEST DRIVE
21.03.2018 - 06:000

Kia Optima Sportswagon: c’è anche ibrida Plug-In

Prova su strada con questa inedita motorizzazione che promette 62 chilometri di autonomia nella modalità elettrica e consumi bassissimi. Sarà così?

KIA è un marchio sempre più moderno che non dobbiamo sottovalutare: già in occasione di altre prove su strada abbiamo potuto appurare la bontà dei suoi prodotti che, in molti casi, non temono confronti con le concorrenti dirette. Recentemente ha fatto il suo debutto la Kia Optima Sportswagon dotata di un propulsore ibrido Plug-In, una tipologia di motorizzazione che con le dovute variazioni verrà presto estesa a gran parte dei modelli della gamma.


La motorizzazione in dettaglio: com’è e come funziona.
Cuore centrale di tutto è un motore elettrico da 50 Kw di potenza alimentato da una batteria agli ioni di Litio da 11,26 kWh, la cui autonomia (omologata) è pari a 62 chilometri. Questo è accoppiato ad un quattro cilindri aspirato (a benzina) da 2 litri, il quale eroga 156 cv e 189 Nm ed entra in funzione quando la batteria diventa pressoché scarica - oppure quando lo ricredono le circostanze. In questo caso da vettura “elettrica” la Optima si trasforma in una ibrida tradizionale. Combinati, i due motori erogano un potenza di 205 cavalli e 375 Newtonmetri di coppia.


All’atto pratico: come va e quanto consuma.
Nella modalità puramente elettrica la potenza è più che sufficiente per spostarsi con agio anche in salita e permette di toccare una velocità massima di 120 km/h; l’autonomia reale corrisponde a circa 50 km, valore in linea con la maggiorparte delle concorrenti. Una volta scaricata la batteria, i consumi nella modalità ibrida sono anch’essi convincenti, spaziando dai 5 l/100 km necessari in ambito urbano fino ad un massimo di circa 7 l/100 km quando ci si sposta in autostrada. Anche in questo caso per ridurre i consumi bisogna in ogni caso guidare preventivamente sfruttando la grande inerzia, essendo praticamente priva di freno motore. Per recuperare meglio l’energia in fase di decelerazione non sarebbe però male avere a disposizione anche un rapporto specifico per le decelerazioni che è presente su altre ibride (anche plug-in) della concorrenza.


La Optima è una grande viaggiatrice anche con questa motorizzazione?
Assolutamente si! L’assetto è morbido, vola sulle imperfezioni ed è veramente nata per i lunghi viaggi. Il rollio non inficia il suo comportamento stradale dato che lo sterzo è preciso nel dare direzione alla vettura e la stabilità sempre affidabile. Dovendo per forza ricorrere alla modalità manuale lungo i percorsi guidati, quello che manca sono semmai i selettori del cambio al volante, dato che la leva posta sulla consolle centrale non si presta particolarmente a questo tipo di guida. Va in ogni caso detto che, pur assicurando prestazioni interessanti quando la potenza è combinata, la Optima Plug-In privilegia la guida rilassata: guidando con un filo di gas il motore praticamente non si sente e l’assetto capace di assorbire ogni asperità fa il resto. Peccato solo che in salita o in autostrada, cioè quando è richiesta una certa potenza, i due motori non riescano a lavorare in perfetta armonia obbligando il cambio a diversi cambi di rapporto “sporcando” la fluidità di guida.


Con questo tipo di motore a quali altri cambiamenti è stata sottoposta la Optima Plug-in?
L’adozione di una batteria molto voluminosa ha portato ad una leggera riduzione del volume del bagagliaio, essendo le stesse alloggiate sotto il piano di carico. Poca roba, comunque: nonostante una riduzione della capienza di 112 litri si possono comunque ancora sfruttare con grande facilità ben 440 litri di volume. Esteticamente la versione più ecologica della Optima presenta diversi adattamenti finalizzati al miglioramento dell’efficienza aerodinamica adottando cerchi da 17 pollici specifici e appendici capace di meglio convogliare l’aria. All’interno troviamo invece lo stesso abitacolo, ordinato e qualitativamente ragguardevole, già visto su altre versione delle Optima, dotato anche in questo caso di un ottimo sistema di Infotainment. I prezzi della Plug-In partono da 50’450 CHF.

Guarda tutte le 13 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-26 07:54:42 | 91.208.130.87