Keystone
SVIZZERA
11.06.2018 - 12:270

Le imprese svizzere non hanno mai investito in Europa come nel 2017

L'aumento, riporta uno studio di EY, si attesta attorno al 10% e porta la Confederazione al sesto posto fra i maggiori investitori

ZURIGO - Le imprese svizzere non hanno mai investito tanto come l'anno scorso nei paesi europei, in primo luogo in Germania e Francia. Per contro sono nettamente calati gli investimenti di imprese straniere in Svizzera, secondo quanto emerge da uno studio della società di consulenze EY (già Ernst&Young).

Nel 2017, il numero di investimenti diretti di imprese elvetiche in Europa è aumentato del 10% rispetto al 2016, per salire a 326. La Svizzera è così diventata il sesto investitore sul continente, dopo Stati Uniti, Germania, Gran Bretagna, Cina e Giappone, rileva EY in una nota diramata oggi, senza tuttavia fornire cifre riguardo all'ammontare degli investimenti stessi. La Germania, primo partner commerciale della Svizzera, ha attirato 123 investimenti (+12%), la Francia 34, con un balzo dell'83%.

Per contro, gli investimenti di imprese straniere sul mercato elvetico son diminuiti dal 19% per scendere a 71. Le società americane sono le più coinvolte, con 27 investimenti diretti (+42%), seguite dalle britanniche con 9 (+29%).

«Il fatto che gli investimenti diretti in Svizzera siano di nuovo fortemente calati si spiega non soltanto con la forza del franco, ma anche con l'economia ben assestata, il basso tasso di disoccupazione e l'alto livello dei salari», commenta Daniel Gensch, responsabile per le questioni legali e fiscali presso EY Svizzera, citato nella nota.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Tags
investimenti
imprese
svizzera
ey
mai investito
investimenti diretti
germania
imprese svizzere
europa
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-09-24 00:33:35 | 91.208.130.87