BELGIO
19.08.2016 - 19:390

Il Wto dà ragione all'Ue sul bando imposto dalla Russia per l'import di carni suine

Si tratta della prima ritorsione di Mosca alle sanzioni decise dall'Ue nei confronti della Russia in risposta alle sanzioni occidentali per l'annessione della Crimea

BRUXELLES - Nella 'guerra dei prosciutti' con Mosca la Wto dà ragione all'Unione europea. Un panel di esperti dell'Organizzazione mondiale del commercio si è infatti espresso largamente a favore dell'Ue contro il bando imposto dalla Russia all'inizio del 2014 alle importazioni di suini vivi, carni suine fresche e altri prodotti suini provenienti dall'Unione.

La cosiddetta 'guerra del prosciutto' è stata la prima ritorsione di Mosca alle sanzioni decise dall'Unione Europea nei confronti della Russia in risposta alle sanzioni occidentali per l'annessione della Crimea. La Russia ha ora 60 giorni di tempo per fare appello contro la decisione.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-14 18:54:41 | 91.208.130.87