Peter Altmaier
GERMANIA
08.08.2018 - 13:460

Stop alle acquisizioni cinesi

Il governo tedesco vuole mettere un freno allo shopping dei Paesi extraeuropei interessati alle aziende nazionali

BERLINO - Il governo tedesco vuole mettere un freno allo shopping cinese e poter intervenire più facilmente nelle acquisizioni di imprese, se riguardano «infrastrutture sensibili». È quello che scrive oggi, fra gli altri, la Süddeutsche Zeitung (Sz), citando il ministero dell'Economia.

«Le acquisizioni di imprese da parte di Paesi extraeuropei in Germania sono fortemente aumentate», affermano nel dicastero guidato da Peter Altmaier, che annuncia di volere «verifiche più severe e ampie» nel caso di «settori sensibili». In futuro, dette verifiche scatteranno già nel momento in cui un'impresa di un Paese terzo vorrà acquisire il 15% di un gruppo tedesco (oggi la soglia è al 25%), stando a un provvedimento al varo del governo di Angela Merkel.

Già l'anno scorso l'esecutivo aveva provveduto a definire la criticità dei settori, includendo telecomunicazioni, energia elettrica, imprese di software, banche, ospedali e aeroporti. La misura vale per tutte le imprese extraeuropee, ma di fatto mira a frenare il forte interesse cinese e la crescente presenza dei suoi investitori in Germania, scrive Sz.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Tags
acquisizioni
imprese
governo
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-08-15 18:51:43 | 91.208.130.87