Keystone
SVIZZERA
13.03.2018 - 11:370
Aggiornamento 12:27

Tamedia fa faville in Borsa

Guadagni fino all'8% dopo la presentazione dei conti 2017, nettamente superiori alle attese

ZURIGO - Tamedia ha registrato nel 2017 un utile netto in progressione del 39,1% su base annua a 170,2 milioni di franchi, soprattutto grazie ad effetti straordinari. I ricavi sono da parte loro calati del 3% a 974,2 milioni di franchi. Lo ha comunicato oggi il gruppo editoriale zurighese.

La quota delle offerte digitali è aumentata in un anno dal 31 al 37,5%. Nella carta stampata il giro d'affari della pubblicità - precisa la nota - è diminuito di 35 milioni di franchi rispetto all'anno precedente. A soffrirne sono stati soprattutto i media a pagamento, mentre nei giornali per i pendolari la contrazione nel "print" è stata più che compensata dalle entrate pubblicitarie del settore digitale.

Le varie piattaforme specializzate (Classifieds) quali Jobcloud, homegate.ch e ImmoStreet.ch hanno generato un giro d'affari di 153 milioni di franchi per un margine EBITDA del 55%. Le piattaforme di scambio quali ricardo.ch e tutti.ch (Marketplaces) non hanno invece generato utili a causa degli investimenti effettuati in questo ambito. Il fatturato è stato di 50 milioni, il margine EBITDA del -5,7%. Nel settore Services & Ventures (servizi e partecipazioni, tra cui Zattoo, Starticket, localsearch e Book a Tiger) il giro d'affari è ammontato a 35 milioni per un margine EBITDA del 18,3%. Complessivamente il segmento delle piattaforme e partecipazioni ha aumentato i ricavi del 3,1% a 235,5 milioni di franchi e il margine EBITDA si è attestato al 39,0% (37,4%).

Complessivamente l'utile operativo (EBIT) del gruppo è cresciuto del 59,3% a 180,7 milioni di franchi, con il relativo margine passato dall'11,3 al 18,6%. L'incremento è però da attribuire in gran parte a effetti contabili straordinari.

Anche escludendo gli effetti non ricorrenti l'utile operativo e quello netto risultano superiori a quelli dell'anno precedente, rileva la nota. L'utile netto attribuibile agli azionisti ammonta a 146,9 milioni di franchi. Questi riceveranno 4.50 franchi per titolo in loro possesso, propone il consiglio d'amministrazione.

Nel 2017 sono state poste le basi per un ulteriore ampliamento dell'offerta. «Grazie agli investimenti, per quanto riguarda il bacino di utenza in Svizzera oggi possiamo tenere il passo con i concorrenti internazionali. Su queste basi vogliamo proporre in futuro ai nostri inserzionisti un'offerta a 360 gradi assieme a Neo Advertising e Goldbach», afferma il presidente della direzione Christoph Tonini, citato nella nota. Le due aziende sono state rilevate di recente da Tamedia.

Intanto il titolo oggi fa faville in borsa: dopo aver aperto un po' timidamente esso ha ampliato i guadagni, arrivando a salire di oltre il 9% a fine mattinata. Stando agli analisti della Banca cantonale di Zurigo (ZKB) i risultati presentati sono molto buoni e superano nettamente le attese.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Tags
franchi
milioni franchi
margine
utile
ebitda
margine ebitda
tamedia
borsa
faville
piattaforme
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-06-24 07:25:28 | 91.208.130.86