FRANCIA
04.03.2018 - 15:440
Aggiornamento 16:07

Una Lacoste senza coccodrillo: perché no?

In commercio un'edizione limitata con 14 specie in via d'estinzione

PARIGI - Il coccodrillo resta un punto fermo; ma adesso, sulle magliette Lacoste, arrivano anche le iguane di Anegada, le tigri di Sumatra, il condor californiano, le tartarughe rugose birmane, i lemuri settentrionali.

Un'edizione limitata, di colore bianco, per un totale di 1'775 pezzi in commercio a 150 euro, circa 170 franchi, l'uno con lo scopo di sensibilizzare sugli animali in via d'estinzione. Quattordici le specie a rischio che sono state scelte, in collaborazione con l'Unione internazionale per la conservazione della natura; compariranno come logo nel numero in cui si stima siano ancora  presenti nel mondo: 450, per esempio, le iguane, solo 67 i rinoceronti di Giava e appena 30 le focene del Golfo di California.

A curare la collezione "Lacoste x Save Our Species" lo stilista Felipe Oliveira Baptista, direttore creativo del brand; il ricavato servirà a finanziare progetti per la salvaguardia degli esemplari.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Commenti
 
Ro Bi 3 mesi fa su fb
Sensibilizzare cosa???? Chi fa sensibilizzazione, lo fa sempre, non a edizione limitata e a prezzi accessibili a tutti. 😏
Tags
lacoste
coccodrillo
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-06-21 16:06:37 | 91.208.130.86