Key/Bazzara
ULTIME NOTIZIE Finanza
PAESI BASSI
1 anno
Panasonic sposta il quartier generale ad Amsterdam
La decisione è stata presa per evitare potenziali noie fiscali dovute all'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea, decisa con il voto sulla Brexit
SVIZZERA
1 anno
Nel 2019 il prezzo dell'elettricità resterà stabile
Lo rivela un sondaggio dell'Aes su 31 fra i principali erogatori
ZURIGO
1 anno
Emmi, utile netto raddoppiato nel primo semestre
ll fatturato è rimasto praticamente stabile a 1,68 miliardi di franchi
STATI UNITI
1 anno
I bitcoin consumano quanto l'Ohio
La richiesta di potenza di calcolo, e quindi di energia, è in continuo aumento
SVIZZERA
1 anno
I farmaci per la pressione con il Valtarsan non sono contaminati
Lo conferma in una nota Swissmedic, dopo un allarme emesso a luglio
IMMAGINI
CANTONE
1 anno
Dal Ticino alla Nuova Zelanda con un "semplice" tagliacarte
Realizzato in plastica eco-friendly da un designer emergente di Mendrisio, verrà distribuito, gratis, nel mondo per sensibilizzare sul rispetto per l'ambiente
ITALIA
1 anno
Scatta l'obbligo di origine per sughi e salse
Il provvedimento è mirato a rafforzare il rapporto tra produttori e trasformatori e a garantire i consumatori dall'inganno dei prodotti coltivati all'estero ed importati
SVIZZERA
1 anno
Manor richiama i falafel, pericolo listeriosi
La Manor ha richiamato il prodotto "8 falafels (pois chiches, carottes & coriandre)" di marca "l'atelier Blini", numero di lotto 182651
SVIZZERA
1 anno
Gli svizzeri amano gli articoli elettronici
La tendenza è ad acquistare prodotti sempre più costosi
EUROPA
1 anno
Ryanair dice basta al trolley gratuito
Dal primo novembre non sarà più possibile viaggiare con un trolley di dimensioni ridotte gratuitamente, neanche imbarcandolo in stiva come avviene invece oggi
CINA / STATI UNITI
1 anno
Dazi, colloqui «costruttivi e schietti» con Washington
Pechino ha in ogni caso presentato ricorso al WTO nei confronti della misura da 16 miliardi di dollari
BERNA
1 anno
Bolle di sapone pericolose ancora in circolazione
Riscontrata una contaminazione microbiologica con il germe patogeno Pseudomonas aeruginosa
CINA / STATI UNITI
1 anno
Dazi, tariffe reciproche da 16 miliardi
Le misure, corrispondenti alla seconda tranche voluta dal presidente americano, sono entrate in vigore nelle scorse ore
TICINO/ITALIA
1 anno
«Qui è vietato fallire, ma anche avere successo»
Secondo Francesca Corrado, che ha fondato la prima scuola di fallimento, manca il diritto di sbagliare ma anche quello di considerarsi riusciti se non si "sfonda"
ITALIA/STATI UNITI
1 anno
Le sfide di Manley nel dopo Marchionne
Il nuovo ceo di Fca è chiamato a risolvere il nodo delle attività europee
ITALIA
06.02.2018 - 10:060

Zara contro Bazzara: «Nome troppo simile»

Il marchio di moda porta in tribunale la torrefazione triestina: «Rischia di creare confusione»

TRIESTE - Un nome e un logo troppo simili e il colosso spagnolo della moda ricorre all'Unione europea per rivendicare la proprietà intellettuale. Protagoniste di questa vicenda, Zara, l'industria di abbigliamento che fa capo alla multinazionale Inditex, e Bazzara, la torrefazione triestina che esporta miscele di caffè e che prende il nome dal cognome dei titolari.

Quattro lettere in comune che a partire dal 2015 hanno scatenato una battaglia a tutela dei rispettivi marchi, nonostante le due imprese operino in settori merceologici del tutto differenti.

La catena d'abbigliamento - come riporta il quotidiano Il Piccolo in edicola oggi - ha avviato un contenzioso davanti all'Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale (Euipo). Secondo i legali di Zara le due consonanti e le due vocali che il cognome dei titolari di Bazzara srl e il marchio spagnolo condividono potrebbero portare a una situazione di confusione tale da pregiudicare il buon nome dell'azienda spagnola.

Nelle scorse settimane si è aperta la vera e propria fase di contenzioso, in seguito a un iter iniziato tre anni fa, dopo la pubblicazione provvisoria del marchio Bazzara a livello europeo. In questo caso la contestazione è stata avanzata sia per il suono delle parole sia per il logo.

Secondo l' avvocato Andrea Piras, che difende la ditta triestina, ci sono diverse incongruenze: «Esistono dei parametri specifici da prendere in considerazione quando ci si vuole opporre a un marchio - spiega Piras - il primo è sonoro, e in questo caso vede due parole essere pronunciate in modo molto diverso, e il secondo riguarda le differenze grafiche. Si va poi a vedere il prodotto che si va a vendere». A difesa del logo - prosegue Piras - quest'ultimo nasce dai grafici di Bazzara, «che avrebbero potuto brevettarlo».

L'Euipo, che non è un organo giudiziario, si esprimerà entro la prossima estate. Ma la decisione è impugnabile da entrambe le parti in sede legale fino ad arrivare alla Corte di giustizia europea.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-23 05:30:51 | 91.208.130.87