SVIZZERA/GERMANIA
09.01.2018 - 10:070

Che fine hanno fatto i 120mila cuoricini Lindt-Air Berlin?

Dopo il fallimento della compagnia, alcuni sono stati messi addirittura su eBay: si arriva perfino a 600 euro per tre pezzi

ZURIGO/BERLINO - E ora che Air Berlin non c'è più, che ne sarà dei 120mila cuoricini di cioccolato con i quali fino a qualche mese fa si allietava il viaggio dei passeggeri?

Almeno due tonnellate di praline, ma c'è chi giura invece siano addirittura sei, realizzate su commissione da Lindt, con il marchio della compagnia sulla stagnola rossa. Alcuni sono stati distribuiti dalle hostess in occasione dell'ultimo viaggio. Altri sono finiti su eBay come un cimelio, a un prezzo che parte da 2 euro l'uno nel migliore dei casi, di media raggiunge i dieci e arriva a superare anche i duecento quando si tratta di una scatola. Fino alla cifra folle di 600 per tre pezzi. 

Ma non è l'unico loro destino. Per recuperare il denaro che andrebbe altrimenti perduto, è lo stesso produttore ora a metterli in commercio, convinto che abbiano ancora un mercato nonostante la scritta che rimanda alla brutta sorte di Air Berlin. Nei negozi tedeschi sono confezionati in buste da 35 cuoricini, al prezzo di appena 6,99 euro: un affare a confronto con le cifre online.

Prodotti nella filiale di Aquisgrana dal 2015, fra 12 a 14 milioni di pezzi l'anno, i cioccolatini da tempi non sospetti sono già un oggetto da collezione. Dopo il fallimento, alcuni sono anche finiti alla casa d'aste di Amburgo Dechow, assieme ad altri beni del gruppo insolvente.  

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
cuoricini
berlin
pezzi
euro
air
120mila cuoricini
air berlin
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-24 16:45:38 | 91.208.130.87