REGNO UNITO
24.06.2016 - 12:070
Aggiornamento : 13:33

Ryanair, ora volare potrebbe diventare più costoso

Easyjet, la priorità deve essere la permanenza del Regno Unito nel mercato unico europeo dell'aviazione

LONDRA - Con la Brexit viaggiare potrebbe ora diventare più costoso e difficile. Lo ha detto il direttore marketing di Ryanair Kenny Jacobs secondo quanto riporta l'agenzia Bloomberg.

La compagnia low cost prevede infatti che ora, dopo la vittoria del 'leave' al referendum, le tariffe aumenteranno. Inoltre, questo risultato avrà un impatto sulle decisioni di Ryanair sui propri investimenti: la compagnia - riporta Bloomberg - è pronta a spostare la propria capacità altrove se la Gran Bretagna non garantirà una crescita.

Easyjet - "Abbiamo scritto oggi stesso al Governo Britannico e alla Commissione Europea chiedendo loro di porsi come priorità la permanenza del Regno Unito nel Mercato unico europeo dell'aviazione, data l'importanza per i consumatori e per gli interscambi commerciali".

Lo afferma il ceo di EasyJet Carolyn McCall, commentando l'esito del referendum in Gran Bretagna. "Rimaniamo convinti - aggiunge McCall - della solidità del modello di business di easyJet e della nostra capacità di proseguire con l'attuale strategia di successo e di garantire ritorni". "EasyJet - afferma la compagnia in una nota - prende atto del risultato del referendum di ieri, sicura del fatto che questa scelta non impatterà la strategia dell'azienda e la sua capacità di generare crescita sostenibile degli utili e dei ritorni per i propri azionisti nel lungo periodo".

EasyJet ricorda infatti di essersi "preparata a questa eventualità nel periodo precedente al voto lavorando a diverse opzioni che le consentiranno di poter continuare a volare in tutti i propri mercati. Il focus iniziale di easyJet sarà rivolto ad accelerare la discussione con i governi del Regno Unito, dei Paesi europei e gli enti regolatori per assicurarsi che il Paese resti parte del Mercato unico europeo dell'aviazione. Questo - prosegue la nota - permetterebbe alle compagnie aeree europee di volare liberamente all'interno del Regno Unito e tra il Regno Unito e gli stati membri e consentirebbe alle compagnie britanniche di operare liberamente all'interno dell'Unione, garantendo così ai passeggeri di continuare a beneficiare di tariffe basse e a easyJet e altre compagnie di poter continuare a operare come attualmente. easyJet continuerà anche a sviluppare opzioni alternative, che garantiranno il mantenimento integrale dell'attuale network e delle proprie operazioni".

 

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-21 09:22:39 | 91.208.130.87