Keystone
SVIZZERA
10.08.2018 - 12:170
Aggiornamento 15:50

Il franco si rafforza, «ma non salirà ancora»

La moneta svizzera beneficia delle attuali insicurezze dei mercati. Per l'esperto Arnaud Masset non durerà a lungo

5 gior fa L'euro scende ai minimi da mesi
5 gior fa Bce, timori per il contagio della crisi turca

ZURIGO - Complici le tensioni internazionali, il franco svizzero si sta rafforzando, ma sul medio periodo il corso non salirà ulteriormente: ne è convinto Arnaud Masset, analista della società di servizi finanziari Swissquote.

Le ragioni del movimento valutario sono diverse, ha spiegato Masset all'agenzia Awp. «Negli ultimi mesi abbiamo assistito a una guerra commerciale tra Stati Uniti, Unione Europea e Cina. Mentre la partita tra Washington e Bruxelles si è un po' calmata, i mercati stanno ancora anticipando il comportamento imprevedibile del presidente degli Stati Uniti Donald Trump».

Inoltre nell'Ue il problema Brexit è lungi dall'essere risolto. Il forte calo della lira turca avvenuto oggi, sulla scia di una crisi diplomatica tra Ankara e Washington e con le preoccupazioni per le possibili ripercussioni sulle banche europee, aumenta l'incertezza sui mercati europei.

Se il dollaro rimane il valore rifugio per eccellenza, anche lo yen e il franco svizzero hanno lo stesso ruolo e il loro corso beneficia delle attuali insicurezze. Tuttavia lo specialista di Swissquote non prevede un'ulteriore flessione del franco. «La crisi turca ha un impatto sull'atmosfera del giorno, ma non sul medio termine», si dice convinto Masset.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Potrebbe interessarti anche
Tags
franco
masset
mercati
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-08-15 18:52:07 | 91.208.130.86