Keystone
IRAN
01.07.2018 - 18:100

L'Iran sfida gli Usa: «Il nostro petrolio verrà quotato in borsa»

La misura potrebbe essere introdotta come risposta alle sanzioni volute da Trump: «Abbiamo già trovato acquirenti per il nostro greggio»

TEHERAN - Il vicepresidente iraniano, Eshaq Jahangiri, ha affermato che per far fronte alle sanzioni americane, il greggio sarà quotato in Borsa e il settore privato potrà acquistarlo ed esportarlo.

Jahangiri ha detto che l'Iran farà qualsiasi sforzo per annullare le politiche Usa sulla vendita di petrolio e venderà il greggio quando necessario, secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa Irna.

«Qualsiasi mossa per sostituire l'Iran nel mercato petrolifero da parte di alcuni Paesi sarà considerato un tradimento contro la nazione iraniana e la comunità internazionale che in qualche modo compenseranno», ha detto il vicepresidente il quale ha aggiunto: «Abbiamo avviato colloqui con alcuni Paesi amici che compreranno il petrolio iraniano».

Alcuni Stati, tra cui la Corea del Sud, sono stati minacciati da Trump che imporrà sanzioni se non smetteranno di importare petrolio dall'Iran da novembre.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-27 01:03:41 | 91.208.130.85