CANTONE / SVIZZERA
15.05.2018 - 06:000

Ticino troppo stretto di mano con i suoi cervelli

Salari più bassi di 1'000 franchi in media, ma nella ricerca scientifica e nell'industria farmaceutica il divario con il resto della Svizzera raggiunge picchi di oltre 3'000 e 4'500 franchi

LUGANO/NEUCHÂTEL - Alla fine, non resta che provare a riderci su, e tirare in qualche modo a campare. «Davvero?», reagisce per tutti un lettore di tio.ch. «Ci dev'essere un bel po' di gente che prende oltre i 10'000 per alzare la media», scherza per non piangere.

Salario medio 6'503, in Ticino 5'563 - La notizia, genericamente intesa, in fondo è la solita, che per questo tanto più fa innervosire. «Ci voleva lo studio dell'Ust per capire quello che anche i sassi sanno, però nessuno fa niente». In Svizzera, insomma, il salario medio è di 6'502 franchi. In Ticino 5'563, unico cantone a scendere (e di parecchio) sotto i 6mila e ad aggiudicarsi la poco ambita palma di più povero.

I più poveri in assoluto: i lavoratori del tessile - Pensare che invece gli stipendi sono «ancora più bassi di quel che dicono», giura un altro lettore. In termini assoluti, il tessile è il settore che se la passa peggio: record negativo di 3'331 franchi secondo le tabelle ufficiali diffuse ieri, a indicare un valore mediano che copre cifre ovviamente più misere. La media nazionale è di 5'208, abbassata da una Regione del Lemano che comunque conta su 4'422 franchi, oltre mille in più del Ticino.

Qui si guadagna bene, eppure lo stipendio è dimezzato - Se però si rinuncia alla matematica che fa colpo e si preferisce guardare al divario, ragionando sulle disparità regionali a prescindere dalle classifiche in negativo, sono altri gli ambiti professionali dove il Ticino spicca per un trattamento di sfavore. Vedi quello farmaceutico per esempio, dove in fondo non si può dire di passarsela male, al confronto con le altre occupazioni in loco: in Ticino si guadagnano 5'383 franchi. Ma lo considerereste ancora un bell'importo se sapeste, come d'ora innanzi saprete, che in Svizzera sono 9'835? E nella Svizzera nordoccidentale più del doppio, 10'851? In quella centrale 10'339?  

Dagli orologi all'informazione, gli altri maltrattati - Anche nell'industria orologiera si viaggia con stipendi ormai dimezzati, 3'616 invece di 6'875, che sono 8'572 nella Svizzera centrale; chi fabbrica apparecchiature elettroniche prende 3'632 in media in Ticino, 6'710 in Svizzera, 8'137 nelle regioni nordoccidentali. Si sfigura anche nella ricerca scientifica, appena 5'571 invece di 8'764 di media: in tutta la Svizzera si sta sopra gli 8mila, con picchi di 9'132 nella Svizzera nordoccidentale. Anche l'informazione qui è maltrattata, 5'503 franchi invece di 8'644, 9'137 a Zurigo.

Circa 400mila persone prendono meno di 4'335 franchi - L'ambito occupazionale dove invece, a livello nazionale, il tasso di "posti a basso salario" risulta più elevato è quello dei servizi alla persona, 59,1%, seguito dalla ristorazione, 50,5%. La soglia è quella dei 4'335 franchi lordi al mese per un impiego a tempo pieno: nel 2016, 329mila persone lavoravano senza raggiungerla, quota pari al 10,2% del totale, in lieve diminuzione rispetto a otto anni prima (11,4%) e con una netta preponderanza femminile (oltre sei donne su dieci).

Bonus per uno su tre: 9033 franchi l'anno - A stare meglio, invece, è chi opera nel campo dei servizi finanziari, 8'052 contro 9'362 di media elvetica, che arriva a 10'235 a Zurigo. E i quadri, ovviamente: non solo il loro stipendio è di 10'310 franchi in media, ma viene incrementato dai bonus, che diventano via via più importanti. Li riceve quasi un dipendente su tre (32%), per un valore annuale statistico di 9'033 franchi, oltre un migliaio in più rispetto ai 7'939 del 2014.

Ma in banca si superano i 100mila di extra - In banca si superano anche i 100mila franchi (100'651). Chi non ha ruoli dirigenziali si accontenta invece di 3'972 franchi di remunerazioni extra. 

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Commenti
 
Thor61 2 mesi fa su tio
Ci siamo capiti lo stesso ;o)))) Grazie per la correzione.
Carolina Botta 2 mesi fa su fb
Che titolo stupido.
Equalizer 2 mesi fa su tio
Sono 7-8 anni che il ticinese grida e chiede aiuto, ma la politica e sorda e guarda altrove, o meglio, dentro il loro conto in banca.
Thor61 2 mesi fa su tio
@Equalizer In realtà il divario è SEMPRE stato presente (Almeno del 30% in meno) e si è accentuato negli ultimi 30 anni, purtroppo con il libero passaggio (Dal 2008 ca.) il problema si è accentuato ed è esploso in tutto il suo danneggiamento e non è cosa di poco conto, purtroppo per gli indigeni.
Zico 2 mesi fa su tio
@Thor61 libera circolazione intendevi?
Giuliano Forlini 2 mesi fa su fb
Provate a venire a vivere da questa parte del Gottardo, vi sarà subito più chiaro il perché della differenza
Tanja Todorovic 2 mesi fa su fb
Potresti essere più esplicito?
Mario Bernasconi 2 mesi fa su fb
ma "questi cervelli" da dove vengono?
GI 2 mesi fa su tio
la vicinanza della ramina....mi pare tanto palese.....con un € a 1.60 ed un'economia lombarda "che tira".....questi problemi sarebbero inversi....
Ilaria PG 2 mesi fa su fb
Si chiedano PERCHÉ è “troppo stretto di mano”, invece!
Paula Morotti 2 mesi fa su fb
È si ...e dopo scappano!
Potrebbe interessarti anche
Tags
ticino
svizzera
media
salario
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-07-22 06:34:52 | 91.208.130.87