CONFEDERAZIONE
07.06.2018 - 11:250

Il flop dei tre locali: nessuno li vuole

Gli appartamenti a tre stanze non funzionano né per una famiglia né per una coppia: record di sfitti, segnala Credit Suisse

ZURIGO - Il mercato ipotecario in Svizzera ha registrato una decisa frenata nel secondo trimestre, con il settore immobiliare che si è focalizzato soprattutto sulla costruzione di alloggi in affitto a scapito di quelli di proprietà. Al rallentamento hanno contribuito in particolare i prezzi alti, i più elevati requisiti patrimoniali e l'inasprimento delle direttive sull'ammortamento, mettono in risalto gli specialisti di Credit Suisse.

L'intensa attività edilizia nel comparto abitativo è limitata agli appartamenti destinati alla locazione, si legge nel "Monitor immobiliare Svizzera" pubblicato oggi dalla banca zurighese. Per quanto riguarda le residenze di proprietà, da anni si registra un calo, complice regolamentazioni più severe.

La crescita del volume ipotecario delle economie domestiche private si è pertanto indebolita. Rispetto alla media di lungo periodo degli ultimi 30 anni, pari a un valore nominale del 5,4%, esso sta attualmente aumentando a un ritmo più che dimezzato (circa il 2,5%).

Nonostante la crescita debole, il tasso d'indebitamento di privati e aziende in funzione del prodotto interno lordo continua a gonfiarsi, tanto da portare la Svizzera in cima alla classifica internazionale, sottolineano gli esperti dell'istituto finanziario. Si tratta di un fenomeno tutt'altro che nuovo, che si osserva già dal 1975.

È però positivo che per la prima volta dopo sette anni il tasso sia progredito al di sotto della media. Nell'immediato futuro, la situazione dovrebbe rimanere invariata, indica il rapporto.

Per i beneficiari di un credito ipotecario - prosegue Credit Suisse - è giunto il momento di riflettere sulla propria strategia. In passato, l'ipoteca a tasso fisso - più cara ma anche più stabile e sicura in caso di aumento degli interessi - è raramente risultata conveniente: la situazione attuale potrebbe però giustificarne la scelta.

La fase con interessi in costante flessione è infatti ormai terminata: dopo aver raggiunto a metà 2016 il proprio minimo storico, essi evidenziano un andamento irregolare, ma con una tendenza, seppur lieve, al rialzo. Questo vale per i tassi a medio e lungo termine e avviene grazie alle migliorate prospettive congiunturali mondiali.

Stando alle previsioni degli economisti di Credit Suisse, i tassi delle ipoteche "fix", storicamente molto bassi, entro uno o due anni dovrebbero aumentare rapidamente. Per tutelarsi contro questo incremento, la decisione a favore o contro un'ipoteca di questo genere non va dunque rimandata troppo a lungo, avvertono gli specialisti della banca elvetica.

Credit Suisse mette inoltre in guardia a proposito della grandezza degli alloggi. Il numero crescente di appartamenti sfitti attesta un'offerta eccessiva, essendo ormai finiti i tempi in cui le abitazioni locative andavano a ruba. Perciò gli investitori si adoperano per adeguarle alle esigenze delle persone, non sempre però con i risultati sperati.

In effetti, progettisti e costruttori apprezzano particolarmente appartamenti a tre locali, ma questa dimensione presenta un problema. Spesso in questo modo non si soddisfano né i bisogni di una famiglia (che vuole uno spazio sufficientemente grande) né quelli di una coppia (che vuole contenere i costi). Di conseguenza, si registra per queste abitazioni la più alta percentuale di superfici sfitte (1,76%), senza intravedere un'inversione del trend.
 
 

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Commenti
 
87 6 mesi fa su tio
Per andare in un appartamento nuovo, 3.5 locali su 88 m² di calpestabile, e sempre più spesso progettato senza cura per i dettagli, e pagare 1'500 + spese+conguaglio ignoto perchè manca il primo anno di esercizio... Se possibile opto un'abitazione più vecchiotta, riattata con lo stesso prezzo di locazione (affitto+spese). Poi ci sono progettisti veramente assurdi, come quello che in un bagno di 1.80 x 2.50, oltre al wc e lavandino ti mette sia vasca da bagno che il piatto doccia, che per entrare devi camminare di profilo (a quanto pare fare la doccia nella vasca da bagno non è un concetto funzionale per qualcuno). La scelta di creare appartamenti di 3 locali è ovvia: bisogna sfruttare gli indici quanto possibile, e suddividere i piani in appartamenti di 3 locali è considerata come scelta più redditizia (si avvicina alle esigenze delle famiglie con un solo figlio, ed è giustificato chiedere un affitto più alto). Ah, un plauso a chi ti spaccia come "appartamento con giardino" quegli appartamenti con la striscia di prato larga 3 metri dal confine necessaria solo per rispettare le distanze minime.
Shion 6 mesi fa su tio
Dipende dal luogo. Certamente sulle strade di transito in città o davanti a autostrade io non ci abiterei neanche se mi pagano. Se in più sono palazzi stile gabbie da zoo dove regnano baccano e schiamazzi...
Tags
suisse
credit
credit suisse
appartamenti
tre locali
svizzera
tasso
locali
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-14 16:31:54 | 91.208.130.86