ULTIME NOTIZIE Finanza
PAESI BASSI
1 anno
Panasonic sposta il quartier generale ad Amsterdam
La decisione è stata presa per evitare potenziali noie fiscali dovute all'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea, decisa con il voto sulla Brexit
SVIZZERA
1 anno
Nel 2019 il prezzo dell'elettricità resterà stabile
Lo rivela un sondaggio dell'Aes su 31 fra i principali erogatori
ZURIGO
1 anno
Emmi, utile netto raddoppiato nel primo semestre
ll fatturato è rimasto praticamente stabile a 1,68 miliardi di franchi
STATI UNITI
1 anno
I bitcoin consumano quanto l'Ohio
La richiesta di potenza di calcolo, e quindi di energia, è in continuo aumento
SVIZZERA
1 anno
I farmaci per la pressione con il Valtarsan non sono contaminati
Lo conferma in una nota Swissmedic, dopo un allarme emesso a luglio
IMMAGINI
CANTONE
1 anno
Dal Ticino alla Nuova Zelanda con un "semplice" tagliacarte
Realizzato in plastica eco-friendly da un designer emergente di Mendrisio, verrà distribuito, gratis, nel mondo per sensibilizzare sul rispetto per l'ambiente
ITALIA
1 anno
Scatta l'obbligo di origine per sughi e salse
Il provvedimento è mirato a rafforzare il rapporto tra produttori e trasformatori e a garantire i consumatori dall'inganno dei prodotti coltivati all'estero ed importati
SVIZZERA
1 anno
Manor richiama i falafel, pericolo listeriosi
La Manor ha richiamato il prodotto "8 falafels (pois chiches, carottes & coriandre)" di marca "l'atelier Blini", numero di lotto 182651
SVIZZERA
1 anno
Gli svizzeri amano gli articoli elettronici
La tendenza è ad acquistare prodotti sempre più costosi
EUROPA
1 anno
Ryanair dice basta al trolley gratuito
Dal primo novembre non sarà più possibile viaggiare con un trolley di dimensioni ridotte gratuitamente, neanche imbarcandolo in stiva come avviene invece oggi
CINA / STATI UNITI
1 anno
Dazi, colloqui «costruttivi e schietti» con Washington
Pechino ha in ogni caso presentato ricorso al WTO nei confronti della misura da 16 miliardi di dollari
BERNA
1 anno
Bolle di sapone pericolose ancora in circolazione
Riscontrata una contaminazione microbiologica con il germe patogeno Pseudomonas aeruginosa
CINA / STATI UNITI
1 anno
Dazi, tariffe reciproche da 16 miliardi
Le misure, corrispondenti alla seconda tranche voluta dal presidente americano, sono entrate in vigore nelle scorse ore
TICINO/ITALIA
1 anno
«Qui è vietato fallire, ma anche avere successo»
Secondo Francesca Corrado, che ha fondato la prima scuola di fallimento, manca il diritto di sbagliare ma anche quello di considerarsi riusciti se non si "sfonda"
ITALIA/STATI UNITI
1 anno
Le sfide di Manley nel dopo Marchionne
Il nuovo ceo di Fca è chiamato a risolvere il nodo delle attività europee
SVIZZERA
1 anno
I dipendenti della Posta non hanno fiducia nell'azienda
L'approvazione nei confronti della direzione si sarebbe deteriorata molto nell'ultimo anno anche a causa dello scandalo AutoPostale
STATI UNITI
1 anno
Netflix fa prove di pubblicità, gli utenti sul piede di guerra
Il colosso dello streaming sta esplorando la possibilità, con spot fra una puntata e l'altra, su alcuni account-campione. E non mancano le lamentele
GERMANIA
1 anno
Daimler, confermato il richiamo per 690'000 veicoli diesel
I veicoli dovranno essere richiamati per un dispositivo di controllo dei gas di scarico non conforme alla legge
GIAPPONE
1 anno
Tutti pazzi per il Sol Levante: 20 milioni di turisti nel 2018
È la crescita più rapida di sempre sull'arco annuale, il ministro: «Si punta ai 30 milioni entro la fine dell'anno e ai 40 nel 2020»
VENEZUELA
1 anno
Tutto il Venezuela si ferma per il lancio del "bolívar sovrano"
Strade deserte e stop alle attività commerciali per il primo giorno della nuova valuta "pesante" che sostituirà la vecchia
SVIZZERA
1 anno
Pendolari sì, ma in car-pooling
Lanciata una piattaforma transfrontaliera per organizzare trasporti condivisi verso il lavoro
STAI UNITI
1 anno
Pepsi si compra SodaStream
Il valore complessivo è di 3,2 miliardi di dollari. L'operazione sarà chiusa a gennaio
STAI UNITI/SVIZZERA
1 anno
Allarme Juul, l'e-cig dei ragazzi: «Potrebbe spingerli al fumo»
Popolarissima fra gli adolescenti Usa, in arrivo in Svizzera, dovrebbe aiutare a smettere di fumare ma rischia di avere un effetto boomerang
EUROPA
1 anno
Milioni di tonnellate di frutta e verdura buttati
Troppo brutta per essere comprata: anche l'occhio vuole la sua parte
GRACIA
1 anno
I guai della Grecia sono finiti... forse
Domani esce dai piani di aiuto economico, ma resta «molta strada da fare»
TURCHIA
1 anno
Panini, fiori e alberghi gratis
I commercianti turchi li offrono a chi aiuta l'economia locale convertendo dollari in lire
GERMANIA
1 anno
Daimler, a rischio il richiamo per 700'000 auto diesel 'manomesse'
Il rapporto elenca 24 modelli coinvolti, tra cui la Mercedes classe C, la vettura di fascia alta classe S, alcuni suv e il furgone Vito
VENEZUELA
1 anno
Maduro aumenta il salario minimo di 35 volte
Il presidente venezuelano ha inoltre annunciato che l'Iva aumenterà dal 12% al 16%
STATI UNITI
1 anno
Dipendenti Google contro il motore di ricerca per la Cina
Il progetto è considerato una resa di fatto alle pratiche di censura volute da Pechino
SVIZZERA
1 anno
Globus, attenzione ai pistacchi
È stata rilevata la presenza di aflatossine superiore ai valori massimi consentiti dalla legge in due differenti prodotti
TURCHIA
1 anno
Crolla di nuovo la lira
La minaccia di nuove sanzioni commerciali da parte degli Usa ha fatto perdere oltre il 6% sul dollaro alla valuta turca
SVIZZERA
1 anno
Marker richiama gli attacchi da sci KingPin 10 e KingPin 13
Chi fosse in possesso di tali prodotti è pregato di non usarli più e di rivolgersi al proprio rivenditore di fiducia o di contattare direttamente l'azienda
SVIZZERA
1 anno
Benzina sempre più cara: a quando i 2 franchi al litro?
Secondo gli esperti, non è improbabile un ritorno ai livelli della crisi 2008, complici le sanzioni all'Iran
SVIZZERA
1 anno
Germi patogeni nelle bolle di sapone, giocattolo ritirato
L'ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria raccomanda di non utilizzarlo: «Le infezioni potrebbero causare polmoniti, otiti e infezioni soprattutto ai soggetti immunodepressi»
USA/CINA
1 anno
Guerra dei dazi, prove di distensione (forse)
A fine agosto è previsto un incontro a Washington, ma a partecipare saranno solo figure secondarie
CINA / STATI UNITI
1 anno
Dazi, Pechino riavvia i negoziati
Una delegazione cinese è diretta verso gli Stati Uniti. Donald Trump ha minacciato ulteriori misure per almeno 200 miliardi
TURCHIA
1 anno
Erdogan raddoppia i dazi agli USA e la lira vola
Tra i beni sottoposti alla misura troviamo automobili (+120%), alcol (+140%), tabacco (+60%) e anche riso e creme solari. E la reazione della borsa è arrivata immediatamente
SVIZZERA
1 anno
La scure della siccità sui cereali
Previsto un netto calo dei raccolti di grano e orzo in Svizzera
SVIZZERA
1 anno
Migros richiama il succo d'arancia M-Budget, contiene pezzi di metallo
La clientela è pregata di non consumare più il prodotto e di riportarlo in negozio
SVIZZERA
1 anno
Mai più latte di "serie B"
Coop adegua gli standard di alta qualità anche al prodotto Qualité&Prix
TURCHIA
1 anno
Misure per calmare i mercati dopo il tonfo della lira
Euro sempre più giù nei confronti del franco: la moneta europea è scesa stamani sotto 1,13 franchi
SVIZZERA/TURCHIA
1 anno
Euro a 1,134: e adesso che si fa?
La lira turca rafforza il franco, ai massimi da maggio 2017. Oggi riaprono le Borse: e se continuasse ad apprezzarsi?
SONDAGGIO
STATI UNITI/MONDO
1 anno
Le azioni mi fanno paura. I miei risparmi? Solo cash
La crisi del 2008 lascia strascichi: la sfiducia nelle finanzia convince i millennial a "investire" sulla liquidità
STATI UNITI
1 anno
I jeans non ci piacciono più come una volta
In America continuano a perdere e i colossi iniziano a scaricare i brand più problematici
BOLIVIA
1 anno
Via libera al consorzio per giacimenti di gas e petrolio
Il gruppo sarà guidato dalla boliviana YPFB
ITALIA
1 anno
Codacons pignorato, rischia di sparire
L'associazione italiana per la tutela dei consumatori e dell'ambiante chiede aiuto ai rappresentanti di governo italiani
SVIZZERA
1 anno
Proviande rinuncia a nuove importazioni di carne
La scelta ha fatto arrabbiare diversi contadini, poiché provoca una pressione sui prezzi.
SVIZZERA
1 anno
Il settore del fitness corre sempre più veloce
La Svizzera conta attualmente quasi 1'200 centri. E la concorrenza è sempre più agguerrita, complice anche l'ingresso sul mercato delle grandi catene
STATI UNITI
1 anno
Facebook: stop a siti che danno istruzioni per stampare armi  
Questi link non possono essere condivisi nemmeno via Messenger e Instagram
ZURIGO
1 anno
Conzzeta, semestre in forte crescita
La divisione articoli sportivi è rimasta invece nelle cifre rosse. Mammut ha visto aumentare le vendite del 17% a 111 milioni, con il risultato d'esercizio sì migliorato, ma negativo
VEGANI & CO.
10.12.2016 - 07:000
Aggiornamento : 08:29

La mania "vegan" è già finita?

In Germania, paese all'avanguardia nel settore dell'industria alimentare vegana, si registra, a sorpresa, una battuta d'arresto nelle vendite. Inoltre, vegani e vegetariani sono in diminuzione

BERLINO - Che sia già finita la moda salutista del veganesimo e del vegetarianesimo? In Germania, uno dei primi paesi che, in Europa, ha dato il via al grande business, con un'industria leader nel settore che vede marchi come Alnatura, Lavera, Alpro, Alverde, esportare i suoi prodotti in molti paesi europei, Svizzera compresa, si sta assistendo ad un raffreddamento del mercato del "Veggie".

Diminuisce la vendita di prodotti vegani industriali sostitutivi la carne

Stando a quanto riferisce la Gesellschaft für Konsumforschung (GfK), la società che si occupa di ricerche sui consumi a livello nazionale, dall'estate scorsa si assiste ad una diminuzione della vendita di prodotti alimentari vegani sostitutivi la carne. Una tendenza questa che, come osserva la Bild-Zeitung, non ha mancato di «sorprendere» gli osservatori e gli addetti ai lavori. Infatti, fino alla fine del 2015, l'industria che produce cotolette alla soia o bratwurst vegani, aveva visto un aumento delle vendite pari al 50% rispetto all'anno precedente.

Quest'anno, dopo un avvio sostenuto, la richiesta si è affievolita e, come ha riferito l'esperto della Gfk, Helmut Hübsch, «negli ultimi due, tre mesi vi è stata addirittura una diminuzione delle vendite».

L'industria alimentare, sempre attenta alle evoluzioni dei gusti e delle mode, da alcuni anni sta puntando molto a rispondere alle esigenze delle nuove nicche di mercato, particolarmente redditizie, provenienti dalle fasce di popolazione più istruite e benestanti dei paesi di più antica industrializzazione.

I risultati dei test di qualità dei prodotti vegani

Come ha spiegato il ricercatore Hüsbsch, negli ultimi mesi sono stati molti i consumatori che, una volta provato il prodotto vegano sostitutivo della carne, non lo hanno più riacquistato. Spesso, a non convincere i consumatori, è il suo gusto. Una disaffezione che si manifesta anche a causa dei risultati di vari test di importanti istituti tedeschi di verifica della qualità, come per esempio "Stiftung Warentest" o "Öko-Test", resi pubblici dai media negli scorsi mesi. Su 22 prodotti alimentari vegani testati da "Öko-Test" durante la scorsa estate, soltanto uno ha ricevuto il voto "Buono", mentre per quasi la metà, il giudizio è andato dal «lacunoso» all'«insufficiente».

Oli minerali e glutammato - In alcuni di questi prodotti testati, infatti, si è constatata la presenza di oli minerali, una dose di spezie oltre i limiti e un utilizzo di additivi contenenti glutammato, utili a riprodurre in modo artificiale il sapore della carne.

Oli minerali e sale - Meglio è andata per i prodotti testati da "Stiftung Warentest". Sono infatti sei quelli che hanno ottenuto il voto «buono». Tuttavia, anche questa fondazione ha rilevato «un'alta quantità di oli minerali in cinque brawurst e in una cotoletta vegana», nonché un utilizzo abbondante di sale.

Fine dell'industria vegana? - Gli osservatori e gli esperti di marketing ritengono che, nonostante la diminuzione delle vendite, non si stia assistendo ad una fine vera e propria dei prodotti vegani industriali. Wolfgang Adlwarth ha spiegato alla Bild.de che i ritmi di crescita a cui si è assistito negli ultimi anni non ci saranno più, ma che tuttavia, la tematica dell'alimentazione sana resta di attualità.

Oltre un terzo delle economie domestiche tedesche ha diminuito il consumo di carne - In Germania più di un terzo delle economie domestiche ha ridotto con consapevolezza il consumo di carne. Soprattutto tra le giovani generazioni, questa nuova sensibilità che trova in ragioni etiche la rinuncia al consumo della carne, continuerà negli anni, anche quando passeranno nell'età della maturità. L'industria alimentare è comunque attenta a questa evoluzione e si prepara ad adeguarsi ai gusti e ai tempi. Gli interessi economici di questo settore, infatti, sono molto importanti.

Diminuiscono vegani e vegetariani

C'è però un ultimo dato da tenere in considerazione. Come riferisce Statista, portale online di statistiche tedesco, in Germania il numero di vegani è in diminuzione. Se nel 2015 la popolazione dai 14 anni in su che si dichiarava vegana era formata da 850.000 persone, nel 2016 è scesa a 800.000.

Anche per quanto riguarda i vegetariani si sta assistendo ad un cambio di tendenza rispetto ai primi anni '10. Se nel 2012 coloro che si dichiaravano vegetariani erano 7,12 milioni e nel 2013 7,5 milioni, nel 2014 si è assistito ad una netta diminuzione, passando a 5,31 milioni, 5,36 nel 2015 e 5,29 nel 2016.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Giobatta Vicarionte 3 anni fa su fb
Ma chi l'ha detto che per essere vegetariani o vegani bisogni ricorrere ai prodotti cosiddetti "sostituti della carne" (tipo burger, cotolette vegetali, seitan, tofu, e via dicendo)? Quelli sono prodotti che il mercato, fiutando il business, ha messo in circolazione, ma assolutamente non costituiscono le fondamenta di un'alimentazione vegetariana o vegana, anzi! Le fondamenta sono costituite da semplice frutta e verdura, cereali, legumi e semi. Probabilmente molti vegetariani/vegani hanno realizzato che quei prodotti cosiddetti "sostitutivi della carne" in realtà non sono nè così tanto buoni nè così tanto salutari, e hanno dunque deciso, di evitarli. Io stesso (mangio solo vegetali) li ho solo provati per curiosità e poi praticamente mai più comprati, se non in occasioni eccezionali. E so che come me hanno fatto e fanno molti vegetariani/vegani. Fosse per me, le aziende produttrici di quei prodotti potrebbero pure sparire domani dalla circolazione ma questo non mi impedirebbe certo di continuare a mangiare solo vegetali e quindi di essere vegano! Se le statistiche dicono che i vegani sono in diminuzione perchè sono calate le vendite di tali prodotti non singifica certo che chi non li compra più sia tornato a mangiare alimenti di origine animale, può semplicemente significare che la gente preferisce cibo autentico e non prodotti industriali di dubbio gusto e dubbia qualità (anche se c'è da dire che certi prodotti sono veramente buoni, di certo non c'è da fare di tutta l'erba un fascio). Per cui sicuramente io (assieme a molti altri) non vengo contato nelle statistiche di questo tipo, ma non ho cambiato alimentazione perchè questi prodotti vedono le vendite in calo, anzi.
Simo Nello 3 anni fa su fb
Si e noi ci crediamo a queste statistiche...
Giorgio Bernotti 3 anni fa su fb
Gli animali esistono da migliaia di anni. Ma come mai solo nell'ultimo decennio tutti (o molte persone) iniziano a fare la morale del "gli animali non si mangiano, perché sono esseri viventi". Anche i leone mangia la gazzella per sopravvivere. E se l'uomo è considerato onnivoro, perché da adesso non deve più esserlo ? Solo perché il nostro cervello ci dice che gli animali sono esseri viventi ? Allora anche le piante sono esseri viventi perché nascono, crescono e muoiono anche loro. Tutto su questa terra nasce vive e muore. Quindi da dove arriva tutta questa voglia di non mangiare gli animali ? Li abbiamo sempre mangiati, i nostri genitori mangiano carne, i nostri nonni mangiano carne i nostri bisnonni e trisauri mangiavano carne dalla preistoria si mangiava carne. E adesso ?? La carne fa male, lasciamo vivere gli animali ecc...
Giobatta Vicarionte 3 anni fa su fb
Nell'ultimo decennio??? E' da prima che Cristo arrivasse su questa Terra che "si fa la morale del 'gli animali non si mangiano'", da più di duemila anni: https://it.wikipedia.org/wiki/Vegetarianismo#Storia
Anide Ciric 3 anni fa su fb
Niente contro i vegani e vegetariani, ma mi chiedo se qualche volta pensate a tutte quelle persone che per intolleranza o allergia non possono mangiare certi cibi mentre voi li guardate male quando si mangiano un uovo o una fettina di carne.
Cinzia Zy 3 anni fa su fb
Ma quanto fastidio vi danno i vegani? Cosa cambia a voi se loro mangiano o non mangiano determinate cose? Infondo se loro mangiano tofu a voi che vi frega, mica lo dovete mangiare voi. Vi faranno mica paura perché infondo avete la coscienza sporca ?
Massimo Balena 3 anni fa su fb
Luca Staderini 3 anni fa su fb
Alleluiaaa Nicola Camponovo, Elisabetta Botti, Giacomo Jermini
Giacomo Jermini 3 anni fa su fb
Io oggi ho fatto la lasagna vegan.. poi vi dirò se fa schifo o no ??
Nicola Camponovo 3 anni fa su fb
Ti piacerebbe?! :P #notiziafalsa
Giorgio Bernotti 3 anni fa su fb
Il corpo ha bisogno di tutte le proteine. Una bistecca ogni tanto o un polletto, non fanno male. Anche perché qualsiasi cosa che acquistate sarà anche in piccole parti, contaminata da qualcosa. Pensate che la verdura e la frutta, siano al 100% pulite e naturali ? Ma se pensate che è una questione di "uccisione di animali" , beh allora avete tutto il diritto di rifiutarvi di mangiare carne.
Giorgio Bernotti 3 anni fa su fb
Ah, beh, nell' articolo si legge che sono stati riscontrati livelli di oli minerali e spezie in grosse quantità. E te credo vogliono far sembrare carne quello che non lo è. Non è meglio allora mangiare una bella bistecca di vera carne ? È come bere la coca cola zero che molti sono fissati dall'idea che faccia meno male di quella normale. Ma se la coca zero contiene aspartame (dolcificante artificiale) allora è molto meglio bere una vera coca cola, ma in minore quantità. Almeno lo zucchero, pur raffinato che sia, è e rimane un prodotto naturale.
Michele Carminati 3 anni fa su fb
Guarda che è una scelta di empatia verso il mondo animale mica solo salutare
Denise Farina 3 anni fa su fb
Non penso siano in diminuzione se mai in aumento!Non sono ne vegana ne vegetariana mangio pochissima carne e spero che al più presto posso farne a meno completamente!Questo per il rispetto degli animali che vengono maltrattati e macellati in modo atroce!Alla fine poi se sono in diminuzione o aumento cosa importa!Se vivono più a lungo o meno....se invecchiano prima o dopo!Ognuno vive la vita come vuole con la propria filosofia e le proprie idee...rispettando quella degli altri!
Milena Scotto Di Carlo 3 anni fa su fb
Scusate eh, ma se la percentuale di persone vegane o vegetariane é calata, vuol dire che per molti era una mania o una moda, nessuna scelta etica! Chi ve lo dice che per la maggior parte degli individui sia una scelta etica?
Elena Melone 3 anni fa su fb
una cosa è sicura : i vegetariani e i vegani non vivono di più sembrano solo più vecchi ??????
Shaquille Newsted 3 anni fa su fb
Mania veg, cotolette e spezzatini veg, cibo di carne a forma di soya e vegetali, cos'è il cervello deve sentirsi appagato di qualche gusto particolare? Prima non c'erano queste tendenze. Mangiate la cotoletta e mettetevi l'anima in pace..
Giovanna De Monte 3 anni fa su fb
Mah... intanto Alpro è belga e non tedesca.... poi il fatto che i vegani acquistino sempre meno prodotti già pronti non significa che ce ne siano di meno ma semplicemente che sono più consapevoli e attenti a quello che mangiano. Vado spesso in Germania e posso assicurare che per entrare nei ristoranti vegani e vegetariani ( tra l'altro strepitosi ) c'è sempre la fila!!
Alice Ferrario 3 anni fa su fb
Suppongo tu non abbia letto l'articolo...... :)
Giovanna De Monte 3 anni fa su fb
No.no...Lho letto invece...
Alice Ferrario 3 anni fa su fb
Beh, allora dovresti aver letto anche che i dati sulle vendite e i sondaggi sul numero di vegani e vegetariani sono cose ben distinte...
Giovanna De Monte 3 anni fa su fb
Ma sai...a tutti i vegani che conosco, me compresa, nessuno a mai chiesto nulla, quindi a queste statistiche credo poco. Visto poi che fanno passare marchi di aziende per tedesche quando invece non lo sono. ...
Giovanna De Monte 3 anni fa su fb
se preferisci credere a tutto quello che viene pubblicato. .. fai pure??. Se la cosa ti rende felice , va bene così!
Alice Ferrario 3 anni fa su fb
Primo, il fatto che ci sia un errore nell'articolo non significa che sia tutto falso. Secondo, non credere alle statistiche solo perché nessuno ti ha mai interpellata è come credere che la RSI non trasmetta più perché a te non funziona il televisore. Terzo, se sei in possesso di informazioni diverse puoi anche riportarle ma se ti basi solo sulla clientela dei ristoranti dove vai tu, siamo d'accapo: quella felice di "preferir credere" sei tu (altra cosa che, ovviamente, va benissimo così!) ^_^ ^_^
Lucilla Ferrara 3 anni fa su fb
Bon, io non aderisco all'alimentazione vegana però è vero che se la guardo dal punto di vista dell'animale non è che sia così tranquilla: se fossi una mucca non sarei di certo felice di essere fatta a pezzi per essere sbranata, per diventare un paio di scarpe o per essere obbligata a fare latte per tutta la vita. Non mi piacerebbe nemmeno essere un'oca riempita per diventare un raffinato paté o per essere spiumata viva e finire in un monclair da 1000 e passa fr. Non mi piacerebbe nemmeno finire come un pesce boccheggiante, provate voi a morire annegati. Non so, il discorso sembrerà da maniaci ma è invece complesso perché le implicazioni etiche vanno oltre il nostro diritto di strafocarci a dismisura con cibi comprati a poco costo in qualche iper di oltre frontiera e che in gran parte finiscono nella spazzatura. E lo scrivo pur essendo (ancora) onnivora.
Massimo Balena 3 anni fa su fb
È solo una moda, si è sempre saputo!!!
Romy Ribi 3 anni fa su fb
Non credo, anche mia suocera nel 1950 era vegana...esisteva già questa dieta sembra molto sana. Io non potrei MAI privarmi di latticini e uova che sono convinta che facciano bene... sempre se si compera Bio ( per incentivare il rispetto delle persone e animali) ..la carne come la propongono oggi ne faccio a meno!
Massimo Balena 3 anni fa su fb
Ci sono persone serie che sono vegane e ci sono moltissime persone che negli ultimi mesi sono diventati vegani solo perchè fa moda...
Alice Ferrario 3 anni fa su fb
O "È solo una moda, si è sempre saputo!!!" o "Ci sono persone serie che sono vegane": deciditi! ;)
Massimo Balena 3 anni fa su fb
Ha almeno letto? Ci sono persone vegane consapevoli di quello che fanno e poi ci sono persone che diventano vegani senza sapere il significato e solo per moda.
Alice Ferrario 3 anni fa su fb
Proprio perché ho letto ti dico che l'affermazione "È solo una moda, si è sempre saputo!!!" e tutto ciò che hai detto in seguito (che condivido) si contraddicono. :)
Massimo Balena 3 anni fa su fb
Bhe negli ultimi 2/3 anni è sempre stata una moda!
Alice Ferrario 3 anni fa su fb
Se, vabbè...... (y) :D
Pierangelo Turconi 3 anni fa su fb
sono morti di fame..!!!!
Ercole Fusetti 3 anni fa su fb
Verissimo Pierangelo.
Alice Ferrario 3 anni fa su fb
Wow, che analisi approfondita e circostanziata: si vede proprio che hai studiato! :D
Pierangelo Turconi 3 anni fa su fb
Alice Ferrario si vede che capisci le battute!!
Alice Ferrario 3 anni fa su fb
Ahahahah... Ebbene sì, lo ammetto: non l'avevo capita. Sorryyy!!!! :)
La Simo 3 anni fa su fb
Si staranno stufando pure lo di castrarsi la vita pure nel modo di mangiare privandosi di tutte le bontà che invece dovrebbero esser contenti di trovare e gustare
Massimo Ferrantini 3 anni fa su fb
La solita propaganda... quando capirete che non è moda ne mania ma un stile di vita, che in un mondo marcio porta una filosofia di amore e rispetto, e invece de denigrare sperimentare e rispettare?
Alice Ferrario 3 anni fa su fb
Perché propaganda? Sono dati statistici che arrivano dagli stessi che fino a oggi hanno sempre certificato la tendenza contraria. Forse sei tu che dovresti capire che non tutti la pensano allo stesso modo e che è molto probabile che, se da una parte ci sono quelli che hanno fatto questa scelta per "filosofia" è possibilissimo che ce ne siano tanti che l'hanno fatta proprio solo per curiosità, moda, trend, chiamala come vuoi...
Massimo Ferrantini 3 anni fa su fb
Alice Ferrario può essere, ma ho la sensazione che si cerchi sempre lo scoop e i dati per ridicolizzare il veganesimo. Se ciò che non si conosce fa paura basta informarsi.
Alice Ferrario 3 anni fa su fb
Da questo punto di vista, secondo me, Il problema nasce da entrambe le parti. C'è una buona fetta di "ultras" vegani che hanno fatto e fanno di tutto pur di farsi notare e attirare chi è in cerca di scoop. È anche molto probabile che parte della "bolla vegan" (mi riferisco all'inversione di tendenza) sia dovuta proprio a questo: tanta fuffa, tanta rabbia e tante chiacchiere che hanno attirato un sacco di curiosi, indotti a "provare" ma che poi però hanno mollato perché non ci credevano affatto. È anche una questione di approccio.
Massimo Ferrantini 3 anni fa su fb
I nazi vegani sono il primo nemico X chi ci crede. Ognuno deve essere libero (ma consapevole) di scegliere, e di fare il proprio percorso
Alice Ferrario 3 anni fa su fb
È esattamente ciò che ho sempre pensato anch'io. :)
Massimo Martini 3 anni fa su fb
Nervosetti vegani? Qui si commentano solo dei dati. (:
Massimo Ferrantini 3 anni fa su fb
Massimo Martini non solo dati è quello che sbagliano. Aggiungono opinioni e danno sentenze (moda, mania...) . Giornalisti da 4 soldi
Michele Carminati 3 anni fa su fb
Io sinceramente credo poco a questi dati, vedo nei supermercati sempre più prodotti senza carne, vedo e conosco sempre più gente che smette di mangiarla....
Massimo Soggiu 3 anni fa su fb
Questi sono solo dei rompiscatole, sono capici di creare allarmismo e fanno cattiva informazione per far presa sulle menti più labili. Mi ricorda un po' come nel film di Forrest Gump, lui si Mette a correre e un gruppo di persone, senza una ragione, lo segue, suddenly, smette di correre pianta tutti in asso, del tipo stavo scherzando...
Adriana Ferraro 3 anni fa su fb
È invece la " mania" di mangiare vitelli mucche polli maiali agnelli cavalli conigli e tanti altri animali quando finirà?
Kevin Franchi 3 anni fa su fb
Mai, anzi. Non vedo l'ora del prossimo xD
Linus Lugano 3 anni fa su fb
Non meriti neanche una risposta...
Alice Ferrario 3 anni fa su fb
Ibrahim Uzun I proconsul mangiavano frutta e foglie... Quindi?
Ibrahim Uzun 3 anni fa su fb
Alice Ferrario appintoo cacciavanoooo
Micaela Scalabrini-Sette 3 anni fa su fb
Mattia Melera ma come proprio ieri sera scrivevi quanto sei democratico e adesso che fai insulti ?
Mattia Melera 3 anni fa su fb
Il mio non è un insulto, semplicemente difendo chi viene insultato in quanto persona che mangia carne ?
Barbara Bianchi 3 anni fa su fb
Io preferisco il formaggio alla carne. Sto provando il latte di riso e mandorle ma mi da qualche problema di stitichezza
Bruna Bralla 3 anni fa su fb
Barbara Bianchi prova il latte di avena io lo bevo anche prima di dormire mi rilassa e dormo meglio
Domenico Bellomo 3 anni fa su fb
Bruna Bralla prova con una scopata...pure meglio?
Alessandro DI Bello 3 anni fa su fb
Io la vedo come una setta.
Maria Mari 3 anni fa su fb
Modismo ?️‍♀️
Luca Pi 3 anni fa su fb
Era ora....
Rocco Napoli 3 anni fa su fb
Vedo 3 bei piatti di carne
Franz Rossi 3 anni fa su fb
Godo....
Claudio Ottelli 3 anni fa su fb
Lorenzo Lambrughi Privato
Nithy Iaia 3 anni fa su fb
Alessandro Bathi
Meridiana 3 anni fa su tio
è ed era solo un ulteriore metodo per farsi notare e creare ulteriori costi alla nostra gastronomia che paghoamo tutto. A casa vostra fate quello che vi opiace. Auguri
Federico Bernasconi 3 anni fa su fb
Io più che una mania, la vedo come una moda. Senza nulla togliere a quelli che realmente hanno fatto la loro scelta.
Stefano Casalinuovo 3 anni fa su fb
Concordo
Manuela Decarli 3 anni fa su fb
io la vedo come una presa di coscienza , che poi qualcuno meno motivato ci rinunci, non mi sembra un problema, il problema è la mancanza di rispetto, ci sta pure che per i macellai e chi commercia in carne è un danno
Federico Bernasconi 3 anni fa su fb
Io sono libero di fare quello che voglio, conosco come viene prodotta la carne, so in certi posti come vengono trattati gli animali. Sta tutto nel prendere la carne dove si sa che gli animali non vengano maltrattati, nonostante la loro fine. Un altro conto è seguire una moda per fare il diverso.
Manuela Decarli 3 anni fa su fb
per questo ho parlato di rispetto, se non mangiare carne può essere una moda, lo sarà anche quella di mangiare le costine d'estate o la chinoise d'inverno
Federico Bernasconi 3 anni fa su fb
Io la carne la mangio quando voglio, non seguo mode, se in estate mangio le costine, è perché le voglio mangiare. Così come il resto. Io mangio carne da quando sono piccolo
Matteo Pierino Carriglio 3 anni fa su fb
Manuela Decarli inizialmente le stagionalità (anche della carne) non erano una moda, ma date dalla disponibilità del prodotto e periodo di macellazione. Pure con frutta e verdura era così, poi è arrivata l agricoltura industriale e anche qui prodotti sono diventati disponibili tutto l anno.
Manuela Decarli 3 anni fa su fb
era solo un esempio, poi per me la gente può mangiare quello che vuole quando vuole :)
Frankeat 3 anni fa su tio
Buona fondue chinoise a tutti.
Fran 3 anni fa su tio
Quando si vede come tengono gli animali, e soprattutto come avviene lamacellazione, non si può fare altro che ridurre il consumo.Io sono rimasta cosi scossa da un video trasmesso sulle cavalle gravide, che non ho piu toccato carne per settimane.Mi rifiuto! Non ce la faccio.E non sono ne vegan ne vwgetarian. Ma Signori produttori: così NO!!!
francox 3 anni fa su tio
@Fran Puoi scegliere il produttore e incentivare un tipo di allevamento sano e dignitoso. É l'unico modo con il quale possiamo fare politica. E fan... al mac donald e affini!

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-02 11:31:59 | 91.208.130.89