Fotolia
SVIZZERA
06.12.2017 - 14:550

Acquisti all'estero, aumentano le ordinazioni online

Nel 2017 si è registrato un calo di coloro che si sono recati fisicamente oltre frontiera

SAN GALLO - Gli svizzeri acquistano volentieri all'estero, come peraltro in passato, ma sempre più online. Lo afferma uno studio dell'Università di San Gallo.

Stando all'inchiesta, nel 2017 si è registrato un calo di coloro che si sono recati fisicamente oltre frontiera, ma quando l'hanno fatto hanno acquistato più del solito. Il carrello della spesa, in media, è aumentato, indica un comunicato dell'ateneo sangallese, secondo il quale non vi è nessuna relazione diretta tra propensione agli acquisti all'estero e disponibilità finanziaria degli acquirenti.

Cresce invece la tendenza a servirsi di internet: lo studio afferma che nel 2015 circa il 30% dei consumatori hanno fatto ordinazioni presso operatori all'estero, percentuale che due anni più tardi è salita al 37%, con una potenziale perdita per il commercio al dettaglio interno aumentata del 10% a 9,1 miliardi di franchi.

In settori quali alimentazione, drogheria, abbigliamento, articoli sportivi e arredamento, lo studio giunge alla conclusione che i consumatori coprono il loro fabbisogno presso gli offerenti online esteri nella misura del 23%. Per combattere il fenomeno i ricercatori suggeriscono di abbassare la soglia di esonero sull'IVA da 300 a 50 franchi: il turismo degli acquisti diminuirebbe di circa un terzo.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Potrebbe interessarti anche
Tags
estero
acquisti
ordinazioni
studio
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-23 20:49:05 | 91.208.130.86